BANNER 300X250

“Cagliari Città gastronomica 2021”: in scena al quartiere Marina il contest “L'Italia si gusta”

Un centinaio di chef, cuochi e operatori di sala di 10 ristoranti del quartiere Marina e una sfida ai fornelli su 20 diversi piatti tipici di altrettante le regioni italiane, ma con prodotti tipici sardi. Questa la ricetta di “L'Italia si gusta”, il contest di cucina ideato dal Consorzio Cagliari Centro Storico, in scena a pranzo venerdì 11 giugno 2021, per festeggiare il riconoscimento “Cagliari Città gastronomica 2021” del Gambero Rosso. L'iniziativa, patrocinata dal Comune, é stato presentata questa mattina agli organi di stampa.

“L'evento, brillantemente ideato dal Consorzio insieme all'Accademia del Buon Gusto – ha evidenziato il responsabile comunale delle Attività Produttive e del Turismo, Alessandro Sorgia - promuove al meglio la città e le sue eccellenze. E in effetti, se si pensa che, come conferma anche una ricerca realizzata dall'Università di Bergamo, il 70% dei turisti italiani determina le scelte della meta da raggiungere sulla base delle eccellenze enogastronomiche, significa che Cagliari sta andando verso la giusta direzione”.

Una giuria autorevole qual è quella composta da Peppone Calabrese (gastronomo e conduttore Linea Verde Rai 1), Gianluca Montinaro (Comitato di direzione Guida de L'Espresso) e Antonio Paolini (giornalista, critico enogastronomico, curatore Guida Ristoranti d'Italia del gambero Rosso), sabato 12 giugno premierà dunque il ristorante che, attraverso la sua cucina, avrà meglio interpretato la cucina italiana.

“Gli chef – ha spiegato Gianluca Mureddu del Consorzio Cagliari Centro Storico – sono stati stimolati a creare una visione all'interno dei piatti, con la ricetta tipica della singola regione, ma con l'aggiunta di prodotti sardi”. Così “la Sardegna si unisce all'Italia in cucina”.

Inoltre, il Consorzio metterà in palio tra i clienti che aderiranno all'iniziativa, 10 pacchetti turistici di 2 giorni in una località dell'Isola. Ad essere coinvolti i ristoranti Antica Cagliari, Antica Cagliari Bistrot, Sa Schironada, Is Femminas, L'Ambassciata, Gennargentu, Antica Hostaria, Cavour, Su Cumbidu Mare, Locanda Leonildo dal Buongustaio.

“Per partecipare - ha precisato Mureddu - si dovrà fare una foto al piatto regionale che si assaggerà, pubblicarla sul proprio profilo instagram con l'hashtag #italiasigusta e taggare la pagina istagram del ristorante”. A vincere sarà lo scatto che raccoglierà più like. Oltre alla vacanza, il cliente si aggiudicherà anche il titolo di “Ambasciatore del gusto Cagliari città gastronomica 2021” e una gift card da utilizzare nello stesso ristorante.

All'incontro di presentazione con la stampa anche Gabriella Pisu dell'Accademia del Buon Gusto. “L'Accademia – ha ricordato Pisu – è un progetto che nasce al Centro comunale d'Arte Il Lazzaretto che mette al centro i ragazzi del quartiere Sant'Elia. Qui svolgono un percorso di lezioni di cucina per poter magari diventare chef o cuochi professionisti. Il Contest – ha aggiunto – rappresenta una vetrina e un'occasione importante per l'Accademia e per i suoi ragazzi, tutti entusiasti, che hanno la possibilità di parteciparvi attivamente entrando nelle cucine di alcuni tra i migliori ristoranti di Cagliari e confrontarsi con gli chef, vedere come si lavora all'interno di una brigata”. Capitanata dallo chef William Pitzalis, all'Accademia anche il compito di selezionare le ricette tipiche più rappresentative delle 20 regioni italiane.

“Promuovere la città – ha annunciato l'assessore Sorgia in chiusura – è un obiettivo dell'intera Giunta, in primis del sindaco Truzzu. In questi giorni stiamo predisponendo un nuovo bando ad hoc per la promozione del territorio, con nuovi fondi”.

