È stato ospitato nella mattina di oggi, presso la Sala Consiliare del Palazzo Civico di via Roma, il workshop “Cagliari & Dubai: idee per una partnership”. All'iniziativa ha dato il proprio patrocinio anche il Comune di Cagliari che ha ricevuto in Municipio non solo gli organizzatori dell'incontro ma anche i rappresentanti degli imprenditori locali.

Tra gli obiettivi della mattina di lavori nel Palazzo Civico c'è, infatti, quello di promuovere l'internazionalizzazione verso gli Emirati Arabi delle imprese sarde che vogliono allargarsi fuori dal territorio nazionale. Ma allo stesso tempo sarà possibile creare un ponte ideale tra le due realtà in modo da valorizzare anche la città di Cagliari non solo come città turistica, ma soprattutto polo di investimenti dall'estero. Ad aprire i lavori con i saluti istituzionali è stato il Presidente del Consiglio Comunale, Edoardo Tocco.

“Questo può essere un importante punto di partenza perché vogliamo che Cagliari diventi protagonista a livello internazionale. Si parla spesso di città del turismo, di Capitale del Mediterraneo e di realtà pronto ad aprire le porte all'estero, ma ora dobbiamo farlo veramente. E anche le istituzioni sono chiamate a provarci, nonostante le vicissitudini e gli impegni del quotidiano. Ora abbiamo la possibilità di aprire un gemellaggio con Dubai con la speranza che un mondo diverso ed aperto, sia come mentalità che come economia, posso condividere la sua importanza con la nostra città, in modo da permetterci di crescere. Non sarà facile aprire questo ponte ideologico con gli Emirati Arabi ma tutti insieme ci proveremo”.

Dopo l'intervento del Presidente Tocco, che ha anche portato ai presenti il saluto del Sindaco Paolo Truzzu, hanno preso la parola Alberto Becciu di InMindful llc, Andrea Colo Senior Manager Dubai South Free Zone e Massimo Simbula che ha illustrato il tema: Cryptocurrencies & Blockchain a Dubai.