Banner Athlon

Cagliari. Festeggiamenti per i 100 anni di signora Assunta

La signora Assunta Marcialis ha compiuto cento anni. Nata nel lontano 18 agosto del 1922 a Villanova e da sempre residente in città, é stata festeggiata dal presidente del Consiglio Comunale, Edoardo Tocco, che le ha fatto omaggio di una medaglia ricordo e di una pergamena. Orfana di madre, la signora Assunta si è sposata con Antonio Ciccu ed è stata madre a sua volta di 5 figli. Circondata dall'affetto della famiglia, dei suoi 9 nipoti e 4 pronipoti, ha festeggiato in serenità la ricorrenza.

Sennori. Grande successo per "Calici di Stelle” 2022

Tantissimi turisti e visitatori hanno invaso le vie del paese, tanto che già prima delle 22 sono stati esauriti tutti i 2.500 calici disponibili, assieme alla sacca e ai ticket di degustazione. Chi si è attardato ha comunque potuto assaporare fino alle due del mattino gli ottimi vini e le pietanze tipiche direttamente nelle postazioni, grazie anche alla poderosa macchina organizzativa messa in campo dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Danzeventi, i produttori e tutte le associazioni del territorio, per un evento di respiro nazionale promosso dall’Associazione Città del Vino e dal Movimento del Turismo del Vino. Pienone nel piazzale del Centro Rosa Gambella già durante il taglio del nastro, al quale hanno partecipato il sindaco, Nicola Sassu, la vicensindaca Elena Cornalis (assessora alla Cultura e al Turismo), quindi la madrina d’eccezione Iole Piscolla, responsabile Area Enoturismo delle Città del Vino e coordinatrice nazionale “Calici di stelle”, il prefetto di Sassari Paola Dessì, l’assessore regionale ai lavori pubblici Aldo Salaris, l’amministratore straordinario della Provincia di Sassari Pietro Fois, il deputato Ugo Cappellacci, gli esponenti del Consiglio e della giunta comunale. Presenti tra le autorità anche la sindaca di Stintino Rita Vallebella, il sindaco di Sorso Fabrizio Demelas e il vicesindaco Federico Basciu.

"Si riparte alla grande – ha enfatizzato il primo cittadino – con questa XVII edizione rivisitata in funzione del turismo esperienziale, grazie al quale il turista si ritrova protagonista cimentandosi nelle arti della tradizione e nella realizzazione di prodotti tipici locali".

Grande soddisfazione è stata espressa anche dall’assessora Cornalis: "siamo davvero felici per il sold out, segno che la manifestazione ha lasciato un segno tangibile indimenticato nonostante due anni di fermo obbligato. La presenza di Iole Piscolla ci ha inorgogliti, perché Città del Vino è un valore aggiunto straordinario per i comuni soci. Ora guardiamo già all'edizione 2023, ma siamo concentrati in particolare sulla tre giorni che a inizio ottobre, in occasione del periodo della vendemmia, chiuderà i festeggiamenti per i cinquant’anni di Doc del moscato".

Ad impreziosire l’evento di forti suggestioni sono state le maschere “I Gentiles sos gigante de Sennaru”, così come il coro femminile “Sa Voghe de sos feminos sennaresos”, i gruppi “Janas”, “Sos Femineddos” e la Banda musicale Città di Sennori. Grande afflusso è stato registrato nelle “Domus de janas” dell’orto del Beneficio parrocchiale e sulla terrazza dei parcheggi, dove è stato possibile osservare il cielo notturno guidati da Gian Nicola Cabizza con l’ausilio dei potenti telescopi dell’Associazione Astronomica Turritana. I turisti sono stati coinvolti nei balli e nei canti folcloristici, nella realizzazione di pietanze tipiche e nella lavorazione dei costumi tradizionali. Mappa alla mano, i visitatori hanno potuto assaporare le migliori produzioni vinicole come cagnulari, cannonau e vermentino proposte dalle cantine Mode, Fara, Sorres, Viticoltori della Romangia e i produttori Fara, Urgeghe, Conti, Loriga e Ogana. Grande attenzione è stata rivolta anche al moscato, di cui quest’anno ricorrono i cinquant’anni della denominazione “DOC Sorso Sennori”, una vera delizia per il palato messa a disposizione da Fara, Sorso-Sennori, Nuraghe Crabioni, Viticoltori di Romangia più la Confraternita del Moscato Sorso-Sennori, mentre un dolce al moscato della Confraternita è stato preparato da “Ouh La La Pâtisserie”. Numerose anche le esibizioni musicali e le esposizioni artistiche: la mostra di Piero Doro, l’installazione di Battistina Casula, la mostra di Goxhoi “Sas pizzinnas 2022”, l’esposizione itinerante dell’artista Daniel Leal. All’Auditorium Centro Culturale a rapire lo sguardo dei presenti è stata poi la bellissima “Mostra dell’abito tradizionale di Sennori”. In Casa Sisini è stata invece allestita l’installazione di Leonarda Casu, e in edizione speciale per Calici, la performance in video “#mutaforma” a cura della Compagnia Danza Estemporada diretta da Livia Lepri. Quest’anno l’Associazione Città del Vino ha proposto inoltre il premio La Stella di Federica, dedicato alle tre fotografie più significative del territorio che valorizzano la relazione fra la festa e l’ambiente circostante.