Cagliari. Pedonalizzazione dei quartieri di Marina e Stampace

Al via, dal 17 maggio al 1° novembre 2021 la pedonalizzazione dei quartieri Marina e Stampace. In particolare, il provvedimento adottato dalla Giunta Comunale con la Deliberazione n. 62 del 13 maggio 2021, prevede la pedonalizzazione totale tutti i giorni della settimana, H 24 ( 0-24 ). Ad essere interessate le seguenti strade:

via Cavour nel tratto compreso tra la Via S. Eulalia e la via Lepanto;

via dei Mille nel tratto compreso tra la via Cavour e la via Roma compresa la traversa;

via S. Eulalia nel tratto compreso tra la via Sicilia e la via Cavour;

via Porcile nel tratto compreso tra la via Cavour e l'uscita del parcheggio del Consiglio regionale in via Sardegna;

Via Regina Margherita nel Tratto tra via Sardegna e via Roma;

via Sassari tratto compreso tra la Piazza del Carmine e la via Mameli;

via Malta tratto compreso tra Vico Malta e via Sassari.

La chiusura delle strade sarà realizzata dal Consorzio per il Centro Storico che dovrà anche garantire l’accessibilità ai mezzi per operazioni di carico e scarico nella fascia oraria dalle 07:00 alle 11:00 dei giorni feriali per una durata di 15 minuti. Disposto inoltre il divieto della circolazione e la sosta di tutte le categorie dei veicoli, con esclusione di quelli destinati ai servizi dei disabili, di soccorso, di Polizia e di emergenza. Eventuali deroghe dovranno essere appositamente autorizzate.

“Lo sforzo dell’amministrazione è notevole - sottolinea l'assessore alla Mobilità Alessio Mereu - vogliamo venire incontro alle attività commerciali e, nel contempo, trovare le soluzioni per i parcheggi e i servizi destinati ai residenti”.

Emergenza Covid-19 e case di riposo. Continuano gli interventi dei medici militari

Tamponi sugli ospiti e verifica dei contagi. Continuano gli interventi dei medici militari nelle strutture residenziali per anziani del Nord Sardegna. I team dei medici militari, in collaborazione con quelli dell'Aou, dell'Ats e della Brigata Sassari, nelle ultime 48 ore sono stati a Ozieri e Sassari. Nello specifico, nella giornata di lunedì è stato effettuato lo screening degli anziani e degli operatori nelle case di riposo "Monsignor Cogoni" e "Casa Marta" a Ozieri. A seguire è stata la volta delle comunità alloggio "Il salice" e "Divina provvidenza" a Sassari. Oggi, invece, sono stati effettuati i tamponi su ospiti e dipendenti presso le comunità integrate per anziani "Le magnolie" e "Villa Eba Giara", sempre di Sassari. Nel programma di interventi per i prossimi giorni, previsti i test diagnostici previsti nelle strutture "L'ancora" di Ploaghe, "Le Rondini" di Chiaramonti e "Regina Elena" di Osilo.

Controlli case di riposo. Sanità militare a Siligo e Sorso

Continuano gli interventi di Esercito e Marina per supportare le case di riposo per anziani nella difficile gestione dell'emergenza Covid-19. Il team di medici e infermieri si è recato oggi presso il centro anziani "Beata Vergine Noli me tollere" di Sorso e nella comunità alloggio "Il girasole" di Siligo. Durante il loro intervento sono stati eseguiti tamponi e test diagnostici che saranno analizzati a Sassari, presso i laboratori dell'Aou e dell'Istituto zooprofilattico. La task force allestita dalle autorità militari opera in stretto coordinamento con il personale della Brigata Sassari, a sua volta impegnato a supporto dell'Unità di crisi locale e del Centro di coordinamento dei soccorsi della Prefettura di Sassari.

