Banner Athlon

Cagliari. Festival Scienza 2017: presentazione degli eventi in programma dal 7 al 12 novembre

Dal 7 al 12 novembre si terrà la decima edizione del Cagliari Festival Scienza. Sviluppato attraverso conferenze, presentazioni di libri, spettacoli, letture e laboratori, percorsi museali, botanici, naturalistici e scientifico-tecnologici, l'edizione di quest’anno sarà dedicata al tema della Scienza Futura. Dopo le date cagliaritane il festival prosegue per il terzo anno consecutivo a Oliena da 22 al 24 novembre, a Oristano, per la sua seconda edizione, dal 29 novembre al 2 dicembre e, per la prima volta, a Iglesias dal 30 novembre al 2 dicembre. Il programma completo sarà illustrato nel corso di una conferenza stampa che si terrà martedì 24 ottobre, con inizio alle ore 10, nella Sala conferenze della MeM – Mediateca del Mediterraneo, a Cagliari. Interverranno Carla Romagnino, presidente dell’Associazione Scienza Società Scienza e Paolo Frau, Assessore alla Cultura del Comune di Cagliari.

I Libri Aiutano a leggere il Mondo - VIII edizione 2017 - Il gioco delle regole

Da giovedì 26 a domenica 29 ottobre, nella cornice della rinnovata Manifattura Tabacchi di Cagliari, in Viale Regina Margherita 33, e a seguire in altri dodici paesi fino al 9 novembre, oltre quaranta iniziative in quindici giorni. L'edizione numero otto de I Libri Aiutano a Leggere si presenta con tutta la serietà che gli argomenti richiedono, ma anche con appuntamenti più leggeri e divertenti, per dar vita a una vivace rassegna che intende avvicinare le persone alla pratica della lettura e alle preziose risorse custodite nelle biblioteche, attraverso proposte coinvolgenti, per pensare alla lettura e ai libri come apertura sull’immaginario, come un mezzo per leggere il mondo. Una serie di appuntamenti tra incontri e tavole rotonde, lezioni magistrali, spettacoli, rassegne cinematografiche, mostre, che trasformeranno la Manifattura Tabacchi in un insolito palcoscenico culturale. Oltre trentacinque ospiti di assoluto rilievo, ad alta concentrazione femminile, tra scrittori, giornalisti, storici, geografi, architetti, designer, illustratori, economisti, fotografi e musicisti, che hanno accolto la sfida, ‘mettendosi in gioco’ sui temi proposti, affrontandoli da punti di vista differenti, per sollecitare e coinvolgere i partecipanti ad approfondire i temi più attuali della contemporaneità. Il tema dell’edizione 2017 - I libri aiutano a leggere il mondo - manifestazione ideata e organizzata dall’associazione Malik, si scopre nel titolo: “Il gioco delle regole” e prende le mosse da un brano del geniale scrittore francese George Perec: “Au fond, je me donne des règles pour être totalment libre” (Vita, istruzioni per l’uso). Il senso di una semplice inversione de “Le regole del gioco” illustra le intenzioni e poi realizza, le numerose attività dell’ottava produzione della rassegna itinerante, cofinanziata dalla Regione Sardegna, dal Comune di Cagliari e dai numerosi paesi coinvolti. Le regole hanno la funzione di permettere alle persone di convivere tra loro senza ledere l’altrui libertà: nello sport come nella vita sociale e nell’arte. Ma queste regole possono essere disattese, riviste, o essere messe in discussione quando non funzionano? L’incontro con ospiti autorevoli e il confronto attivo su tematiche di attualità porterà i partecipanti a ragionare su ciò che Gherardo Colombo chiama il ‘gioco della convivenza’. Sono queste le premesse che guidano le iniziative e partendo da alcuni spunti letterari e vicende quotidiane, si avvierà una riflessione autentica su regole, giustizia, diritti e doveri, obbedienza e disobbedienza, in un percorso di cittadinanza consapevole, di libertà che nel convivere diventa necessariamente responsabilità. Il programma dettagliato della manifestazione può essere consultato sul sito www.ilibriaiutanoaleggereilmondo.it