Cagliari. A Palazzo di Città “Corto Maltese Verso nuove rotte”

Sono oltre 200 le opere originali del “padre della letteratura disegnata” che si potranno ammirare dal 6 agosto sino al 4 dicembre a Palazzo di Città. L'iniziativa “Corto Maltese Verso nuove rotte”, mette in mostra veri e propri tesori realizzati da Hugo Pratt, tra disegni, acquarelli e rarissime tavole, dai primi anni di attività sino alle ultime avventure vissute dal suo alter ego. Voluta dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari, con la curatoria di Patrizia Zanotti, direttrice CONG e responsabile dell'opera editoriale di Pratt, l'esposizione “è una eccellente sintesi delle opere del maestro veneziano ed è un’importante occasione per consolidare l’offerta culturale della città, per cui l’Amministrazione comunale già ha reso disponibili due milioni di euro, che in questo modo si avvicina anche in maniera simbolica al suo mare”, come sottolineato dal primo cittadino, Paolo Truzzu, che ha incontrato la stampa presso piazza Palazzo. Soddisfazione é stata manifestata anche dall’assessore Maria Dolores Picciau: “la fortunata circostanza che ha permesso all’Amministrazione comunale di Cagliari di promuovere una qualificata mostra come quella dedicata a Pratt ci consente di articolare qualche riflessione sull’importanza di aprire il programma culturale cittadino a forme espressive che, nonostante spesso erroneamente derubricate come “minori”, così profondamente sono state capaci di cogliere i movimenti dell’immaginario collettivo e influenzarlo”.

“La mostra su Pratt - aggiunge l’esponente della Giunta comunale titolare della Cultura - non è solo, come è doveroso, un omaggio a un grandissimo maestro conosciuto in tutto il mondo per la pregnanza delle storie e per l’inconfondibile tratto. Ma vuole anche essere un contributo alla riemersione di temi eterni. In questo senso, la mostra si rivolge indistintamente ai vecchi cultori di Pratt, quelli che hanno avuto la ventura di attendere periodicamente la pubblicazione delle tavole di cui oggi si offre un'ottima selezione, e ai giovani, che sentono anch’essi il richiamo inconsapevole ma presente dell’avventura, dell’evasione, della libertà di esprimersi fuori dai canoni sociali tradizionali”.

Nelle eleganti sale di Palazzo di Città anche l’elmo di uno scafandro da palombaro d’epoca e una scultura-riproduzione di un guerriero Shardana, offerti per l’occasione dalla Marina Militare (ente Circoli M.M., Circoli sottufficiali Cagliari). A corredo dell’esposizione, sino alla fine dell’anno sono in calendario numerosi appuntamenti ed eventi collaterali sul tema del fumetto e dell’illustrazione. Da un omaggio pittorico all’opera di Pratt, a mostre sul fumetto e documenti d’archivio, da concerti a presentazione di libri e conferenze. Previsto anche un concorso di narrativa illustrata rivolta alle scuole. Il terminal partenze dell'aeroporto di Cagliari Elmas, infatti, ospiterà un omaggio pittorico all’opera di Pratt dell'artista Bob Marongiu e una mostra intitolata “Angeli tra le nuvole”, a cura del Centro Internazionale del Fumetto. L’Archivio Storico, la Biblioteca di Studi Sardi e tutto il Sistema Bibliotecario comunale affiancano l’esposizione principale con una selezione bibliografica e documentaria, rappresentativa dell’intero patrimonio comunale. Inoltre, nelle varie sedi del Sistema Bibliotecario verranno allestite vetrine bibliografiche con il materiale moderno, libri e fumetti, disponibile per il prestito a domicilio. A disposizione del pubblico tutto il posseduto relativo alla produzione fumettistica di Pratt. La mostra documentaria e bibliografica, intitolata “Itinerari di viaggio”, ospitata alla MEM di via Mameli 164, è stata realizzata a cura del personale bibliotecario e archivistico in servizio presso il Comune. I temi portanti nella scelta dei materiali richiamano l’idea del viaggio e delle mete esotiche, della scoperta di mondi nuovi e sconosciuti, riprendendo sia le avventure leggendarie di Corto Maltese, sia la vita non meno romanzesca dello stesso Pratt. La mostra promossa dall’Assessorato alla Cultura di Cagliari e Musei Civici, organizzata da CMS Cultura, con il sostegno di Fondazione di Sardegna e la collaborazione della Marina Militare, che con il Comandate Domenico Usai non è voluta mancare all’incontro coi cronisti di questa mattina di venerdì 5 agosto 2022. Presente Patrizia Zanotti, che ha spiegato con dovizia di particolari il percorso espositivo, “appositamente realizzato per la città di Cagliari”, trovando sintesi ed espressione nel personaggio di Corto Maltese.

