Banner Athlon

Violenza di genere. Aumentano le risorse regionali per i centri antiviolenza e le case d'accoglienza

In evidenza Violenza di genere. Aumentano le risorse regionali per i centri antiviolenza e le case d'accoglienza
Raddoppiano, rispetto al 2021, le risorse a favore dei centri antiviolenza e delle case d’accoglienza della Sardegna. Ammontano, infatti, a due milioni di euro i fondi regionali per i contributi destinati, nell’anno in corso, all’organizzazione e al funzionamento delle strutture dell’Isola che operano a favore delle donne vittime di abusi, sole o con minori, con la previsione di un ulteriore incremento del 20% nei due anni successivi (2,5 milioni per ciascun anno nella programmazione pluriennale 2023-2024). Lo ha stabilito la Giunta Regionale, che su proposta dell’assessore regionale dell’Igiene e Sanità e dell’Assistenza Sociale, Mario Nieddu, ha approvato in via preliminare, nel corso dell'ultima seduta, la nuova programmazione delle risorse per le case d'accoglienza e i centri antiviolenza fino al 2024, fondi che per l’anno in corso si integrano alle risorse statali, poco meno di 500 mila euro, già ripartite a febbraio. Per il 2022, così come disposto nel provvedimento approvato, la ripartizione delle risorse è stata stabilita a favore delle 5 case per il 54,4% e in misura del 45,6% per gli 11 centri d’accoglienza attualmente iscritti al registro regionale, prevedendo un aumento del contributo per i centri con più sedi operative.
Ultima modifica ilSabato, 11 Giugno 2022 14:54

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module