Banner Athlon

Cagliari. Il Palazzo Comunale sorge alla Manifattura grazie a Sardegna Teatro

In evidenza Cagliari. Il Palazzo Comunale sorge alla Manifattura grazie a Sardegna Teatro
Un’opera nata e disfatta in un battito di ciglia. Il progetto che l’artista francese Olivier Grossetête ha realizzato alla Manifattura, ha lasciato una scia di bellezza che resterà nella memoria dei cagliaritani. Grossetête, noto in tutta Europa per i ponti sospesi e le costruzioni monumentali fatti con cartone e materiali di riciclo, ha omaggiato la città realizzando il palazzo del Municipio di Cagliari: un prototipo del palazzo di città a grandezza quasi reale. Ad aiutarlo nella realizzazione c’erano decine di volontari che hanno risposto all’invito dell’artista. Addosso una maglietta rossa e il proprio nome scritto con un pennarello. I lavori sono cominciati giovedì 14, lo stesso giorno, il progetto è stato messo in piedi. L’opera, come un mandala, ha avuto vita breve e, alle 16 di ieri era, già cominciata la dismissione insieme agli stessi costruttori. In particolare, Grossetête ha realizzato la sua idea attraverso le direttive del recupero e della riappropriazione, scegliendo materiale di scarto: scatole di cartone ma anche carta riciclata come multe e lettere di rigetto. Palazzo Baccaredda è stato costruito insieme con molti volontari che hanno aderito e dalle stesse mani dell'ideatore francese che ha disegnato e realizzato con cartone e nastro adesivo. Il luogo prescelto, la Manifattura Tabacchi, sede di Sardegna Ricerche, è stato individuato dopo aver scartato l’idea iniziale di realizzare il progetto di Sardegna Teatro in Piazza Del Carmine dove invece è stata autorizzata la manifestazione contro i GreenPass dal Comune . L’energia e l'entusiasmo dei partecipanti, hanno fatto sì che il progetto fosse ultimato venerdì e gli ultimi mattoni fossero aggiunti a sera inoltrata. La struttura è stata sollevata dalle braccia dei partecipanti e utilizzando funi e contrappesi. Un autentico progetto di simbolismo architettonico, durato poco più di 24 ore: la bellezza dell’arte effimera.

Korus

Ultima modifica ilDomenica, 17 Ottobre 2021 19:56

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module