Case di riposo e coronavirus. Continua l'impegno di medici e infermieri dell'Esercito

Non si ferma l'azione dei medici e degli infermieri dell'Esercito Italiano, impegnati da alcune settimane a supportare le case di riposo del Nord Sardegna a gestire l'emergenza Covid-19. L'iniziativa, frutto dell'accordo tra Ministero della Difesa e Regione Sardegna, si sostanzia nell'allestimento di una vera e propria task force specialistica che, anche grazie alla collaborazione logistica alla Brigata Sassari, agisce a supporto dei presidi sanitari territoriali, in particolare l'Unità di crisi locale. In questi giorni di crisi il personale medico e infermieristico di Esercito e Marina ha raggiunto le strutture residenziali per anziani di Ossi, Torralba, Tula e Porto Torres. Oggi è stato il turno delle strutture private "Paolo VI", che si trova a Sassari e "Villa Celeste", sul litorale di Platamona. Oltre ai tamponi e i test diagnostici, che hanno riguardato gkli anziani ospiti, l'equipe medica ha provveduto a verificare la corretta applicazione delle misure di prevenzione.

Cagliari. Al via Skepto International Film Festival

Presentata oggi la 9a edizione dello Skepto Iternational Film Festival, una quattro giorni che dal 18 aprile trasformerà le strade del quartiere Marina in un circuito caratterizzato da racconti e immagini. Il tutto in compagnia di filmmaker e cineasti internazionali. A presentare l'evento l'assessore della Cultura dell'Amministrazione cittadina, Paolo Frau, che ricorda come, con una selezione di 120 corti (oltre 650 le proposte) “Skepto sarà capace di offrire alla platea di cittadini, visitatori e turisti un’articolazione di grandissima qualità, gratuitamente”. Insomma, “un tassello importante per la crescita complessiva dell’ambito-cinema, che esalta le ricchezze storiche, ambientali e climatiche di Cagliari e dell’Isola, e facendo rete, le sue professionalità”. Capacità, quelle evidenziate dall’assessore, che quest’anno a Skepto è valso, oltre al patrocinio del Comune, anche il sostegno del MiBAC (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo). A confermarlo il direttore artistico del Festival, Riccardo Plaisant, e la presenza - all’incontro di stamani con i giornalisti - di Simona Cardinali, la responsabile comunicazione della società Ales – Arte Lavoro e Servizi Spa, un’azienda costituita in forma di società in house del MiBAC. Così tra i protagonisti internazionali del “labirintico” percorso di generi che animeranno l’Auditorium comunale di piazzetta Dettori, l’Hostel Marina di piazza santo Sepolcro e lo Spazio Greenwhic di via Sassari, sino al 21 aprile ci saranno Alessandro Haber, attore che ha lavorato con Pier Paolo Pasolini e mario Monicelli, i due vincitori del David di Donatello, Nicola Guaglianone e Mario Piredda, e il Nastro d’Argento Nicola Piovesan. Pieno anche il sostegno della Regione, ha riferito Andrea Dettori, rappresentanza dell’assessorato regionale alla Cultura, e di Nevina Satta per Film Commission. Ma anche di Ctm che, sulla scia della sostenibilità socio-culturale dell’iniziativa, favorisce quella ambientale. L’invito è quindi quello di lasciare a casa l’automobile e di utilizzare le linee 1, 7 e 8 per raggiungere la piazza Yenne, oppure la linea 5, 28, M, 8, 30, PF, 9, 31 e PQ per arrivare nella piazza Matteotti: una passeggiata di pochi minuti è si è nel cuore del quartiere Marina. La manifestazione è accompagnata dal sito internet www.skepto.net da cui si possono trarre ulteriori informazioni e dettagli.

Cagliari. Operazioni antidroga della Polizia. Arrestate 15 persone

Nell'ambito del progetto sul recupero e risanamento delle aree cittadine a rischio, come San Michele e Is Mirrionis, la Squadra Mobile di Cagliari ha effettuato negli ultimi tre mesi 15 arresti per spaccio di droga. La sostanza stupefacente serviva a rifornire il quartiere della Marina che, proprio per questo ha dato il nome alle varie operazioni condotte dalla Polizia ("Marina Express"). L'ultimo arresto in ordine di tempo è quello di un 40 enne di Is Mirrionis, Cristian Viola, ritenuto uno degli organizzatori, responsabile per la commercializzazione della droga che veniva consegnata ad alcuni corrieri per la vendita in centro città. Le operazioni della Polizia hanno consentito, complessivamente, il sequestro di 2,2 chili di hascisc, 1.684 grammi di marijuana e 709 grammi di cocaina.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module