Coronavirus. Aggiornamento del 16 settembre: 107 nuovi casi, 5 decessi

Sono 107 i nuovi casi di positività al Covid-19, rilevati nel corso dell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale. In totale sono state testate 2.481 persone, per un numero globale di test processati, fra molecolari e antigenici, pari a 7.325. I nuovi decessi sono 5. Nello specifico, 4 nella Città Metropolitana di Cagliari - 3 uomini di 66, 83 e 89 anni e una donna di 85 - cui si aggiunge un uomo di 69 anni residente nella Provincia del Sud Sardegna. Diminuisca di 3 unità, a 21, il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva, così come il numero di persone ricoverate in area medica, attualmente 186.Diminuzione anche per i casi di isolamento domiciliare, ad oggi 3.981.

Cagliari. Uno spazio in spiaggia dedicato alle persone con disabilità gravissime

Frutto di una proficua collaborazione tra il Comune di Cagliari e l'Esercito Italiano, le persone con disabilità gravissime residenti in città avranno la possibilità di usufruire di uno spazio attrezzato per i servizi di balneazione nella spiaggia del Poetto.

"Una sinergia importante - sottolinea il sindaco Paolo Truzzu - ringrazio davvero tutti per l'impegno. Questa è la città che mi piace: attenta ai bisogni e altamente efficiente"

Allestito all'interno dello stabilimento balneare dell'Esercito, il servizio offre l'assistenza di due operatori sanitari e di una bagnina specializzata, che assisteranno le persone con disabilità gravissime garantendo loro la possibilità di trascorrere una giornata al mare in totale sicurezza. I posti disponibili sono 4 e potranno essere ospitati anche disabili ventilati. Grande soddisfazione per l'iniziativa espresssa anche dal Generale di Divisione Francesco Olla. Il servizio, interamente gratuito, viene attivato in via sperimentale in questo ultimo scorcio di stagione ma sarà operativo per l'intera satagione balneare del prossimo anno. Si offre poi la possibilità di un servizio di accompagnamento in auto dal domicilio della persona con disabilità (e ritorno), anche questo su prenotazione, che potrà avvalersi, nei casi specifici, di un'ambulanza.

"Lo sforzo del Comune - afferma l'assessora alle Politiche sociali Viviana Lantini - è teso a migliorare la qualità della vita di persone con disabilità gravi, con un lavoro prezioso e altamente professionale".

L'iniziativa è stata resa possibile grazie alla sinergia tra l'amministrazione comunale, l'assessorato alle Politiche Sociali e la Protezione Civile, la Croce Rossa e soprattutto l'Esercito Italiano che ha messo a disposizione il proprio stabilimento. Le prenotazioni si possono effettuare dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 al numero telefonico 345.6865769. Il servizio in spiaggia è garantito nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì.

Sardara. Tutto pronto per la 3a edizione del festival Letterario "Dialoghi di carta"