Anela. Tutto pronto per la festa di San Giorgio Aneletto

La comunità di Anela e non solo si prepara a vivere la festa di San Giorgio di Aneletto, tradizionalmente conosciuta come la “festa dei pastori” che, in prossimità della stagione calda, lasciavano la piana assolata del Tirso per condurre le greggi a circa mille metri di altitudine, nei freschi e salubri pendii della montagna di Anela. Con questo spirito, domenica 31 luglio, la comunità si prepara a celebrare degnamente un “santo montano” dai molti misteri, in un luogo che testimonia una storia ultramillenaria sconosciuta ai più, fatta di soldati, fortezze e luoghi di culto. Alle 10 del mattino, a illustrare le vicende storiche del sito sarà l’archeologa Maria Paola Bulla, nel corso dell’incontro promosso dal Comitato organizzatore, patrocinato dal Comune e curato dall’associazione culturale “San Giorgio di Aneletto”. Una riscoperta, quella del sito di San Giorgio, sulla quale punta fortemente la neo eletta Amministrazione comunale guidata da Giangiuseppe Nurra, che da subito ha messo al centro del suo impegno la valorizzazione di un patrimonio non ancora adeguatamente riportato alla luce. Dopo la messa officiata dal parroco don Alessio Pieraccini, sarà consegnata una targa alla centenaria Giovanna Stara per celebrare insieme il secolo di vita. Quindi alle 13.30 sarà il momento del pranzo tradizionale, preparato e offerto dal Comitato organizzatore negli spazi dell’ex Caseificio Foresta Anela. Il pomeriggio sarà invece dedicato a un momento di riflessione in località “Traschia”, non distante dalla caserma dell’Ente Foreste. Quest’anno, infatti, la ricorrenza del Santo interseca la commemorazione dell’incendio spaventoso del 1945, nel quale perirono sette anelesi impegnati nelle operazioni di spegnimento. Un lutto indimenticabile per la comunità, commemorato ogni anno grazie all’impegno costante del “Comitato pro sos mortos in su fogu” e a quello della parrocchia dei Santissimi Cosma e Damiano.

Masullas. Concorso internazionale di design "Sardegna Design Award"

Al via, venerdì 29 luglio alle ore 10, presso la sala consiliare del municipio di Masullas, il Sardegna Design Award, primo concorso internazionale che per il biennio 2022-2024 è dedicato alla creazione di un arredo urbano per uno spazio pubblico. Le proposte dovranno saper rispondere alle richieste di un mercato internazionale attraverso criteri di sviluppo sostenibile, la riflessione e rilettura della cultura industriale e delle lavorazioni artigianali sarde con un taglio di contemporaneità e di design. L'iniziativa é promossa dal CEAS, centro di educazione all’ambiente e alla sostenibilità Masullas – Parte Montis, sostenuta dall’assessorato della difesa dell’Ambiente, dalla Fondazione di Sardegna e dal comune di Masullas. Tutte le informazioni possono essere consultate sul sito www.sardegnadesignaward.com (foto SDAW03).

