BANNER 300X250

La Sardegna ritorna in zona gialla

Dopo essere stata la prima regione d'Italia ad aver sperimentato - per un breve periodo - la zona bianca ed aver subito l'onta di essere rispedita in zona rossa, la Sardegna si appresta a lasciare la zona arancione, che ha caratterizzato le ultime due settimane, per tornare in zona gialla. Da lunedì 17 maggio, infatti, riaprono al pubblico ristoranti bar, pub, gelaterie e pasticcerie, con consumazione consentita al tavolo ma esclusivamente all'aperto, anche a cena. Tutto questo, nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid-19 ed entro degli orari del coprifuoco. Nessuna novità per i negozi, già aperti in zona arancione. Per le consumazioni al chiuso e solo a pranzo, si dovrà ancora attendere al 1° giugno. Rimane senza limiti orari la ristorazione negli alberghi e nelle strutture ricettive. La zona gialla consente inoltre la riapertura dei musei e la ripartenza degli spettacoli in sale teatrali, sale da concerto, cinema, live club e in altri locali o spazi anche all'aperto. Naturalmente, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza e con obbligo di prenotazione dei posti a sedere. Limitazioni anche per la capienza massima consentita, che non può superare il 50% di quella massima autorizzata. In ogni caso il numero massimo di spettatori non può eccedere le mille unità all'aperto e le 500 al chiuso. Vietate tutte le attività in sale da ballo, discoteche e le feste private. Consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita dal territori e verso un'abitazione privata, in un massimo di 4 persone oltre ai minorenni (fino a 18 anni) sui quali si esercita la responsabilità genitoriale.

Cagliari. Da lunedì 17 maggio 2021 due nuovi accessi alla Fiera per gli hub vaccinali

Al fine di favorire l’afflusso dei cittadini che si recano alla Fiera per la somministrazione del vaccino anti Covid-19, a partire da lunedì 17 maggio è stata predisposta l’apertura di due nuovi ingressi, uno carrabile in viale Diaz e uno pedonale nel piazzale CONI, Grazie a queste due aperture, l’Amministrazione Comunale e l’ATS Sardegna, puntano ad una maggiore facilità sia per l’accesso che per l’uscita di chi raggiunge gli hub vaccinali. In particolare, in viale Diaz sarà aperto un ingresso, solo carrabile, per chi deve recarsi presso l’hub 2 rosso, dove si effettuano i richiami. Una volta superato l’ingresso, si potrà andare verso un ampio parcheggio o verso l’hub 2 rosso per accompagnare le persone che non possono deambulare e poi recarsi al parcheggio. Nel piazzale del CONI sarà inoltre aperto un ingresso solo pedonale, per chi si reca verso entrambi gli hub vaccinali, ossia l’hub 1 blu e l’hub 2 rosso. Accanto a questo, ci sarà l’ingresso carrabile per chi si reca verso l’hub 1 blu, attraverso il quale si arriverà, seguendo le indicazioni, al parcheggio. L’attuale ingresso sarà utilizzato solo per l’uscita dei veicoli provenienti dai due parcheggi degli hub 1 e 2, l’accesso ai quali sarà consentito a tutti

Coronavirus. Aggiornamento del 16 maggio: 33 nuovi casi, nessun decesso

Scende a 33 il numero dei nuovi casi di positività al Covid-19 e non si registra alcun decesso. E' quanto emerge dall'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale. Pertanto, i casi di positività complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza salgono a 56.132. In totale sono stati eseguiti 1.244.081 tamponi, per un incremento complessivo di 1.478 test rispetto al dato precedente. Il numero totale di decessi rimane invece invariato a 1.433 in tutto il territorio regionale. Ancora in calo, a 212, il numero di persone attualmente ricoverate in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 39 i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.150 e i guariti sono complessivamente 40.288 (+91), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 10. Sul territorio, dei 56.132 casi positivi complessivamente accertati, 14.662 (+16) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.529 (+2) nel Sud Sardegna, 5.093 (+11) a Oristano, 10.790 (+3) a Nuoro, 17.043 (+1) a Sassari.

