Banner Athlon

Cagliari. Al Teatro Massimo "Perfetta": un monologo ironico e profondo

In evidenza Cagliari. Al Teatro Massimo "Perfetta": un monologo ironico e profondo
"Siamo donne, oltre le gambe c'è di più, Donne, donne, un universo immenso e più, oh oh", così cantavano Sabrina Salerno e Jo Squillo a Sanremo del 1991. Anche la storia raccontata da Geppi Cucciari in "Perfetta", parla delle donne e delle loro difficoltà. In particolare, l'attrice sarda, racconta la storia di una donna lavoratrice, venditrice di automobili, ma anche mamma e moglie, che cerca di fare tutto nonostante i cambiamenti fisici e psicologici, legati al suo ciclo mestruale. Un ironico ed esilarante, ma anche complesso monologo teatrale, interpretato magistralmente dalla bravissima attrice di Macomer. Un monologo che incalza la complessità del mondo femminile, affrontando un tema quasi tabù, per molti uomini, ma anche per tantissime donne. Legata a sbalzi d’umore e sensazioni di stanchezza, ma allo stesso tempo, anche con momenti di iperattività. Insomma delle vere e proprie tempeste ormonali, diverse per ogni donna. Lo spettacolo ha riscosso un grande successo. Diversi i momenti in cui gli spettatori hanno alternato risate e divertimento, ma anche momenti di riflessione, grazie ad un monologo che ha affrontato un tema molto delicato e particolare, ma trattato con leggerezza e ironia. Dopo Cagliari Geppi Cucciari continuerà il suo tour in giro per l’Italia.

"E'’ inutile e ingiusto tentare di cambiare un uomo...basta cambiare direttamente l’uomo" - Geppi Cucciari.

Daniele Cardia

Ultima modifica ilDomenica, 08 Maggio 2022 19:54

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module