Tutto pronto per la corsa solidale delle donne "SoloWomenRun".

L'evento, che avrà luogo il 3 marzo, coinvolge numerose partecipanti, sportive e non, spinte dallo spirito di solidarietà per l'affermazione di diritti, della parità di genere e contro la violenza.

In particoplare è prevista la partecipazione di oltre 12.000 donne che coloreranno le vie Cagliari di rosa. Come consuetidune, l'ottava edizione dell'evento sostiene iniziative benefiche legate alla salute e all'inclusione rivolte al territorio isolano attraverso il CharityGoal.

Patrocinata dal Comune di Cagliari, l'iniziativa è parte integrante del calendario condiviso “Feminas – Cagliari contro la violenza”.

L'appuntamento per tutti è al quartiere fieristico di viale Diaz a Cagliari alle 8.30 del mattino. Appena il tempo di completare le ultime formalità, alle 9.30 si parte con la Open, una camminata di circa 5 chilometri, aperta a tutte e che non prevede una classifica, ma che prevede riconoscimenti per l'associazione Charity Goal più numerosa, il gruppo più numeroso e la partecipante più longeva.

Alle 11 comincia invece la Challenge, una corsa competitiva di circa 10 chilometri. Il percorso avrà come punto di partenza e arrivo il piazzale interno alla Fiera di Cagliari. Si snoderà poi su un circuito di circa 5 chilometri che passa per le principali vie del centro cittadino, da ripetersi per 2 volte per le atlete impegnate nella prova competitiva Challenge, attraverso le vie: Diaz, Regina Margherita, Manno, Carlo Felice, Roma e Diaz.

All'incontro con i giornalisti di questa mattina a Palazzo Bacaredda anche Sergio Lai, Pietro Casu e Alexa Leinardi, rispettivamente presidente Fidal sardegna, presidente UISP Cagliari e vicepresidente ASD Cagliari Atletica Leggera che hanno evidenziato una volta di più la valenza della SWR nel panorama sportivo e sociale regionale e non solo.

Le più lette