Coronavirus. Aggiornamento del 15 maggio: 67 nuovi casi, 3 decessi

Sono 67 i nuovi casi di contagio rilevati dall'Unità di Crisi Regionale nel suo ultimo aggiornamento. Sale così a 56.099 il numero di positivi al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. In totale sono stati eseguiti 1.242.603 tamponi, per un incremento complessivo di 3.125 test rispetto al dato precedente. Tre i nuovi decessi, per un totale generale di 1.433 in tutto il territorio regionale. Si allenta la pressione sugli ospedali, dove i pazienti in reparti non intensivi sono attualmente 218. Cala di una unità il numero dei ricoverati in terapia intensiva, ora a quota 38. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.203 e i guariti sono complessivamente 40.197 (+155), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 10. Sul territorio, dei 56.099 casi positivi complessivamente accertati, 14.646 (+8) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.527 (+26) nel Sud Sardegna, 5.082 (+18) a Oristano, 10.787 a Nuoro, 17.042 (+15) a Sassari. I casi registrati come 'fuori regione' sono 15, diagnosticati fra i marinai dell'equipaggio di una nave e già conteggiati nei giorni scorsi.

Vaccini. Campagna vaccinale e prenotazioni a pieno ritmo

La campagna vaccinale anti-Covid, in Sardegna, procede a pieno ritmo. Nella giornata di ieri sono state complessivamente 13.372 le dosi somministrate negli hub e nei punti di vaccinazione dell'isola o dai medici di famiglia ai pazienti a domicilio. Alle 8.30 di oggi, a meno di ventiquattro ore dall'attivazione del nuovo sistema di prenotazione sulla piattaforma di Poste Italiane, sono state circa 60 mila, di cui 10.719 riferite a soggetti fragili, le vaccinazioni prenotate sul territorio regionale per la prima somministrazione. Oltre quattrocento le richieste di vaccinazione a domicilio per soggetti non deambulanti. Positivo l'avvio del sistema di Poste Italiane per le prenotazioni. Secondo l'assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu: “un buon segnale, dai primi dati. La campagna diventa sempre più massiva con la progressiva apertura alle fasce d'età più giovani. Iniziamo a vedere i primi riflessi delle vaccinazioni sul quadro epidemiologico. Ora è fondamentale completare l'immunizzazione dei soggetti più a rischio. La battaglia contro il virus riguarda tutti e il vaccino è l'arma più potente che abbiamo a disposizione, per proteggere noi stessi e chi ci sta vicino”.

Coronavirus. Aggiornamento del 14 maggio: 99 nuovi casi, 2 decessi

Sale a 56.032 il numero dei casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. I nuovi positivi rilevati nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale sono 99. In totale sono stati eseguiti 1.239.478 tamponi, per un incremento complessivo di 5.016 test rispetto al dato precedente con un tasso di positività è pari all'1,9%. Due i nuovi decessi per un totale di 1.430 in tutto il territorio regionale. Calano ulteriormente i ricoverati in reparti ospedalieri non intensivi, attualmente 222. Resta stabile a 39 il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.289 e i guariti sono complessivamente 40.042 (+294), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono attualmente 10. Sul territorio, dei 56.032 casi positivi complessivamente accertati, 14.638 (+15) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.501 (+13) nel Sud Sardegna, 5.064 (+18) a Oristano, 10.787 (+9) a Nuoro, 17.027 (+29) a Sassari. Intanto viene confermato l'ingresso in zona gialla della Sardegna, a partire da lunedì 17 maggio.

Vaccinazioni. Prenotazioni: buon inizio per la piattaforma di Poste Italiane

Esordio positivo nell’Isola per il sistema di prenotazione dei vaccini sulla piattaforma di Poste Italiane. Diecimila gli appuntamenti per la somministrazione registrati alle 12.30, ad appena mezz’ora dall’avvio. Superato il test, con l’apertura alle prenotazioni per i cittadini classe 1963 e nati negli anni precedenti, la Regione ha immediatamente optato per un ulteriore ampliamento della platea, estendendo la possibilità di prenotazione a tutti gli over 50 a partire dal 1970, a salire verso le altre fasce d’età.

Coronavirus. Aggiornamento del 13 maggio: 72 nuovi casi, 1 decesso

Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale sono stati rilevati 72 nuovi casi di contagio. Sale quindi a 55.933 il numero di positivi al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. In totale sono stati eseguiti 1.234.462 tamponi, per un incremento complessivo di 4.677 test rispetto al dato precedente. Con il nuovo decesso, il bilancio totale delle vittime da Covid-19 raggiunge le 1.428 unità. Ancora in calo, a 241, il numero di pazienti ricoverati in reparti ospedalieri non intensivi, mentre salgono a 39 i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.474 e i guariti sono complessivamente 39.748 (+268), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 3. Sul territorio, dei 55.933 casi positivi complessivamente accertati, 14.623 (+16) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.488 (+24) nel Sud Sardegna, 5.046 (+6) a Oristano, 10.778 (+16) a Nuoro, 16.998 (+10) a Sassari.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module