Banner Athlon

Cagliari. Presentazione del giro della Sardegna a nuoto

Parte il 1° luglio da Marina Piccola l'impresa di Corrado Sorrentino, protagonista del “Giro della Sardegna a Nuoto”. Una sfida da 700 km per l'oncoematologia pediatrica del Microcitemico di Cagliari. L'iniziativa che punta a sensibilizzare le persone verso temi importanti, vedrà il pluricampione impegnato in un percorso di circa 700 chilometri in 59 tappe da 12mila metri ciascuna. In pratica, il “Giro di Sardegna a nuoto”, dovrà raccogliere fondi per l'associazione Amelia Sorrentino ODV, che darà gambe al progetto per dotare di monitoraggio multiparametrico il reparto di oncoematologia pediatrica al Microcitemico di Cagliari. Di oggi la presentazione dell'evento patrocinato dal Comune alla MEM. A fare gli onori di casa è stato l'assessore Andrea Floris: "si tratta di un progetto. Rende orgogliosi tutti per la valenza sportiva e sociale”, ha ribadito il rappresentante della Giunta Truzzu titolare dello Sport. Il “Giro” partirà dunque il’ 1° luglio 2022 da Marina Piccola. Scortato da un’imbarcazione d’appoggio con a bordo personale medico, alle 9 del mattino Corrado Sorrentino farà le prime bracciate, direzione verso Terra Mala, la tappa n. 1 di 59. Il 2 luglio raggiungerà invece Solanas. E poi, un giorno dopo l'altro: Porto Giunco-Villasimius (3/7), Sant'Elmo (4/6), Cala Sa Figu (5/7), Porto Corallo (6/7), Isola di Quirra (7/7), Barisoni/Tertenia (8/7), Marina di Gairo/Capo S'Asta (9/7), Punta su Mastixi (10/7), Arbatax (11/7), Capo Monte Santu (12/7), Cala Sisine (13/7), Cala Gonone (14/7), Punta Nera (15/7), Canazellu (16/7), La Caletta/Siniscola (17/7),Budoni (18/7), Punta Sabbatino (19/7), Isola dei Topi/Tavolara (20/7), Capo Figari/Golfo Aranci (21/7), Punta Capaccia (22/7), Isola Porco (23/7), Isola Spargi (24/7), Porto Quadro (25/7), Vignola Mare (26/7), Costa Paradiso (27/7), Isola Rossa (28/7), Castelsardo (29/7), Sorso (30/7), Porto Torres (1/8), Punta Barbarossa/Asinara (2/8), Cala di Capotagliato (3/8), Punta de Lu Nibaru (4/8), Argentiera (5/8), Capo Caccia (6/8), Punta Poglina (7/8), Cala Ittiri (8/8), Bosa (9/8), Tre Foghe (10/8), Capo Mannu (11/8), Mal di Ventre (12/8), Capo San Marco (13/8), Capo Frasca (14/8), Marina di Arbus (15/8), Piscinas (16/8), Buggerru (17/8), Masua (18/8), Punta Niedda (19/8), Mazzaccara (20/8), Golfo di Palmas/Is Prunis (21/8), Porto Pino (22/8), Punta Levante (23/8), Capo Malfatano (24/8), Santa Margherita di Pula (25/8), Pula (26/8) e Sarroch-Capo Sant'Elia (27/8). Secondo il tabellino di marcia e meteo permettendo, Corrado concluderà la circumnavigazione della Sardegna il 28 agosto proprio a Cagliari, al porticciolo di Marina Piccola. “Altre iniziative animate dallo stesso spirito sono in programma per il futuro”, ha annunciato il campione. L’evento sarà accompagnato da un format quotidiano trasmesso dal portale Olimpia Azzurra. Gli aggiornamenti e le dirette saranno invece trasmesse sul portale Swimming Channel, nelle pagine Facebook Coach Corrado Sorrentino, Corrado Sorrentino, Atlantide Ssd, che è partner dell’evento. Nonché sul magazine specializzato Swim4life.

