Banner Athlon

Cagliari. Siglato il Protocollo d'intesa “INPS per tutti”

In evidenza Cagliari. Siglato il Protocollo d'intesa “INPS per tutti”
Con un Protocollo di intesa che si snoda lungo i suoi undici articoli, oggi il Comune di Cagliari, l'INPS, l'Arcidiocesi di Cagliari – Caritas e il Comitato di Cagliari della Croce Rossa Italiana hanno dato il via ad un rapporto di collaborazione per rendere più semplice a tutti l'accesso ai benefici e alle prerogative dell'istituto di previdenza. In particolare il documento “INPS per tutti” è stato sottoscritto nella Sala del Retablo del Palazzo Civico di via Roma, dal Sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, dal Direttore regionale dell'INPS, Alessandro Tombolini, dal Direttore della Caritas, Marco Lai e dalla Presidente del Comitato di Cagliari della Croce Rossa Italiana, Fernanda Loche.

“Se con questo protocollo – il commento del Sindaco Truzzu – riuscissimo ad aiutare anche solo una persona, sarebbe un grande risultato. Puntiamo ai soggetti che probabilmente non sanno di avere diritti ed opportunità e grazie agli altri soggetti che hanno aderito, possiamo dar loro una mano. Questo è un segnale importante del fatto che una città non dipende solo dalle amministrazioni ma dalla collaborazione di tutti”.

Ognuno per le sue competenze, i vari firmatari si sono impegnati a portare in maniera capillare in tutta la città, i diritti che anche i più deboli, i cittadini ai margini, hanno e possono far valere. Lo ha sostenuto in maniera forte anche il Presidente nazionale dell'INPS, Pasquale Tridico che, pur non avendo potuto essere presente alla conferenza stampa della firma del protocollo, ha partecipato in videoconferenza.

“Questo progetto ha un valore sociale molto elevato – la conferma di Pasquale Tridico – perché ci consente di raggiungere anche gli ultimi, quelli che non riescono ad accedere a prestazioni complesse. Sono soggetti ai qual mancano le informazioni per poter esprimere i loro diritti e saremo noi ad andare loro incontro grazie alle sinergie nate sul territorio. Non ci interessa un risultato quantitativamente elevato, ma vogliamo che le prestazioni arrivino, fossero anche pochi, a chi ne ha diritto e che altrimenti non avrebbe altri mezzi per ottenerle”.

Oltre ai firmatari del Protocollo, hanno partecipato all'incontro con la stampa, il Presidente del Consiglio Comunale, Edoardo Tocco, le Presidenti delle Commissioni Pari Opportunità e Politiche Sociali, Stefania Loi e Antonella Scarfò e l'Assessora alle Politiche Sociali, Viviana Lantini.

“Quanto fatto con questo esempio di rete virtuosa – ha commentato l'Assessora Lantini – andrebbe fatto tutti i giorni perché solo tutti insieme si possono cercare delle soluzioni. E questo può essere fatto in tanti altri settori. Le persone ai margini della società si trovano lontane dal conoscere i loro diritti e non ne beneficiano. Questo Protocollo vuole arrivare a loro, prima di tutto ascoltandole e poi facendo in modo che chi ha dei diritti, possa esercitarli”.

A parlare a nome dell'INPS è stato anche il Direttore regionale, Alessandro Tombolini. “Innovazione non significa solo avere nuove tecnologie, ma comportamenti diversi, sinergie, che portano solo ottimi frutti. Dobbiamo pensare che non tutti conoscano e sappiano esprimere i propri diritti. Eliminiamo il gap culturale per chi non ha dimestichezza con un modulo o con una sede INPS”. A chiudere gli interventi prima della sottoscrizione del documento, sono stati Fernanda Loche e Don Marco Lai. “Lo scopo di questo Protocollo è dare alla persone più ai margini, quelle senza dimora, la possibilità di usufruire di bonus dei quali non sono a conoscenza” il pensiero della Presidente della CRI – Cagliari alla quale ha fatto eco il Direttore della Caritas. “Dobbiamo essere come delle antenne di ascolto per poi intercettare quei soggetti che magari rischiano di stare fuori e vivere ancora di più nella marginalità e nella sofferenza. Stiamo costruendo comunità in una città ideale e INPS per tutti credo sia un passaggio fondamentale per l'accesso ai diritti e alle opportunità a favore anche dei più deboli”.

Ultima modifica ilMercoledì, 29 Giugno 2022 16:10

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module