Cagliari. Rimosse transenne e nastri in Piazza San Michele

Si è svolta oggi la cerimonia di riapertura ufficiale di Piazza San Michele. Dopo i lavori di sistemazione, sono state finalmente rimosse tutte le transenne e i nastri che ne impedivano l'accesso. “C'è stato un po' di ritardo nella riapertura ma questo è stato causato – ha spiegato l'assessore comunale Gianni Chessa – non solo da qualche difficoltà creata dalle radici degli alberi ma anche dalla voglia di apportare qualche miglioria al progetto iniziale. E ancora, se ce ne fosse bisogno, siamo pronti a fare altre modifiche qualora ci venissero segnalate dai cittadini perché vogliamo che questo spazio così come tutta la città, sia fruibile e a disposizione dei cagliaritani”. Diverse le novità, dalla presenza delle telecamere che garantiranno la sicurezza dei frequentatori, alla nuova pavimentazione, passando per le sedute e la chiusura totale alle auto. “Abbiamo già in programma – ha proseguito l'Assessore - di installare dei giochi per i bambini e alcuni attrezzi perché si possa fare sport. E siamo certi che ci sarà massimo rispetto da parte di tutti perché, al contrario di quanto si possa pensare, questo Quartiere sa dare valore alle strutture e godersele con la giusta attenzione”. Tanti i cittadini che hanno partecipato al momento della rimozione di tutte le transenne e che si sono, così, riappropriati della Piazza. Manca ancora qualche piccolo ritocco ma da oggi lo spazio è di nuovo accessibile a tutti anche grazie ad una nuova illuminazione che permetterà di vivere la zona in massima sicurezza.

Cagliari. Festival Internazionale del Fumetto

Dal 18 al 24 novembre prossimi si inaugurerà alla MEM, Nues 2017, Festival Internazionale del fumetto. Grazie alla collaborazione tra Comune e Centro del Fumetto di Cagliari, l'evento giunge alla sua edizione numero otto. Mostre, incontri, presentazioni, anteprime, spettacoli, laboratori del Festival e tanto alto. Sono questi gli ingredienti che animeranno il festival, con due importanti esposizioni al Search, al civico 2 di largo Carlo Felice (sottopiano Municipio): “Nel segno di Galep”, dedicata ad Aurelio Galleppini dalla cui matita è nato Tex Willer, e “221B Baker Street”, omaggio a Arthur Conan Doyle, l’autore di Sherlock Holmes. Domenica 19, alle sei del pomeriggio inaugura all’Hostel Marina una mostra fotografica del giornalista e critico Aris malandrakis, sulla street art ad Atene. Nelle sede sulla scalette San Sepolcro troveranno però spazio anche le tavole dell’ultima graphic novel, “Il ladro di giallo”, del fumettista ellenico Yorgos Botsos. Lunedì 20 novembre, Nues si sdoppia tra il quartiere Marina e la Biblioteca Metropolitana “Emilio Lussu”. Dalle 10 alle 12 l’Hostel Marina ospita l’incontro “Ecologia_Economia”, di conoscenza e orientamento rivolto agli studenti degli istituti superiori, mentre al pomeriggio, dalle 15 alle 17, l’illustratrice Margherita Tramuli propone ai più piccoli un laboratorio dedicato al suo libro “L’ecologia spiegata ai bambini”. Nella Biblioteca di via Romagna per un’ora a partire dalle 16,30 Bepi Vigna e Guido Ostanel incontreranno i ragazzi interessati all’arte del fumetto e dalle 17,30 graphic journalism. Si prosegue poi con una serie di importanti appuntamenti sino a venerdì 24 novembre per parlare della questione femminile e di multiculturalità nell’Europa di oggi, dalle 10 del mattino alla MEM. Già da fine ottobre, da giovedì 28 a sabato 29, il cartellone della manifestazione propone un’importante anteprima, ha precisato Vigna, con la collaborazione al Convegno Internazionale “Spaced out / Spazi tra le nuvole”, organizzato dalla Facoltà degli studi umanistici – Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Cagliari. Mentre altri eventi sono in programma dal 7 al 12 novembre nell’ambito del 10° FestivalScienza. E poi ancora a Villacidro ai primi di dicembre.