Cagliari. Il capoluogo per la prima volta tra le finaliste per il premio Capitale Verde Europea 2024

La Direzione Generale dell’Ambiente della Commissione Europea ha comunicato oggi l’ingresso della città di Cagliari, per la prima volta, tra le finaliste nella corsa al premio Capitale Verde Europea 2024, che vede la città spagnola di Valencia tra le dirette concorrenti. Sono sei invece le città escluse. Nello specifico: le italiane Firenze e Prato, la slovacca Kosice, la polacca Cracovia, la spagnola Murcia e la bulgara Sofia. Per Cagliari si tratta della terza candidatura, dopo quelle delle edizioni 2021 e 2023 che videro entrambe l’esclusione della città dal novero ristretto delle finaliste. Il primo cittadino, Paolo Truzzu, esprime la sua soddisfazione per l’approdo in finale: "L'ufficialità della notizia sull’ingresso in finale di Cagliari al premio Capitale Verde Europea arriva in un momento di profondo rinnovamento verde della nostra città: nelle scorse settimane, e ancor più nei prossimi mesi, saranno tanti i cantieri che ridisegneranno il volto di Cagliari rendendola più verde, più sostenibile, più a misura di cittadino e di turista".

"L’accettazione alla finale di European Green Capital - ha sottolineato Truzzu - è un riconoscimento del grande lavoro portato avanti in questi ultimi anni, che deve inorgoglire tutti noi, ma deve essere intesa come la tappa di un percorso che porti l’Amministrazione e la cittadinanza a migliorarsi sempre di più: è quanto abbiamo promesso ai cagliaritani sin da inizio consiliatura ed è quanto stiamo portando avanti, nonostante le impreviste ed enormi difficoltà causate dalla pandemia prima e dalla guerra ucraina ora".

Tutto oro ciò che luccica? No, infatti il sindaco ha evidenziato: "ci saranno purtroppo dei disagi temporanei in città, necessari a supplire a troppi anni di mancati interventi che hanno tenuto la polvere sotto il tappeto. L’Amministrazione sta lavorando, attraverso progetti di forestazione verticale e orizzontale, per arricchire il patrimonio dei viali alberati, per avvicinare le aree verdi alle famiglie e per restituire pieno decoro ai parchi storici. Vogliamo rendere la mobilità più sostenibile e rispettosa dei nuovi standard ecologici, anche in considerazione dell’impennata dei prezzi delle risorse energetiche". E per quanto riguarda il problema dei rifiuti: "stiamo lavorando per ottimizzare ulteriormente un sistema di raccolta di rifiuti inizialmente farraginoso e problematico per tutte le famiglie - precisa Truzzu - nella candidatura a Capitale Verde Europea, la prima sfida è stata quindi vinta e ora ce la vedremo contro Valencia: sarà una sfida impegnativa, contro una città che ha investito miliardi di euro negli anni 2000 per la riqualificazione urbana e che ha ospitato eventi internazionali come l’America’s Cup nelle sue acque e il Gran Premio d’Europa tra le vie cittadine, ma Cagliari se la giocherà a viso aperto sino all’ultimo. Sottolineo infine - ha concluso il primo cittadino - con orgoglio sardo e un pizzico di campanilismo italico, che Cagliari ha avuto la meglio sulle connazionali Firenze e Prato, fatto non scontato». Il Vice Sindaco e Assessore alla Pianificazione Strategica, allo Sviluppo Urbanistico e Verde pubblico Giorgio Angius ha aggiunto: "quello di oggi è un risultato di cui vado particolarmente fiero, soprattutto da Assessore del Verde Pubblico: gli uffici hanno lavorato alacremente per coordinare il dossier di candidatura, nonostante tempistiche stringenti che si sono sommate ai quotidiani carichi di lavoro e alle numerose scadenze per i bandi europei e nazionali attivi in questi mesi. Un sentito ringraziamento da parte dell’Amministrazione va quindi alle donne e agli uomini del Servizio Verde Pubblico ma anche dei tanti altri Servizi che hanno dato il proprio supporto alla candidatura, fornendo i dati necessari, con un bel gioco di squadra, mi si passi la metafora sportiva".

"Ringrazio inoltre i tanti Enti che hanno collaborato proficuamente - ha continuato Angius - dalla Città Metropolitana di Cagliari all’Assessorato all’Ambiente della Regione Sardegna, passando poi per le associazioni cittadine che, a vario titolo, hanno potuto esprimere il proprio importante parere durante gli incontri propedeutici alla candidatura. Ora si apre la fase finale che prevede un’integrazione al dossier di candidatura già inviato e la redazione di una presentazione della città in occasione della cerimonia di premiazione ufficiale, prevista il 27 ottobre 2022 a Grenoble, capitale verde europea in carica".

