Banner Athlon

Coronavirus. Aggiornamento del 30 giugno: 2.733 nuovi positivi, nessun decesso

Sempre sostenuto il numero di contagi che oggi ha fatto registrare 2.733 ulteriori casi confermati di positività. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 8.091 tamponi. Non si registrano decessi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 10, in aumento di 3 unità rispetto all'aggiornamento precedente. Aumenta anche il numero di persone ricoverati in area medica ad oggi 128. Niente di nuovo per gli isolamenti domiciliari che fanno registrare un nuovo aumento e arrivano quindi a quota 25.327.

Coronavirus. Aggiornamento del 29 giugno: 2.491 nuovi positivi, 1 decesso

Nelle ultime 24 ore si registrano in Sardegna 2.491 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7.343 tamponi. Si registra il decesso di un uomo di uomo di 61 anni e una donna di 64, entrambi residenti nella Città Metropolitana di Cagliari. Cala a 7 il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre aumenta a 124 quello delle persone ricoverate in area medica. Sempre in aumento i casi di isolamento domiciliare, ad oggi 23.738.

Coronavirus. Aggiornamento del 28 giugno: nuovo picco di contagi (3.566), 3 decessi

Nuovo picco di contagi in Sardegna. Di fatto nelle ultime 24 ore si registrano 3.566 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 10.856 tamponi. Si registrano anche 3 decessi: due uomini di 68 e 77 anni, e una donna di 82 anni, tutti residenti nella provincia di Oristano. Aumenta a 8, il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre cala a 122 quello delle persone ricoverate in area medica. Balzo in avanti anche per gli isolamenti domiciliari che raggiungono la soglia dei 22.768 casi.

Coronavirus. Aggiornamento del 27 giugno: 868 nuovi positivi, 2 decessi

In Sardegna si registrano oggi 868 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 1.480 tamponi. Si registrano 2 decessi: un uomo di 81 e una donna di 83 anni, residenti nella provincia di Oristano. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 7, dato invariato rispetto all'aggiornamento precedente. Aumenta a 125 il numero di pazienti ricoverati in area medica. Cresce ancora, a 20.852 il numero degli isolamenti domiciliari.

Coronavirus. Aggiornamento del 26 giugno: 1.252 nuovi positivi, 5 decessi

Sono 1.252 gli ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 5.019 tamponi. Si registrano purtroppo altri 5 decessi: un uomo di 83 anni e due donne di 80 e 91, residenti nella provincia di Oristano; un uomo di 88 anni, residente nella provincia del Sud Sardegna, e un uomo di 94 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari. Rimane stabile a 7 il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre aumenta a 106 quello delle persone ricoverate in area medica. Ancora in aumento il numero degli isolamenti domiciliari, ad oggi 20.583.

Coronavirus. Aggiornamento del 25 giugno: 1.853 nuovi positivi, 2 decessi

Nelle ultime 24 ore in Sardegna si registrano 1.853 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 6.023 tamponi. Si registrano anche due decessi: un uomo di 81 anni, residente nella provincia di Sassari, e un uomo di 92 anni, residente nella provincia di Nuoro. Cala a 7 il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, così come quello delle persone ricoverate in area medica, ad oggi 98. Sempre in aumento i casi di isolamento domiciliare che raggiungono quota 19.431.

Sassari. Oltre 4 milioni in meno per gli ospedali del Nord Sardegna

A denunciarlo é la consigliera regionale del M5S, Desirè Manca, che ha presentato un'interrogazione al presidente della Giunta Regionale, Christian Solinas e all'assessore della Sanità, Mario Nieddu, per chiedere quali siano stati i criteri e gli indicatori utilizzati per definire il riparto delle risorse economiche da destinare al potenziamento delle dotazioni organiche di tutte le strutture sanitarie della Sardegna.

“Tre milioni 160 mila euro destinati alla città di Sassari, suddivisi tra l'AOU, a cui andranno 2 milioni 70mila euro, e la ASL 1 che riceverà invece 1 milione 90mila euro, mentre ben 7 milioni 240 mila euro sono stati destinati alla città di Cagliari (ASL 8, 2.320.000; Arnas G. Brotzu, 3.830.000; AOU 1.090.000) - attacca l'esponente del M5S - é piuttosto evidente la gravissima disparità di trattamento tra le due città sarde per quanto riguarda l'assegnazione delle risorse per il potenziamento delle dotazioni organiche degli ospedali. Inspiegabilmente, la Giunta ha deciso di suddividere in maniera iniqua e ingiusta i fondi destinati ad un tassello indispensabile e imprescindibile dell'iter di ristrutturazione delle strutture sanitarie affinché le stesse possano raggiungere livelli ottimali di gestione dei servizi di cura e assistenza”.

E sulla presunta disparità di trattamento tra le varie strutture sanitarie regionali, la Manca sottolinea: “nonostante la carenza di personale medico sia una problematica che riguarda tutte le strutture sanitarie del territorio della nostra isola, non è chiaro come sia stato definito il riparto delle risorse economiche e quali siano i motivi alla base del trattamento iniquo tra le strutture del nord dell'isola e quelle del capoluogo. Non si capisce - aggiunge la consigliera regionale - quali siano le ragioni per cui all'AOU di Sassari sono state destinate risorse esigue se confrontate ad altre strutture del territorio, senza evidentemente tenere in debita considerazione nemmeno il fatto che l’ospedale Marino di Alghero dal 1 gennaio 2022 è passato all’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari sulla base della legge numero 24 dell’11 settembre 2020”.

Aggiornamento Coronavirus. Nuovo picco di positivi (2.063) e decessi (11)

Dopo una tregua durata alcuni giorni, in Sardegna si registra un nuovo picco di contagi. Sono infatti 2.063 gli ulteriori casi confermati di positività al Covid-19 rilevati nelle ultime 24 ore. Di questi 1.796 riconducibili all'effettuazione di test antigenici. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 13.831 tamponi. Picco anche per i nuovi decessi che hanno raggiunto le 11 unità. Nello specifico: una donna di 83 anni e un uomo di 73, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; due donne di 69 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna; una donna di 89 anni, residente nella provincia di Oristano; tre uomini di 75, 79 e 84 anni, residenti nella provincia di Sassari e tre decessi nella provincia di Nuoro. Positivo invece il dato riguardante il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, che si riduce a 20, mentre rimane stabile a 323 il numero di persone ricoverate in area medica. Calo significativo anche i casi di isolamento domiciliare, attualmente 24.083.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module