Banner Athlon

Cagliari. Scuola elementare “Collodi”: evento finale del progetto “Sport di squadra nelle scuole di Cagliari”

“Collaborazione fondamentale per raggiungere traguardi importanti. Perché come nello sport, collaborazione significa gioco di squadra”. Alla Scuola elementare “Collodi” evento finale del progetto “Sport di squadra nelle scuole di Cagliari” Circa 300 bambini e ragazzi 3-14, di 4 istituti delle direzioni didattiche “Is Mirrionis” e “Giusy Devinu” coinvolti per un intero anno scolastico almeno in 3 attività a scelta fra mini volley, mini basket, mini calcio, pallavolo, tennis, karate, judo, atletica, ginnastica ritmica e artistica, danza sportiva, scacchi e orienteering. Sostenuto dal Comune e patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con l'obiettivo di “promuovere la pratica motoria in un’ottica di inclusione sociale e di pari opportunità”, il progetto “Sport di squadra nelle scuole di Cagliari” dell'Aics è stato un vero e proprio successo. L'evento finale si é svolto questa mattina presso la Scuola Elementare “Collodi” di via Basilicata. Un giorno di festa per i bambini, che hanno ricevuto una medaglia ricordo, famiglie, insegnanti e istruttori.

“Lo sport - ha sottolineato l'assessora comunale all'Istruzione, Marina Adamo, presente all'evento - veicola tanti valori di crescita e di vita, sviluppa competenze di fair play. “Sport di squadra nelle scuole di Cagliari” ha la capacità di guidare in percorsi sportivi anche bambini che normalmente e purtroppo possono risultarne esclusi. Magari perché si trovano in condizione di fragilità socio-economica, situazioni di difficoltà o deficit”.

Piena la soddisfazione di Andrea Lobina, presidente Aics Sardegna. Per aver centrato gli obiettivi dell'”inclusione” e del “fare squadra”, come stile di vita da adottare dentro e fuori dai campi di gara, che si prefiggeva il progetto. Ma anche quello di “rafforzare” la sinergia tra scuola, istituzioni e associazionismo sportivo.

Villa Sant'Antonio. Maestra salva una bimba dal soffocamento

E' accaduto presso la Scuola Elementare del piccolo centro dell'oristanese. Coinvolta una piccola alunna di soli sette anni che, dopo aver ingerito una caramella andata di traverso, ha rischiato di morire soffocata. Grazie all'intervento repentino della sua maestra, che le ha praticato la manovra di Heimlich, il peggio è stato evitato. La bimba ha ripreso a respirare e la festa di compleanno del suo compagnetto ha potuto proseguire. Grande la preoccupazione da parte della mamma della piccola alunna che, messa al corrente dell'episodio, si è immediatamente recata presso il plesso scolastico, constatando che la figlia stava bene.

Lanusei. A processo la maestra accusata di maltrattamenti

Le accuse mosse da alcuni genitori dei suoi alunni sono pesanti. Percosse e ingiurie nei confronti dei suoi alunni di prima elementare. La vicenda, che risale all'anno scolastico 2013-2014, vede coinvolta una maestra 63 enne di Villagrande Strisaili. Per questi motivi Il Gup del tribunale di Lanusei, accogliendo la richiesta del pm titolare delle indagini, ha rinviato a giudizio l'insegnante che dovrà comparire il 6 febbraio 2018 davanti al giudice monocratico. Oltre alle percosse e le ingiurie, l'insegnante avrebbe impedito più volte ai bambini di utilizzare i servizi igienici, di bere durante lezione e di andare in cortile per la ricreazione. Le indagini svolte dai Carabinieri attraverso il ricorso a intercettazioni ambientali, audio e video sono state incluse nel fascicolo del pm che lo scorso 13 maggio ha chiesto la fissazione dell'udienza preliminare. Gli inquirenti hanno inoltre fatto notare che nonostante le indagini, la docente abbia continuato ad esercitare il suo ruolo di insegnate agli stessi alunni che sarebbero stati - secondo l'accusa - "vittime dei comportamenti violenti dell'educatrice". Intanto il difensore della maestra, fiducioso che tutto potrà essere chiarito in sede processuale, ha evidenziato che a carico della maestra non c'è mai stato nemmeno un provvedimento disciplinare da parte dell'istituto scolastico.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module