Spaccio di sostanze stupefacenti. Quattro persone segnalate alla Prefettura

La Guardia di Finanza di Cagliari ha sequestrato 9,7 grammi di hashish, 2,1 grammi di marijuana, 0,4 grammi di cocaina e 0,4 grammi di eroina. L'operazione, che si inserisce nell'ambito delle attività di controllo del territorio, con particolare indirizzo al contrasto al minuto spaccio di sostanze stupefacenti, si è svolta in tre distinte località. A monastir, a seguito di un controllo effettuato al capolinea degli autobus, i finanzieri hanno sequestrato 7 grammi di hashish, 0,4 grammi di cocaina e o,4 grammi di eroina in pregiudizio di due soggetti italiani, classe 1970 e 1994. A capoterra, durante un posto di controllo in localita’ frutti d’oro, nei confronti di un soggetto italiano classe 1988, e’ stato effettuato il sequestro di 2,1 grammi di marijuana. Sempre a Capoterra, nel quadrante nord orientale della citta’, sono stati sequestrati 2,2 grammi di hashish a un ragazzo, classe 1997, trovato in possesso dello stupefacente mentre era a bordo della propria auto: per il giovane e’ scattato il ritiro della patente di guida. Le sostanze stupefacenti sono state sottoposte a sequestro e i soggetti segnalati alla locale prefettura.

Cagliari. Al via il festival Bianco e Nero

Immigrazione, integrazione, multiculturalismo e Sardegna per chi sardo non è. Sono questi i temi portanti che caratterizzano il festival Bianco e Nero che si svolgerà fino al 2 novembre presso il Ghetto e la MEM. Il presidente della Commissione Cultura dell’Amministrazione Comunale cittadina, Alessio Piras, ha spiegato il principio ispiratore del festival “Bianco e Nero”, definito una sorta di “finestra” sulla Sardegna, raccontata da chi sardo non è, attraverso mostre, letture, incontri con alcune fra le prime firme del “giornalismo di frontiera”. In aggiunta anche laboratori di cucina. La rassegna, che parte proprio oggi (17 ottobre), avrà come titolo “Attraversamenti”, perché metaforicamente mira ad attraversare il mondo, sempre più globalizzato e che vede l’Italia trasformarsi sempre più in un Paese di immigrazione” - come sottolineato da Maria Dolores Picciau, direttore artistico di “Bianco e Nero”, durante la conferenza stampa tenutasi al Ghetto. L'articolato programma di eventi, inseriti nell'ambito del festival, è descritto sul sito internet www.biancoenerofestival.it.

Poco fumo e tanto arrosto. Longus e Mannareddas (vigilia dell’Epifania). Di Rosaria Floris