Cagliari. Concerto di Marcus Miller al Teatro Lirico

Appuntamento con Marcus Miller al Teatro Lirico, domenica 17 luglio alle ore 21. L'artista newyorkese sarà infatti ospite della rassegna internazionale CULTUREFESTIVAL diretta e fondata da Simone Pittau. Fra i bassisti più espressivi del panorama musicale Jazz, R&B, fusion e soul, Miller sarà accompagnato dalla sua band composta dagli americani Russell Gunn alla tromba, Julian Pollack alle tastiere, Donald Hayes al sassofono e dall’inglese David Chiverton alle batterie. Considerato uno degli artisti più influenti del nostro tempo, nel panorama musicale da oltre trent’anni, Miller ha collezionato numerosi premi e riconoscimenti tra cui due Grammy Awards, l’olandese Edison Jazz Award e il francese Victoire du Jazz, mentre nel 2013 è stato nominato Artista per la Pace dell’UNESCO. Produttore, arrangiatore e compositore, Miller vanta numerose collaborazioni che spaziano da Bill Wither a Luther Vandross, passando per Al Jarreau, George Duke, David Sanborn, Eric Clapton, Elton John, Aretha Franklin e George Benson, per citarne solo alcuni. I suoi contributi hanno segnato profondamente la carriera di molti artisti tra cui quella di Miles Davis, col quale ha intrapreso un’importante relazione professionale e personale che ha portato lo stesso Davis ad aggiudicarsi i Grammy e un posto d’onore nell’Olimpo del jazz soprattutto con l’album “Tutu”, quasi interamente scritto, arrangiato e prodotto da Miller. Particolarmente prolifica, inoltre, la produzione di musica per film, tv e serie tv, tra cui House Party, Boomerang, Marshall e This Is Us. La rivista Bass Player, proprio per quell’inconfondibile sound che mescola sapientemente funk, groove e soul, lo annovera fra i 10 jazzisti più influenti di questa generazione. Il concerto si inserisce nell'ambito della rassegna CULTUREFESTIVAL, che giunge quest’anno alla sua quindicesima edizione. Un'iniziativa con un cartellone che si è aperto lo scorso giugno e che porterà la grande musica internazionale in otto comuni della Sardegna: Sanluri – Gavoi – Gergei – Santu Lussurgiu – Calasetta – Marrubiu – Mogoro - La Maddalena – Cagliari. Sei mesi di concerti, sino a dicembre, per la direzione artistica di Simone Pittau, con Marcus Miller, Woodstore Quintet, Gustavo Gini, Duo Giorgio Serci e Paul Both, Elias Lapia Quartet, Yellowjacket, Davide Laconi Quintet, Massimo Trio.

Cagliari. Firmato un Accordo di collaborazione tra Polizia Locale e Lega Navale

È stato siglato questa mattina nella sede della Lega Navale in viale Colombo, un Accordo tra la Polizia Locale del Comune di Cagliari e la Lega Navale. Grazie al documento, sottoscritto dall'Assessore alle Politiche del Mare, Alessandro Guarracino, dal Comandante della Polizia Locale, Guido Calzia e dall'Ammiraglio Giuseppe La Rosa, Commissario della Lega Navale - Sezione di Cagliari, sarà possibile ormeggiare a titolo gratuito un gommone di otto metri della Polizia Locale nei pontili della Lega a Su Siccu. Alla firma ha partecipato anche il Presidente del Consiglio Comunale, Edoardo Tocco. La richiesta del Comune di Cagliari nasce dall'esigenza di fornire assistenza ai diportisti e ai bagnanti nel corso della stagione estiva. Un Accordo di ospitalità e collaborazione reciproca che da una parte impegna la Lega Navale a concedere l'ormeggio del natante della Polizia Locale che, per contro, si impegna a fornire, su richiesta, supporto ed assistenza alle attività nautiche come veleggiate, regate ed eventi a mare promossi dalla Sezione di Cagliari della Lega Navale stessa. Il Protocollo avrà durate per tutta la stagione balneare in corso e potrà essere prorogato su intesa delle due parti.

“Su iniziativa dell'Assessorato alle Politiche del Mare viene stipulato – il commento di Alessandro Guarracino - un accordo tra lega navale e Polizia Locale per rafforzare il sistema di presidio delle coste cittadine. Una collaborazione fattiva che consentirà di avere maggiore sicurezza e un controllo più puntuale del territorio comunale nel periodo estivo, sia a mare che sulle spiagge”.

“Un documento – il pensiero di Edoardo Tocco - quello sottoscritto questa mattina che ci consente di proseguire nel programma dell'Amministrazione di sostenere la sicurezza dei bagnanti e dei frequentatori delle spiagge. Abbiamo tanti turisti ma anche migliaia di cagliaritani che occupano i nostri litorali e vogliamo che sentano sempre la presenza delle istituzioni”.

Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module