Fervono i preparativi per la 3a edizione del festival letterario Dialoghi di Carta. Organizzato da La Fabbrica Illuminata, con la direzione artistica di Elena Pau, il progetto curato da Rossana Copez e con il contributo dell’assessorato regionale della Pubblica Istruzione, servizio Beni Librari e del Comune del Medio Campidano, la manifestazione si svolgerà da lunedì 27 settembre a domenica 3 ottobre. Ambientato tra il centro storico cittadino, in scorci suggestivi come quello della chiesa di origine bizantina di Sant'Anastasia e le Terme, il festival presenta un cartellone denso di eventi, con autori di spicco quali, tra gli altri, le scrittrici e gli scrittori Giacomo Mameli (il 27 settembre), Milena Agus (il 28), Angelica Grivel Serra (il 29), la poetessa Giuseppina Norcia (il 2 ottobre), Andrea Melis (il 3 ottobre) e diverse tavole rotonde. In agenda anche spettacoli, laboratori, mostre e non solo. In programma eventi all’insegna della sostenibilità ambientale e della valorizzazione del patrimonio archeologico locale. Il tema portante di questa 3a edizione é “Il culto delle acque tra il sacro e il profano, tra prosa e poesia”, con presentazioni di libri e una tavola rotonda, prevista il 2 ottobre, sulla persistenza di forme di devozione popolare che attraversano l’Italia contemporanea. Il programma prevede due sezioni speciali: la prima, per il settecentenario dantesco, è impreziosita da "L'amor che move il sole e l'altre stelle", uno spettacolo con Pino Micol, tra i più grandi attori e registi del teatro Italiano contemporaneo. Il 3 ottobre, in chiusura del festival letterario, Micol interpreta una scelta dei canti de La Divina Commedia, accompagnato al violoncello daKaren Hernandez, su musiche di Bach, Vivaldi, Massenet, Pachelbel. La seconda sezione, per i 150 anni dalla nascita della scrittrice Premio Nobel Grazia Deledda prevede, tra un insieme di eventi, uno spettacolo di punta come “La madre del prete” (in scena il 30 settembre), di e con Valentina Sulas, liberamente tratto dal romanzo “La madre” di Grazia Deledda. Archiviata la sette giorni di Sardara, il programma del festival prosegue in ottobre fino a dicembre a Cagliari, San Gavino, Olbia e in altri centri della Sardegna, grazie alla collaborazione con il Sistema bibliotecario di Monte Claro e il Centro Regionale di Documentazione Biblioteche Ragazzi, il Sistema bibliotecario Monte Linas e il Festival del Monreale e il Festival Sul filo del Discorso con diverse presentazioni dedicate allo scrittore Sergio Atzeni ed eventi sulla scia dell’omaggio a Grazia Deledda. Previste tappe del festival anche fuori dell’Isola, a Pisa e ad Agrigento. Tante le iniziative. Tra tutte, due laboratori di promozione alla lettura curati dall’attrice Rita Atzeri, uno basato su L’albero del riccio, di Antonio Gramsci e l’incontro, il 30 settembre, del poeta, critico letterario e docente di Letteratura italiana contemporanea e Prosa del Novecento all’Università di Bologna, Alberto Bertoni, con gli studenti di Villacidro. Per Bertoni si tratta di un ritorno nel centro del Medio Campidano da quando, nel 2018, vinse il premio Giuseppe Dessì.

Cagliari. Settimana Europea della Mobilità

Escursioni a piedi e sulle due ruote alla scoperta della città e dei suoi parchi, webinar, incontri a tema, installazioni sonore e laboratori. Sono questi gli ingredienti principali della Settimana Europea della Mobilità. L'iniziativa, che si svolgerà a partire da giovedì 16 sino a mercoledì 22 settembre, coinvolge tutta la Città Metropolitana di Cagliari ed é finalizzata a favorire la diffusione di una mobilità pulita e a basso impatto per gli spostamenti quotidiani. Anche per questa edizione, l'Amministrazione Comunale di Cagliari ha scelto di aderire alle diverse iniziative previste, promosse dalla Città Metropolitana, in linea con la strategia di Palazzo Baccredda.

“La SEM quest'anno coincide con l'approvazione del Piano Strategico della CdM - ha infatti sottolineato il primo cittadino Paolo Truzzu - oltre a disegnare soluzioni particolarmente interessanti per ciò che concerne il settore mobilità, sarà da stimolo forte e proposta alla Regione Sardegna sullo sviluppo del sistema del trasporto pubblico. Uno degli assi strategici più importanti e forse quello che ha avuto più successo – ha ricordato il sindaco Truzzu – è quello legato al potenziamento della metropolitana leggera, con il collegamento dei 17 Comuni per garantire l'accessibilità e gli spostamenti dagli altri centri verso il Capoluogo di regione e viceversa. Per Cagliari significherebbe inoltre ridurre l'ingresso di circa 70mila auto al giorno in città. Il secondo indirizzo strategico riguarda invece la creazione di un “Anello verde” in tutti i 17 Comuni. Si coniuga perfettamente con i temi della mobilità, sostenibilità, salute e miglioramento della qualità della vita di tutti i cittadini".

Altro strumento di pianificazione fondamentale concernente il Comune di Cagliari é il PUMS - Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, già approvato dalla Giunta Comunale. È invece in fase di elaborazione - come precisato da Truzzu - quello della Città Metropolitana.

