Banner Athlon

Cagliari. Inaugurazione panchina rossa nel Parco di Monteclaro

In occasione della Gionata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne, é stata inaugurata oggi la panchina rossa nel Parco di Monteclaro. Presenti alla cerimonia l'assessora comunale alle Politiche sociali, Viviana Lantini, il vicesindaco metropolitano, Roberto Mura, e la consigliera di Parità, Susanna Pisano.

“La speranza nelle nuove generazioni, più consapevoli e rispettose del ruolo femminile potrebbe segnare la differenza - ha dichiarato l'esponente della Giunta Comunale - anche la Città Metropolitana di Cagliari unita contro la violenza sulle donne. Ringrazio le associazioni che collaborano anche col Comune e spero che il record di donne uccise in questo 2021 non debba più ripetersi. La speranza nelle nuove generazioni, più consapevoli e rispettose del ruolo femminile – ha voluto sottolineare Lantini – potrebbe segnare la differenza”.

Ed é proprio attraverso la sensibilizzazione, in particolare bambini e ragazzi, che si possono attuare quei cambiamenti culturali e sociali, utili e necessari a contrastare le discriminazioni e la violenza sulle donne, affermarne con forza i diritti e le pari opportunità.

"Perciò educhiamo i nostri figli a combattere qualunque forma di violenza e rispettare la donna quale colonna portante della famiglia e della società”, ha concluso la rappresentante dell'esecutivo cittadino.

Cagliari. Stop alla violenza sulle donne “Domanda agiudu. Tzerria!”

“Domanda agiudu. Tzerria!”. Parlano anche cagliaritano le locandine che troveranno spazio nelle farmacie, edicole, librerie, negozi e supermercati, per ricordare alle donne vittime di violenza che per chiedere aiuto basta una telefonata. Iniziata nei mesi scorsi tra mille difficoltà generate dalla pandemia da Covid-19, la campagna di sensibilizzazione della Commissione Pari Opportunità del Comune di Cagliari si intensifica. E con l'impegno in prima linea delle Commissioni Politiche sociali e Attività produttive della Municipalità di Pirri, da questo pomeriggio prosegue con la distribuzione di materiale informativo sul 1522, il Numero Verde nazionale antiviolenza e stalking. Il 1522, con relativa app, è gratuito, attivo nelle 24 ore con operatore multilingue, 365 giorni l'anno. Localmente ci si può rivolgere al Centro antiviolenza Donna Ceteris telefonando al numero 070.492400 oppure al Centro antiviolenza Donne al traguardo che risponde allo 070.2080134. Disponibile anche YouPol, l'applicazione per smartphone e tablet della Polizia di Stato. A spiegarlo Maria Laura Manca, Enrica Fois e Rossella Pes, rispettivamente presidentesse del Consiglio, della Commissione Politiche sociali e della Commissione Attività produttive, che tra le altre iniziative in calendario hanno annunciato anche l'istituzione della Commissione speciale Pari Opportunità della Municipalità di Pirri.

“Prenderà ufficialmente vita domani, 25 novembre 2020 – hanno puntualizzato - durante la seduta straordinaria del Consiglio della Municipalità convocata in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne”. Il nuovo organismo “non sarà però un duplicato, ma piuttosto lavorerà in sinergia con la Commissione comunale Pari Opportunità– ha chiarito Serenella Piras, dirigente Servizi Demografici, Decentramento Elettorale, Cimiteriale - occupandosi, in particolare, di rilevare le esigenze del territorio”.

Di sinergia ha parlato anche l'assessora Rita Dedola. Non soltanto perché “mette in pratica i principi del decentramento”, ma anche perché “opera di una collaborazione che prescinde dai colori politici”. Insomma, per l'esponente dell'Esecutivo Truzzu, titolare degli Affari generali, Pubblica istruzione, Politiche universitarie e del diritto allo studio, Politiche giovanili e Pari Opportunità, tutti “passi verso una acquisizione completa e consapevole di ciò che deve essere lo zoccolo duro di un'Amministrazione”. Alla conferenza stampa virtuale di questa mattina l'assessora Dedola ha concluso il proprio intervento ricordando i tanti appuntamenti di “Femminas. Cagliari contro la violenza” con cui il Capoluogo della Sardegna ha rinnovato l'impegno alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul tema della violenza di genere e ha chiamato a raccolta le realtà sociali e culturali del territorio. “Stiamo lavorando – ha detto – affinché la piattaforma internet del Comune possa trasmettere in streaming le diverse manifestazioni”. “Per l'eliminazione della violenza contro le donne non bisogna mai abbassare la guardia”, è stata la formula condivisa dai consiglieri della Municipalità che stamani hanno partecipato all'incontro coi giornalisti, e da Stefania Loi, presidente della Commissione comunale Pari Opportunità. A fronte del vertiginoso aumento delle violenze intrafamiliari, compatibili con le limitazioni imposte dalla lotta al Covid-19, infatti l'obiettivo della campagna di sensibilizzazione e delle locandine che saranno esposte all'interno degli esercizi commerciali è quello di intercettare il maggior numero di donne che potrebbero essere interessate a chiedere aiuto al 1522. Oppure, segnalare il numero a amiche, parenti e conoscenti, persone che sono state, o rischiano di essere vittime e testimoni di maltrattamento domestico.

