La rassegna itinerante Tyrrhenica giunge al suo secondo appuntamento.

Organizzato dall'associazione Elenaledda Vox nell'ambito di Mare e Miniere, l'evento propone un cartellone di musica, teatro e danza (quest'anno alla sedicesima edizione), che si snoda dalla primavera all'autunno tra piccoli e grandi centri e località della Sardegna.

Inaugurata sette giorni prima a Sarroch dal concerto del cantautore e scrittore Alessio Arena, domenica 4 giugno Tyrrhenica prosegue il suo percorso proprio a Quartucciu, ma con un cambio di programma consigliato dalle avverse previsioni meteorologiche: dalla Tomba dei giganti Is Concias, dove era previsto in mattinata, l'appuntamento si trasferisce al tardo pomeriggio negli spazi della Domus Art (l'ex Casa Angioni) in via Neghelli.

Qui, con inizio alle 18.30 e ingresso gratuito, va in scena "Scavi, storie di miniera", una produzione originale con testi della scrittrice Mariangela Sedda affidati alla voce recitante di Simonetta Soro accompagnata dalle musiche di Mauro Palmas al liuto cantabile, con Silvano Lobina al basso. Lo spettacolo si articola attraverso brevi scene che raccontano storie e vicende umane legate alle miniere sarde dagli anni Trenta ai Cinquanta del Novecento, quando furono protagoniste di benessere e sviluppo economico: storie comuni e private, di lavoro, di lotte, di amori e di feste, che fanno rivivere il clima dell'epoca; e la musica, strettamente legata alla narrazione, cattura suoni, voci e sentimenti di quel mondo, transitando fra tradizione e innovazione.

Ad arricchire di gusto alla serata, in collaborazione con la Pro Loco di Quartucciu, formaggio e ricotta preparati da Marco Corda e offerti a tutti i partecipanti.

La Tomba dei giganti Is Concias, nel territorio di Quartucciu, sarà invece lo scenario del successivo evento nel cartellone di Tyrrhenica: domenica 18 giugno, preceduto alle 18 da una visita guidata al sito con l'archeologa Patrizia Zuncheddu, è in programma alle 19 "Il Divino Cammino", l'originale lettura della Divina Commedia, fra teatro e musica, proposta da Mauro Palmas e Alessandro Anderloni. 

In questo ben collaudato lavoro, nato quattro anni fa, il musicista e compositore cagliaritano con la sua mandola e l'attore e regista veneto, da tempo impegnato in lavori teatrali su Dante Alighieri, accompagnano gli spettatori in un percorso fisico e spirituale, poetico e musicale, attraverso le cantiche della Divina Commedia: Inferno, Purgatorio, Paradiso; un percorso che intreccia notizie e aneddoti sulla vita del sommo poeta, la fascinazione per la sua opera, e la dizione di tre canti accompagnata dalle musiche composte ad hoc.

Il 15 luglio, per il suo ultimo impegno, Tyrrhenica farà infine tappa a Ittireddu, nel Logudoro, dove le Domus de Janas di Partulesi saranno la suggestiva cornice per una replica (alle 19) di "Scavi, storie di miniera", con Simonetta Soro voce recitante e le musiche di Mauro Palmas (liuto cantabile) e Silvano Lobina (basso).

Tutti gli appuntamenti sono aperti al pubblico gratuitamente. Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

La rassegna Tyrrhenica è organizzata dall'associazione culturale Elenaledda Vox con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport), della Fondazione di Sardegna e dei Comuni di Quartucciu, Ittireddu e Sarroch, con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna, della Pro Loco di Quartucciu e della Pro Loco di Ittireddu.

Le più lette