“In questi giorni – ha infine annunciato infine il primo cittadino con lo sguardo puntato al tema salute - abbiamo fatto degli incontri con l'Università. Come Città di Cagliari aderiremo al progetto “Città del diabete” per promuovere l'attività fisica quale strumento per prevenire le malattie”. L'accordo sarà formalizzato nei prossimi giorni, ma ormai è chiaro che Cagliari ha messo in campo tanti strumenti e investimenti per incentivare e diffondere una mobilità urbana più attiva e a basse emissioni. Com'è chiaro il messaggio di questa 20a edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile e riassunto nello slogan “Muoviti sostenibile… e in salute“. Cioè rendere omaggio alle difficoltà che chiunque ha dovuto affrontare durante la pandemia di Covid-19 e invito a salvaguardare la propria salute attraverso “l'attività fisica e l'utilizzo della mobilità leggera per gli spostamenti in città”.

A ricordarlo anche Antonello Floris, consigliere metropolitano delegato alla Mobilità, che questa mattina ha presentato gli appuntamenti in programma da giovedì 16 a mercoledì 22 settembre. Insieme a lui, Stefano Mameli, direttore generale della Città Metropolitana di Cagliari, che ha rimarcato il coinvolgimento attivo di diversi centri, scuole e associazioni per la buona riuscita dell'evento. Quest'anno la SEM ospiterà al suo interno l'edizione numero 1 della Fancy Women Bike Ride, pedalata al femminile per sensibilizzare tra donne l'uso della bicicletta. Un evento nell'evento previsto per il prossimo 19 settembre in contemporanea in 150 città e capitali del mondo: la partenza per il Poetto è fissata alle 4 del pomeriggio da piazza Giovanni XXIII.

Cagliari. Presentazione del libro di Alessandro Zorco "Come una brezza leggera"

Mercoledì 15 settembre, alle ore 8.00, presso la sala convegni dell'Assostampa Sarda, in via Barone Rossi 29, verrà presentato il libro di Alessandro Zorco, edito da edizioni Abbà, dal titolo “Come una brezza leggera”. Interverranno l'Autore, il presidente dell'Assostampa Celestino Tabasso e il giornalista Vita Biolchini. Le letture saranno curate da Angelo Zedda.

Un improbabile personaggio, dedito al nuoto controcorrente vive, in un altrettanto improbabile mondo edulcorato, in cui non esistono screzi e conflitti. Leone è inquieto e non trova pace. Non accetta i dogmi che gli vengono imposti dall'alto, ai quali tutti gli altri abitanti credono senza porsi alcun dubbio. Tutto cambia quando, per salvare la sorella, viene inviato in un mondo straordinario in cui, al contrario, esistono enormi diversità. E contrasti sociali. Al termine di questa avventura sarà costretto a dimenticare perfino il suo nome, ma riuscirà a trovare la sua vera identità e il vero significato della fede. Tutto anche la verità più drammatica, può essere raccontata con un sorriso. Ed in effetti un sorriso accogliente e senza giudizio sembra percorrere dall' inizio alla fine questo romanzo dispotico ed originale che parla, con una certa complice benevolenza, delle contraddizioni e delle debolezze insite nel nostro essere umani.

Nel suo romanzo d'esordio Alessandro Zorco semina zizzania. Mescola carte. A partire dal mondo immaginario che ospita la storia: il mondo Pao. Qui Leone non riesce a trovare se stesso vuole fuggire via e facendolo troverà la sua identità. Zorco predilige un registro ironico, regalando al lettore suggestioni, giochi di parole e paradossi. Sullo sfondo Cagliari e la Sardegna, riconoscibili ma con discrezione. Alessandro Zorco è un giornalista professionista di Cagliari. Laureato in Giurisprudenza, ha collaborato per anni con l'Unione Sarda ed ha vissuto l'esperienza di E- Polis, dell'editore Niki Grauso. Ha collaborato con numerosi periodici e riviste. Oggi lavora per un quotidiano on line e gestisce alcuni uffici stampa. Appassionato di scrittura, nel 2019 ha curato l'edizione del volume “Dalla prima radio libera alla scoperta dell'web”, edito da Corecom Sardegna. Giulietta Grauso

Cagliari. Incontro tra il Sindaco Truzzu e l'Ambasciatore di Costa Rica Ronald Flores Vega

