Sabato 18 novembre, alle ore 18:30, presso la Biblioteca Comunale "Angelino Usai" in Via Zanardelli 21, spazio alla proiezione di due docufilm del regista sardo Karim Galici, proposti dall’associazione Cittadini del Mondo di Cagliari nell’ambito degli “Incontri conoscitivi” del progetto “Rete di interazioni sociali e culturali” con il sostegno della Fondazione di Sardegna.

Cinque storie di incontro, dialogo e integrazione, due documentari, ambientati in Sardegna, che esplorano temi come l’accoglienza e l’inclusione.

Il primo, “Dall’Est con amore: Quattro storie di vita e integrazione”, è dedicato all’approfondimento dell’universo femminile nella diaspora immigrata, mentre il secondo, intitolato “La vita sopra ogni cosa: Storia di un Padre Ortodosso in Sardegna”, racconta il dialogo religioso e la fraterna accoglienza della Chiesa Cattolica sarda a favore dei fratelli ortodossi arrivati nell’Isola a seguito dei  forti flussi migratori, il tutto senza mai perdere di vista la dimensione umana.

I film sono accomunati dal tema centrale dell’amore. In questo senso Karim Galici, con grande maestria e interpretando in maniera magistrale il compito affidatogli da Cittadini del Mondo, propone, attraverso i suoi lavori cinematografici, un viaggio verso e attraverso la Sardegna, immergendosi nelle storie di persone con diverse origini, nazionalità e appartenenti a differenti generazioni, tutte unite dall’aver scelto l’Isola come loro seconda patria.

La serata sarà aperta dalla video introduzione di Karim Galici, alla proiezione seguirà un approfondimento curato dagli operatori dell’Associazione Cittadini del Mondo, interloquirà con il pubblico Inna Naletko docente e fondatrice della biblioteca interculturale “Rodnoe Slovo” di Cagliari.

L'ingresso è gratuito.

 

Le più lette