Infermieri e ostetriche aderenti al sindacato nazionale del Nursing Up Sardegna incrociano le braccia per protestare contro la grave carenza di operatori socio sanitari nei turni diurni e la totale assenza in quelli notturni.

Situazione che, come sottolineato dal sindacato, costringe i professionisti a svolgere compiti che esulano dal loro proprio profilo professionale, con con carichi di lavoro esasperanti, coinvolge i presidi ospedalieri del Businco e quello sanitario San Michele, entrambi parte dell'Arnas Brotzu di Cagliari.

Lo sciopero, supportato da Nursing Up Sardegna e reso necessario per porre all'attenzione delle istutuzioni la delicata situazione del personale coinvolto, è previsto per giovedì 1° febbraio.

Le più lette