Cagliari. “Insieme si Vince”: flash mob contro la violenza sulle donne

L'Assessorato allo Sport del Comune di Cagliari ha collaborato, insieme al CONI Sardegna, alla realizzazione del flash mob “Insieme si Vince”, iniziativa organizzata da MSP Sardegna a sostegno della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. In questo senso è stato chiamato a raccolta tutto il mondo dello sport isolano che si ritroverà, sabato 24 novembre a partire dalle 16, nello stadio comunale di Atletica Leggera “Riccardo Santoru”. Parteciperanno all'iniziativa squadre sportive con i propri atleti e tutti i cittadini che vorranno prendere parte al pomeriggio di sport e sensibilizzazione. Ai bambini verrà dato un cappellino rosso e agli adulti una t-shirt, ma tutto il pubblico verrà coinvolto con un palloncino rosso (biodegradabile) che verrà fatto volare al momento del segnale da parte degli organizzatori. Subito dopo il volo dei palloncini, ci sarà un minuto di silenzio in memoria delle donne uccise e a sostegno delle donne che trovano il coraggio di denunciare.

Macomer. Pestata a sangue dal compagno chiede aiuto per tornare nel suo paese

"Aiutatemi a ricostruire la mia vita, voglio scappare da Macomer per tornare nella mia terra, ma sono invalida, non ho una casa, non ho parenti, non ho soldi". E' il toccante appello di Martina Murgile, 40 anni originaria della Lombardia, che tre giorni fa è stata pestata a sangue dal suo compagno, un disoccupato di 44 anni, attualmente in stato di fermo. La donna, terrorizzata dall'eventualità che l'uomo possa riavvicinarsi, è assistita dalle donne di una associazione di Macomer e il Centro anti-violenza di Onda Rosa di Nuoro. Ricoverata nel reparto di Neurochirurgia in gravi condizioni, Martina dovrà subire vari interventi chirurgici.

Cagliari. Una panchina rossa contro la violenza sulla donne

Un nastro rosso sul cancello del Municipio: sabato 25 novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, dalle 8 alle 13, le cittadine e i cittadini potranno testimoniare il proprio rifiuto a ogni forma di violenza legando un nastro rosso – messo a disposizione dal Comune – all'ingresso del Palazzo Civico come segno di impegno collettivo e trasversale. In contemporanea con le altre città metropolitane, anche Cagliari aderisce all'iniziativa promossa dal Movimento degli Stati Generali delle Donne su invito dell'Autorità di Gestione PonMetro con l'individuazione di una panchina da dipingere di rosso, simbolo delle azioni di contrasto alla violenza contro le donne: l'appuntamento è per le 10.30 nel giardino tra via Cugia e via Pessina, in prossimità del Tribunale. Sempre all'interno delle attività di sensibilizzazione della settimana, in serata la Torre dell'Elefante sarà illuminata di arancione per la campagna #Orangetheworld e UNiTE, iniziativa del Comitato Nazionale UN Women Italia. Gli appuntamenti per “Parità è rispetto delle differenze. Cagliari contro la violenza”, che dal 18 a oggi sono stati numerosi, andranno avanti sino a domenica 26: in allegato il programma completo.

Sassari. Arrestato per vessazioni alla ex compagna

Nononstante il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex compagna, un uomo di 42 anni ha continuato a vessare la donna ed è stato tratto in arresto. Tutto questo dopo essere già stato denunciato dalla sua ex convivente per reiterate umiliazioni e aggressioni fisiche e verbali. Dopo la denuncia la donna ha segnalato all'autorità giudiziaria la mancata ottemperanza dell'uomo rispetto alle disposizioni del giudice. Per questo motivo per l'aggressore sono scattati i domiciliari per "inosservanza delle prescrizioni del divieto di avvicinamento alla persona offesa".
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module