Coronavirus. Aggiornamento del 28 giugno: nuovo picco di contagi (3.566), 3 decessi

Nuovo picco di contagi in Sardegna. Di fatto nelle ultime 24 ore si registrano 3.566 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 10.856 tamponi. Si registrano anche 3 decessi: due uomini di 68 e 77 anni, e una donna di 82 anni, tutti residenti nella provincia di Oristano. Aumenta a 8, il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre cala a 122 quello delle persone ricoverate in area medica. Balzo in avanti anche per gli isolamenti domiciliari che raggiungono la soglia dei 22.768 casi.

Coronavirus. Aggiornamento del 27 giugno: 868 nuovi positivi, 2 decessi

In Sardegna si registrano oggi 868 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 1.480 tamponi. Si registrano 2 decessi: un uomo di 81 e una donna di 83 anni, residenti nella provincia di Oristano. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 7, dato invariato rispetto all'aggiornamento precedente. Aumenta a 125 il numero di pazienti ricoverati in area medica. Cresce ancora, a 20.852 il numero degli isolamenti domiciliari.

Incendi. Pericolo con codice giallo nel cagliaritano

Le alte temperature che stanno caratterizzando le giornate dei cagliaritani certo non aiutano a mitigare il rischio di incendi. Di fatto la Protezione Civile Regionale ha diramato un nuovo bollettino di pericolo incendi per la giornata di lunedì 27 giugno. Ad essere interessate le zone del cagliaritano, ma anche il resto della Sardegna. Considerando la prevista entità del fenomeno, la Protezione Civile ha attribuito al pericolo il codice giallo. Ad essere escluse le fasce costiere settentrionale e quella orientale, caratterizzate da codice verde, ovvero, pericolo basso.

Coronavirus. Aggiornamento del 26 giugno: 1.252 nuovi positivi, 5 decessi

Sono 1.252 gli ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 5.019 tamponi. Si registrano purtroppo altri 5 decessi: un uomo di 83 anni e due donne di 80 e 91, residenti nella provincia di Oristano; un uomo di 88 anni, residente nella provincia del Sud Sardegna, e un uomo di 94 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari. Rimane stabile a 7 il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre aumenta a 106 quello delle persone ricoverate in area medica. Ancora in aumento il numero degli isolamenti domiciliari, ad oggi 20.583.

Cagliari. Al via "Giro d'Italia Donne"

"Bella ragazza che vai in bicicletta, uscendo presto di casa senza cappello e senza parabrezza per il tuo giro d'Italia oh, pedala, pedala, pedala (Una Ragazza Al Giro D’Italia, Tresa De Sio)"

Ci siamo quasi. Le gambe e i pedali sono pronti, le ruote sono gonfie, inforcate le bici e Viaaaa.... Il Giro d'Italia Donne partirà giovedì 30 giugno da Cagliari. Tre le tappe in Sardegna. Quella inaugurale, del capoluogo, é una cronometro individuale di 4,8 km. Partirà dal Parco di Molentargius Saline, sino ad arrivare nel Lungo Poetto. Le atlete potranno ammirare i fenicotteri rosa planare e ammirare la meravigliosa spiaggia cittadina. Per poi proseguire, con la seconda tappa, prevista per il 1° luglio: Villasimius - Tortolì, che si estenderà per una lunghezza di 117,3 km. L’ultima e terza tappa sarda, si svolgerà il 2 luglio con la Dorgali – Olbia, un percorso di 112,7 km. Al termine, le ragazze raggiungeranno la penisola e attraverseranno diverse regioni: Emilia-Romagna, Lombardia, Trentino-Alto Adige e Veneto. Il taglio del traguardo finale é previsto per il 10 luglio a Padova. Saranno più di 140 le atlete, delle migliori 24 squadre al mondo, fra cui 13 squadre dell’UCI Women’s World Team, provenienti, oltre che dall’Italia, da Australia, Colombia, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Norvegia, Olanda, Spagna, Stati Uniti, Svizzera. Tutte loro si contenderanno la “Maglia Rosa”. In particolare saranno presenti alla partenza la campionessa del mondo Elisa Balsamo, la campionessa italiana e medaglia di bronzo olimpica, Elisa Longo Borghini, la maglia azzurra Marta Cavalli, vincitrice dell’importante “Freccia Vallone”, una tappa in linea che si corre ogni primavera, in Belgio. Ma ci saranno anche le agguerrite Marta Bastianelli, Chiara Contorni, Vittoria Guazzini, Sofia Bertizzolo e le migliori cicliste del movimento ciclistico internazionale.