La mattina profumava di pioggia, il cielo colorato di grigio con nuvole grasse e minacciose non prometteva niente di buono. Di buon’ora Efisio e Mario, vicini di casa, via Università, decisero di recarsi al mercatino di Santa Chiara (Piazza Yenne) dal loro macellaio di fiducia per comprare le interiora di vitella. “Speraus chi custu merì su tempus torriri a bonu, aicci poreus arrustiri Longus e mannareddas in foras”, diceva Efisio che di arrosti se ne intendeva a meraviglia. Cussu mercau postu in logu chi toccara Stampaxi e Castedd’e Susu po is casteddaius fiara comenti una prenda preziosa. Nella Piazza Yenne, Carlo Felice controllava curioso quel via vai di persone provenienti dai diversi Quartieri: Stampace, Villanova, Marina e Castello che, usavano scambiarsi notizie, parlare del più e del meno, per le donne, non solo ricette, abbigliamento, moda, ma puru calincuna crastulara. Gabriella e Viviana bixinas de domu, andanta sempri cun prexeri a cussu mercau, ma sa dì depiant andai and’e Bolla in sa Costa (via Manno) chi teniara is giocattulus prus bellus de tottu Casteddu. Sa Befana fiara a is portas e depiant scioberai arregalus po is pippius, Gesusu Bambinu fiat passau derettu in domu insoru”. Ddu scis Gabriella (dice Viviana) chi immoi tottu su bixinau isciri chi Mariedda, filla de Stampu Nieddu, arrìcciri fulanus casi dugna merì, funti nendi puru chi è prena de deppirus e sighiri a fai sa sciorera faendi su crepa crepa cun cussu cappeddu in conca chi pariri unu bassinu”. Terrazzini fioriti, scalinata romantica rifugio per giovani innamorati, gatti sornioni soavi note suonate da abili mani. Di fronte al mercato la chiesa e la casa del pittore cagliaritano Adolfo noto Fofo che con i suoi dipinti riportava scorci di vicoli, personaggi, paesaggi e volti della nostra terra sarda. La serata volgeva al meglio, il vento aveva cessato di soffiare. Fianta giai is ottu de merì e Efisiu fiara alluendi su fogu in foras in sa cuppa manna. Mario aveva portato anche fegato, cuore, e puru unu bellu arrogu de sartizzu, chi non guastara mai. Su bixinau fiara a fracchesas abettendi cun bonu famini. I fumi dell’arrosto salivano alti sin dentro le finestre del palazzo Boyl e l’aria anche se umida e fredda profumava la piccola piazza. Sa cardiga prena arrustiara ch’e prexeri. Fiara unu spassiu e unu bonu pappai, una manera po atturai in cumpangia de is bixinus, po isciri e agiurai s’unu e s’atru. Sa cenabara, a prandi e a cena minestroni e calincunu pisci: boga, giarrettu e lissa arrustia. Rosaria Floris

Cagliari. Alla ricerca delle proprie origini

Martedì 17 ottobre alle 17 l'associazione AGA (Associazione Genitori Adottati sostegno adozioni Sardegna Onlus), presenterà il seminario "L'importanza della ricerca delle proprie origini - Storie di figli e genitori adottivi". Gratuito e aperto a tutti, l’evento è inserito nella campagna di sensibilizzazione “Incontriamo l’adozione”, col patrocinio del Comune di Cagliari e del CARE (Coordinamento delle Associazioni familiari Adottive e Affidatarie in rete). Il confronto con le origini è un processo che accompagna i ragazzi adottati lungo tutta la vita, procedendo attraverso fasi diversissime. L'esigenza di saperne di più sulle proprie radici ed il proprio passato è risaputo essere un bisogno psicologico universale. Ancora una volta AGA ha deciso di supportare le famiglie adottive con i loro figli e sensibilizzare tutti gli attori che partecipano al percorso adottivo, proponendo il tema della ricerca delle origini attraverso le testimonianze dirette di figli e genitori adottivi. Un momento di riflessione e formazione sull'adozione come realtà che fa parte della nostra comunità cittadina e non può escludere a priori nessuno che potrebbe essere direttamente o indirettamente coinvolto. Un vero e proprio percorso di alfabetizzazione all'adozione, il cui scopo è quello di abolire tutti i luoghi comuni che caratterizzano la realtà adottiva dei nostri bambini e ragazzi, attraverso le storie emozionanti di chi ha già fatto questo emozionante viaggio. Informazioni e iniziative AGA sul sito internet www.agaonline.org .
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module