BANNER 300X250

Cannigione. Parata di stelle internazionali per la tappa italiana del World Triathlon Cup

La tappa italiana della World Triathlon Cup si svolgerà a Cannigione sabato 29 maggio. La competizione, su distanza sprint (750 metri nuoto, 19 km bici, 5 km corsa), vede la partecipazione di vere e proprie stelle internazionali. Tra queste spicca il nome del francese campione del mondo, Vincent Luis, vincitore dell'edizione 2020, del britannico due volte campione olimpico Alistair Brownlee e della vincitrice dell'edizione 2020, Flora Duffy (Bermuda) tra le donne. L'evento, di grande prestigio, visto che é valido ai fini della qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo, vede coinvolti 70 atleti della categoria uomini e 70 atlete della categoria donne, provenienti da 38 Nazioni di tutti i Continenti.Foltya la rappresentanza degli azzurri con Alessandro Fabian, Davide Uccellari e Gianluca Pozzatti per gli uomini, mentre in campo femminile ci saranno Verena Steinhauser, Ilaria Zane, Beatrice Mallozzi, Luisa Iogna-Prat e Carlotta Missaglia. Domenica 30 maggio spazio invece agli Age Group con la prima edizione del Triathlon Costa Smeralda su distanza olimpica.

Turismo e promozione della Sardegna. Non solo sport ma anche eventi per rilanciare il sistema produttivo isolano

Ad annunciarlo é l’assessore regionale del turismo, Gianni Chessa, durante l’incontro convocato nella sede dell’Assessorato con i rappresentanti di Confcommercio, Confindustria Sardegna Meridionale, Federalberghi Sub Sardegna e Federcongressi nazionale. L'obiettivo dell'assessore é infatti quello di iniziare a programmare nuove iniziative in grado di promuovere la Sardegna nel mondo, oltre a quelle già pianificate in ambito sportivo.

“Terminata l’emergenza sanitaria - ha sottolineato Chessa - la Sardegna deve farsi trovare pronta alla ripresa del turismo, anche rilanciando con idee e strumenti nuovi una stagione caratterizzata, oltre che dal programma delle manifestazioni sportive, anche da un calendario di eventi legato al "turismo MICE": Meetings, Incentives, Conferences and Exhibitions. Non solo Isola dello sport, ma anche degli eventi, nazionali e internazionali, con inevitabili ricadute sull’intero sistema produttivo isolano. Nel 2019 - ha voluto evidenziare l'assessore - in Italia, al sesto posto nel Mondo per impatto economico, ci sono state oltre 420.000 manifestazioni, quasi 600.000 giornate di eventi e 28 milioni 386.000 partecipanti. Un mercato che la Sardegna non può e non deve sottovalutare. La Regione è disponibile a sostenere questo sforzo, credendo fortemente in queste iniziative produttive che rappresentano un concreto volano economico. L’obiettivo è quello di promuovere il territorio, attrarre investimenti nazionali e internazionali e destagionalizzare i flussi turistici. E’ necessario che le Istituzioni facciano sistema con gli attori del settore per concretizzare questa offerta di qualità del "prodotto Sardegna".

Impianti sportivi comunali. In arrivo 1,5 milioni di euro

In arrivo, per gli impianti sportivi comunali e relative attrezzature, 1 milione e 500 mila euro. Le risorse, a disposizione dei comuni che ne hanno fatto richiesta, si inseriscono nell'ambito dell'Accordo Quadro del 20 luglio 2020 tra il Governo e le autonomie speciali, relativo al ristoro delle minori entrate, a seguito dell'emergenza Covid-19 . A ciò si aggiungono ulteriori variazioni di bilancio, che prevedono uno stanziamento a favore degli Enti locali per l'impiantistica sportiva. Considerato che le somme devono essere impegnate entro il 31 dicembre prossimo, si rende indispensabile, stante la natura pubblica dei beneficiari, adottare una procedura semplificata che tenga conto, da un lato, della ristretta tempistica in relazione agli adempimenti di natura amministrativa e contabile, e, dall’altro, assicuri risposte immediate alle istanze pervenute dai territori. Sono pervenute nel corrente anno, da parte di diverse Amministrazioni comunali, istanze finalizzate ad assicurare interventi di manutenzione straordinaria dell'impiantistica sportiva e relative attrezzature sportive, di messa in sicurezza, di completamento e di realizzazione impianti. Tra i criteri principali per l'assegnazione delle risorse, la dislocazione articolata degli interventi nelle diverse Province ed aree geografiche della Sardegna e un importo massimo finanziabile pari a 150 mila euro per singolo intervento. I Comuni interessati agli interventi sono quelli di Bari Sardo, Bitti, Carbonia, Gergei, Ghilarza, Meana Sardo, Narbolia, Nureci, Serramanna, Sorso, Tempio e Uri.