"Quando stacchi tutti e arrivi da solo, la vittoria ha il sapore del trio" (Marco Pantani)

Daniele Cardia

Ambiente. Sardegna in linea con gli obiettivi del Green Deal Europeo per il 2021- 2027

La Sardegna è in linea con i nuovi obiettivi strategici sanciti dal Green Deal europeo che prevede una serie di misure per rendere più sostenibili e meno dannosi per l’ambiente la produzione di energia e lo stile di vita dei cittadini. Dopo un giudizio preliminare positivo sul Programma Regionale FESR 2021-2027, prosegue l’iter di analisi della Commissione europea. I servizi della Commissione hanno rilevato come le risorse mobilitate dalla Regione per azioni a contrasto degli effetti del cambiamento climatico siano ben superiori a quelle minime previste dai vincoli regolamentari. L’85% degli interventi previsti nella programmazione 21-27 è infatti già indirizzato verso gli obiettivi Green Deal 2030, che punta ad azzerare le emissioni di gas serra e spezzare il legame tra crescita e utilizzo delle risorse naturali per agganciare, al contrario, la crescita a piani di sviluppo sostenibile. Valutazione positiva è stata espressa anche per le misure a tutela della biodiversità.

“La questione ambientale, unitamente alla questione tecnologica e a quella demografica, rappresentano oggi il cuore del problema e la cornice entro al quale come Regione abbiamo inteso e intendiamo agire per costruire una strategia per il futuro - spiega il Presidente della Regione, Christian Solinas - la necessità di far fronte ai cambiamenti climatici, unita all’esigenza di tutelare i territori con azioni preventive di messa in sicurezza e con altre misure tese a preservare le risorse naturali e le ricchezze paesaggistiche della Sardegna non solo impongono di seguire linee di indirizzo precise, ma sono alla base della strategia di sviluppo messa in campo dalla Regione e apprezzata dall’Europa perché in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile”.

Sostenibilità ed equità sono proprio i pilastri su cui, secondo l’Assessore del Bilancio e della programmazione, Giuseppe Fasolino, sono costruiti i programmi di sviluppo della Sardegna e le iniziative che hanno caratterizzato atti e provvedimenti della Regione fin dall’avvio della Legislatura.

“Il Governo regionale – spiega l’Assessore - ha puntato in particolar modo sulla transizione verde e digitale e sulla competitività intelligente, con politiche tese ad assicurare una crescita economica inclusiva e un lavoro dignitoso per tutti, salvaguardando l'ambiente e la biodiversità. Queste strategie, declinate secondo ambiti tematici e tenendo conto delle specifiche esigenze territoriali, rivestono un ruolo cruciale per lo sviluppo futuro della nostra Isola e rappresentano il cuore della strategia di sviluppo messa in campo dalla Regione per consegnare alle future generazioni una Sardegna migliore”.

Coronavirus. Aggiornamento del 25 giugno: 1.853 nuovi positivi, 2 decessi

Nelle ultime 24 ore in Sardegna si registrano 1.853 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 6.023 tamponi. Si registrano anche due decessi: un uomo di 81 anni, residente nella provincia di Sassari, e un uomo di 92 anni, residente nella provincia di Nuoro. Cala a 7 il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, così come quello delle persone ricoverate in area medica, ad oggi 98. Sempre in aumento i casi di isolamento domiciliare che raggiungono quota 19.431.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module