"Per la prima volta la Sardegna è presente al più grande evento del settore turistico nei Paesi Baltici. Con la partecipazione alle migliori fiere internazionali vogliamo cogliere tutte le opportunità per conquistare nuovi mercati con l’obiettivo di una crescita costante dei flussi turistici verso la Sardegna".

Lo ha detto l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa, durante la cerimonia di inaugurazione di “Balttour 2023”, che si svolge a Riga (Lettonia) fino a domenica 5 febbraio.

Alla cerimonia hanno partecipato il Ministro lettone dell’Economia e il Vice ambasciatore italiano. La Sardegna, con il suo stand di circa 200 metri quadri, è l'unica realtà italiana presente nel centro espositivo internazionale Kipsala di Riga.

"In queste giornate presenteremo la nostra proposta turistica ai visitatori, ma soprattutto agli operatori per consolidare un rapporto già avviato grazie al collegamento diretto stagionale Riga-Olbia - ha aggiunto l'assessore Chessa - Nel 2023, dopo Stoccarda, Madrid e Dusseldorf, nel prossimo fine settimana saremo presenti con uno stand di oltre 1.000 metri quadrati alla Bit di Milano, anche quest'anno da assoluti protagonisti".

Il programma di incontri dell’assessore Chessa in Lettonia proseguirà domattina coi rappresentanti della compagnia aerea lettone e dell’aeroporto di Riga: "aggiungere al collegamento col nord dell'Isola, anche quello con Cagliari, e per un periodo più ampio, consentirebbe il consolidamento dei flusso turistico baltico verso l'Isola, anche nei 'mesi di spalla'. A "Balttour" abbiamo presentato una Sardegna che vuole andare oltre il mare, promuovendo le sue unicità nel campo delle tradizioni, della cultura, dell'enogastronomia, con l'obiettivo di una definitiva destagionalizzazione dei flussi turistici"

Le più lette