Questo pomeriggio il Sindaco, Paolo Truzzu, ha incontrato al Palazzo Civico l'Ambasciatore della Repubblica di Costa Rica Ronald Flores Vega. Per la prima volta in Sardegna, il diplomatico ha voluto portare i suoi saluti al primo cittadino del capoluogo di regione. E' stato un lungo incontro conoscitivo sui tanti aspetti comuni dei due diversi paesi. Tra i temi trattati in particolare ci si è soffermati sul trasporto urbano, la raccolta differenziata dei rifiuti e sul verde. L'Ambasciatore ha mostrato grande interesse per l'organizzazione del trasporto pubblico a Cagliari e per l'efficienza del CTM che gestisce il servizio. Il trasporto urbano in Costa Rica è fortemente congestionato nelle città anche a causa del fenomeno della concentrazione della popolazione che, caratteristica comune ai paesi dell'America latina, per l'80% risiede nei centri urbani. Altra forte criticità in quel paese è rappresentata dalla gestione dei rifiuti, che non ha ancora un sistema di raccolta differenziata. Caratteristica comune invece la valorizzazione del verde pubblico, il forte interesse per l'ambiente e la sua tutela. Il sindaco Truzzu ha sottolineato come Cagliari sia la città metropolitana che ha la più alta percentuale di spazio verde in proporzione alla popolazione. La Repubblica di Costa Rica ha 5 milioni di abitanti su 51 Km quadrati ed è diviso in 7 regioni. Un paese prevalentemente montuoso che non ha un suo esercito dal 1949, impegnando le risorse finanziarie sul sociale, l'educazione e la sanità. E' non solo un produttore di caffè e di frutta ma ha anche un importante ruolo nell'alta tecnologia farmaceutica. Ronald Flores Vega, nominato ambasciatore tre anni fa, è un ingegnere civile, che ha ricoperto numerosi incarichi: professore universitario e consulente parlamentare. Vanta una Laurea Specialistica in Pianificazione Urbana all’Università degli Studi di Roma La Sapienza e un Master in Studi dello Sviluppo all’Université de Genève. E' stato consulente del Progetto di Ecologia Urbana per il Centroamerica della Cooperazione Svizzera, consulente esterno della Banca Interamericana di Sviluppo (IDB) e ha rivestito vari ruoli nel Ministero delle Opere Pubbliche e dei Trasporti del Costa Rica. L’Italia e il Costa Rica mantengono eccellenti relazioni diplomatiche da quasi cento anni. Questo stretto vincolo tra uno dei paesi più ricchi di storia e cultura al mondo com’è l’Italia, e una nazione ricca in biodiversità e bellezza paesaggistica com’è il Costa Rica, si è sempre più sviluppato con l’aumento delle relazioni commerciali e turistiche, così come della cooperazione culturale ed accademica.

Cagliari. Riaperta al pubblico l’area verde del Quartiere del Sole

Dopo alcune problematiche sorte in corso di cantiere e per lungaggini di varia natura causate dalla pandemia, che di fatto hanno fatto lievitare i tempi di realizzazione inizialmente previsti, é stata restituita alla cittadinanza l’area verde situata nel Quartiere del Sole, ad angolo tra Via del Sole e Via del Sestante. Nel corso delle prossime settimane saranno perfezionati gli ultimi interventi di rifinitura, in particolare la sostituzione di diverse piante secche e/o mancanti, a causa del non preventivabile prolungarsi dei lavori.

Cagliari. Tutto pronto per il ritorno in presenza del Marina Cafè Noir,

Il più longevo tra i festival letterari della Sardegna, ritorna nel capoluogo e lo fa in presenza. Giunto alla sua 19a edizione il Marina Cafè Noir quat'anno si svolgerà da giovedì 16 a sabato 18 settembre. Una tre giorni ricca di grande letteratura italiana e internazionale, con omaggi ai classici senza tempo, progetti originali per musica e parole che portano i libri fuori dai libri, sul palco, tra la gente, sotto forma di perfomance e contaminazione tra le arti. Il tema scelto per raccontare questa edizione é "Marinai perduti", parafrasando ancora una volta Jean-Claude Izzo. Un tema che dà l’idea di come ci si sente nei mari agitati di un mondo messo alle strette dalla pandemia. Perduti ma non persi, però, con i libri come bussola per affrontare il presente. Protagonisti, scrittori e scrittrici da tutta Italia e da tutto il mondo, che sbarcheranno in Sardegna a metà settembre. Tra loro nomi conosciuti e autori da scoprire. In particolare, il festival si sposterà dal centro della città per far rotta sulla spiaggia del Poetto, di fronte al mare di Cagliari, per allacciare anche fuor di metafora un legame con il tema di questa edizione. Dopo l’anteprima di giugno, sarà ancora una volta il Corto Maltese l’approdo delle storie dell'intensa tre giorni.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module