Sport. Lutto nel mondo della pallanuoto sarda

Ex giocatore e poi allenatore, è venuto a mancare all'età di 58 anni Marcello Pettinau. Legato da sempre alla Promogest Quartu, tra i risultati più prestigiosi di Pettinau come allenatore, quello della promozione in A1 nel 2010. Cordoglio da parte della Federazione Italiana Nuoto, che ha espresso le proprie condoglianze alla famiglia di Pettinau.

Cagliari. Presentazione del progetto “L’Isola del Turismo Sportivo”

Presentato a Cagliari il progetto denominato "L'Isola del Turismo Sportivo", finanziato dalla Regione Sardegna, attraverso la legge approvata dal Consiglio il 15 luglio scorso. L'iniziativa ha come finalità quella di favorire lo sviluppo delle presenze turistiche in Sardegna nei periodi di bassa stagione. In particolare, verranno finanziate le proposte dei promotori che hanno regolarmente presentato la proposta agli uffici regionali, che porteranno nell'isola eventi sportivi di carattere nazionale e internazionale, nei piccoli centri e nelle zone interne della Sardegna. Manifestazioni di rilievo che altrimenti si sarebbero svolte in altre regioni, dalle quali ci si aspetta evidenti ricadute economiche e occupazionali.

Soddisfatto l'assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa che ha sottolineato: "La decisione di finanziare questo progetto – e se ce ne saranno altri che avranno la stessa ricaduta sul territorio la Regione non avrà certo difficoltà a trattarle con la stessa obiettività senza guardare il colore politico di chi le propone ma solo la validità del progetto – non è di un assessore in particolare ma della Giunta nella sua collegialità. Il Consiglio Regionale, poi, ha approvato la legge che dispone il finanziamento di 1.900.000 euro per il triennio 2020 – 2022. La Regione, a partire dall’Assessorato al Turismo, vigilerà attentamente su come verranno spese le risorse pubbliche per l’organizzazione e realizzazione del progetto l’Isola del Turismo Sportivo e valuterà per ogni manifestazione la ricaduta sul territorio dal punto delle presenze turistiche e dell’impatto economico e occupazionale.

L’importanza del progetto - ha continuato Chessa - è data anche dal fatto che il Comitato Organizzatore Locale TurSport sia un soggetto aperto alle Federazioni e Associazioni sportive: le prime ad aderire sono state quelle degli sport minori, che sono proprio quelle che hanno maggiore difficoltà a organizzare eventi a livello nazionale e locale. Il numero delle Federazioni, mi assicurano i promotori, è in crescita: ad esempio fa piacere sapere che la Sardegna ospiterà il campionato mondiale di biliardo sportivo a 5 birilli o i campionati di karate che sono discipline sicuramente più conosciute dal grande pubblico e daranno grande visibilità alla Sardegna.

E sulle inesattezze circolate sui media nei giorni scorsi, Chessa ha voluto precisare: "la presenza del Coni Sardegna alla conferenza stampa di oggi è sufficiente a smentire le tante cose inesatte che sono state dette e scritte in queste settimane: questo progetto è promosso da uomini di sport e che amano lo sport, personalità che si sono fatte valere dentro i campi da gioco e fuori, sia a livello nazionale che internazionale. Il loro curriculum è inattaccabile.

Sport. In arrivo risorse per i centri sportivi estivi di accoglienza e giochi della gioventù

Un contributo di 60 mila euro è stato concesso alla competente Commissione Regionale per l’organizzazione dei giochi sportivi studenteschi. Ad annunciarlo l’Assessore regionale dello Sport, Andrea Biancareddu. In particolare, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna, stante l’intervenuta emergenza sanitaria, ha comunicato l’impossibilità di dare attuazione all’intero programma e ha previsto di destinare una quota del contributo alla realizzazione di Centri Sportivi estivi di accoglienza riservati a studenti delle scuole elementari, medie e superiori con proposte ludiche motorie, presportive e sportive, privilegiando la partecipazione degli studenti le cui famiglie non potranno permettersi il pagamento di analoghe esperienze in centri similari. Verranno inoltre organizzati corsi di formazione rivolti al personale docente di educazione fisica, finalizzati alla applicazione delle nuove metodologie richieste dall’attuale situazione sanitaria.

“ Questa iniziativa – ha sottolineato l’Assessore Biancareddu, assume un particolare valore perché coinvolge il mondo sportivo studentesco delle scuole elementari, medie e superiori, consentendo nel contempo di impegnare in un’attività salutistica, quale è l’attività sportiva, i giovani studenti, dopo l’obbligatoria inattività legata all’emergenza sanitaria. Inoltre riconosce un sostegno importante a quelle famiglie che, a causa di questo inatteso periodo, si sono ritrovate in gravi difficoltà economiche”.

Sassari. In arrivo 6 milioni di euro per il Palaserradimigni

Ammonta complessivamente a 6 milioni di euro il finanziamento per il restauro del Palazzetto dello sport Roberta Serradimigni. I fondi, stanziati in favore del Comune di Sassari, consentiranno di efficientare l’infrastruttura sportiva portando tra l’altro la capienza dell’impianto sportivo dagli attuali 4mila posti a circa 6500, completando la copertura e realizzando un impianto fotovoltaico finalizzato al risparmio energetico. Si tratta di risorse finanziarie a valere sui fondi del mutuo infrastrutture, seconda e terza rimodulazione, programmati dalla Giunta Regionale su proposta dell’Assessorato dei Lavori Pubblici. Ai primi 3.600.000 euro si sono infatti aggiunti i 2.400.000 necessari per portare a compimento le opere.

“Non si può riconoscere l’importanza dello sport senza valorizzare le infrastrutture che ne consentono la diretta fruizione – spiega il Presidente della Regione Christian Solinas – L’intervento che porterà all’ammodernamento del palazzetto dello sport consentirà al Palasserradimigni di continuare ad essere punto di formazione sportiva, aggregatore culturale e punto di incontro per giovani e meno giovani, oltre che simbolo della città di Sassari e della cultura sportiva sarda, e del basket, in particolare”.

Al commento del presidente Solinas si aggiunge anche quello dell’assessore dei Lavori Pubblici, Roberto Frongia, che ha dottolineato: “oggi Sassari può brindare al completamento di un palazzetto che rappresenta un valore per l’intera Sardegna, in considerazione soprattutto del fatto che a beneficiarne sarà una società straordinaria, la Dinamo Sassari, ai vertici dello sport nazionale e internazionale da molti anni e, come tale, ambasciatrice della Sardegna nel mondo. Con questa importante iniezione di risorse prosegue l’incisiva azione della Regione nella realizzazione delle opere strategiche avviate e in attesa di realizzazione”.

Regione. 8 milioni per lo sport

Il presidente della Giunta Regionale, Christian Solinas annuncia una serie di misure straordinarie per il mondo sportivo. Una settore rappresentato da società, squadre, singoli atleti ed eventi colpiti dalle restrizioni dovute al Covid-19.

"Lo Sport deve riprendere le proprie attività e continuare a svolgere il suo ruolo di primaria importanza nell’agonismo e nella formazione dei giovani" - ha precisato Solinas.

Analogo il commento dell’Assessore regionale dello Sport, Andrea Biancareddu che ha aggiunto: “per un settore delicato, come quello dello sport che sta risentendo in modo particolare della sospensione delle attività dovuta all’emergenza pandemica, ho ritenuto opportuno, così come è avvenuto negli altri settori di mia competenza e venendo incontro ai suggerimenti e alle istanze pervenute dal mondo sportivo, di adottare alcune misure straordinarie di accelerazione della spesa al fine di assicurare ai sodalizi sportivi la liquidità necessaria per far fronte al periodo di congiuntura e di crisi. Su mia precisa indicazione - ha specificato ancora Biancareddu - gli uffici del Servizio Sport, con l’obiettivo di venire incontro a tutto il comparto sportivo, hanno adottato le procedure relative alla liquidazione dei contributi, rinviando a data da definirsi, le verifiche di rito. Così dal mese di gennaio ad oggi sono stati effettuati pagamenti per complessivi 8 milioni di euro, tra anticipazioni, saldi 2019 e quote 2020". Sempre secondo quanto specificato da Biancareddu, per andare incontro alle società sportive, si procederà nei tempi più solleciti alla pubblicazione dei relativi bandi per l’annualità 2020, nei quali, tenuto conto del particolare momento di emergenza sanitaria, verranno previste modalità di erogazione e rendicontazione semplificate.

Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module