BANNER 300X250

Cagliari. Si affrontano con fiocine e coltelli: due uomini ricoverati in ospedale

Protagonisti dell'accaduto un 60 enne e un 51 enne residenti nel quartiere di Sant'Elia. I due si sono affrontati a colpi di fiocine e coltelli, dopo una prima discussione nel quartiere di Sant'Elia, continuata in via Dei Navigatori presso la sede della Cooperativa Pescatori. Ancora da chiarire i motivi alla base dell'alterco, che ha portato al ricovero dei due contendenti. Uno, quello di 51 anni, al Brotzu con una profonda ferita all'addome, in prognosi riservata. L'altro, quello di 60 anni, al Policlinico di Monserrato con ferite più lievi. I Carabinieri, intervenuti sul luogo della lite hanno provveduto a sequestrare le armi utilizzate dai due. Nello specifico, una mazza, tre fiocine, un coltello e un grosso ferro tagliente.

Vaccini. La Procura di Cagliari apre un'inchiesta

Dopo Oristano é la volta di Cagliari, dove la Procura ha aperto un'inchiesta per accertare se siano stati rispettati i protocolli nazionali riguardanti le priorità da seguire per le inoculazioni. In questo senso la Guardia di Finanza ha acquisto, presso la sede dell'Ats, tutta la documentazione sui sieri e le registrazioni con i dati delle persone che sono state vaccinate. L'obiettivo di fondo dell'inchiesta é quello di capire se tutto si sia svolto correttamente, senza abusi o corsie preferenziali. Ad essere coinvolti, i distretti sanitari di Cagliari, del Campidano, Sulcis, Medio Campidano e l'intera fascia meridionale dell'isola. Le indagini, in capo alle Fiamme Gialle e ai Carabinieri del Nas, sono state originate a seguito degli esposti ricevuti, che denunciavano delle irregolarità nel rispetto delle priorità da seguire per la vaccinazione delle categorie, così come individuate dai protocolli nazionali.

Siliqua. Incidente sulla 130, grave un 37 enne

E stato necessario l'intervento dell'Elisoccorso per trasportare il giovane conducente di un camion autospurgo, all'ospedale Brotzu di Cagliari. Il mezzo infatti é uscito fuori strada all'altezza del chilometro 32,500 della strada statale 130, in prossimità di Siliqua. Pare che il 37enne abbia perso il controllo dell'autospurgo, finendo contro il guard rail, per poi scivolare in un fossato. Il mezzo si é ribaltato, intrappolando all'interno il conducente. Per estrarlo dall'abitacolo é intervenuta una squadra dei Vigili del Fuoco di Iglesias e l'autogru del Comando Provinciale di Cagliari. Sul posto anche i Carabinieri, il personale medico del 118 e il personale Anas. Il traffico é stato deviato su strade provinciali e locali per consentire il recupero dell'autospurgo.

Vaccini. I Carabinieri di Sassari e Cagliari in aiuto per agevolare le somministrazioni agli anziani

Prenotare la somministrazione del vaccino anti-Covid, può rappresentare per un anziano un'operazione molto complicata. Consapevoli di ciò, i Carabinieri di Cagliari e Sassari hanno allestito un apposito servizio per agevolare gli ultrasettantenni meno avvezzi all'utilizzo del PC, o in difficoltà per il raggiungimento dell'Hub vaccinale. Al centro del servizio, vero e proprio punto di forza, la capillarità nel territorio delle caserme, dove gli anziani possono recarsi per ottenere l'aiuto dei militari per la compilazione dei moduli funzionali alla registrazione sul portale delle vaccinazioni. Per coloro che manifestano delle difficoltà a spostarsi dalla propria abitazione, é inoltre previsto il "servizio a domicilio". In pratica, saranno gli stessi Carabinieri che, muniti di tablet, si recheranno presso l'anziano richiedente per la compilazione online dei moduli di registrazione. Il nuovo servizio si aggiunge alle altre iniziative già attivate dai Carabinieri per aiutare le persone sole o bisognose durante l'attuale pandemia.

Quartu Sant'Elena. Tragedia a Flumini di Quartu: bimbo di tre anni e mezzo annega in piscina

E' accaduto mentre il padre, un pastore ortodosso ucraino, stava celebrando un matrimonio in casa. L'uomo, che aveva deciso di portare con sé anche la moglie e i due figli, sarebbe rimasto con gli sposi mentre il piccolo era rimasto a giocare vicino alla piscina, nel giardino della casa. E' bastato un attimo di disattenzione. Il piccolo infatti, si sarebbe tuffato in piscina, con poca acqua, battendo la testa. Quando i genitori si sono accorti dell'accaduto, il piccolo era già privo di sensi e quindi é scattato l'allarme. Sul posto sono arrivati i medici del 118 e i Carabinieri, ma per il bimbo non c'é stato più niente da fare.

Selargius. Maltrattamenti in famiglia: allontanato da casa un 41 enne

I Carabinieri della locale stazione hanno notificato a un 41enne il provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dal padre e dalla madre. L'uomo infatti si é reso responsabile di un'aggressione, con tanto di minacce, perpetrata contro i suoi genitori. Pare che gli episodi di violenza si siano ripetuti in più occasioni. Di fatto l'uomo risultava già indagato per maltrattamenti in famiglia. Da qui il provvedimento notificato dai Carabinieri di Selargius, su iniziativa del Gip di Cagliari.

Sassari. Tragedia sfiorata per una lattina gettata in terra

Gettava per strada una lattina di birra e veniva ripreso da un 68 enne sassarese. Il richiamo non é piaciuto al cittadino nigeriano che rompe una bottiglia e inizia a minacciare il 68 enne, colpevole di avergli ricordato alcune, semplici, regole di civiltà. L'episodio, che si é verificato sabato sera nel centro storico cittadino, fortunatamente non é sfociato in una tragedia. Infatti, un gruppo di giovani senegalesi, intervenuto sul posto in difesa del residente sassarese, ha messo in fuga l'aggressore.

Cagliari. Incontro tra Solinas e il Generale Burgio, Comandante Interregionale dei Carabinieri "Podgora"

Il Presidente della Regione Christian Solinas ha ricevuto a Villa Devoto, per un cordiale colloquio, il Generale di Corpo d’Armata dei Carabinieri Carmelo Burgio, dal 13 gennaio Comandante Interregionale dei Carabinieri “Podgora”, responsabile dell’Arma dei Carabinieri per il Centro Italia e la Sardegna. Nel corso del colloquio, è stato sottolineato il profondo legame che unisce la Sardegna all’Arma dei Carabinieri, istituzione fondamentale per la tutela della sicurezza pubblica, radicata e presente su tutto il territorio regionale e particolarmente vicina ai cittadini sardi. Una funzione importante, quella dei Carabinieri, che-come sottolineato dal Presidente Solinas- svolgono una costante opera di prevenzione e di presidio, Comune per Comune, privilegiando la vicinanza e l’ascolto dei cittadini. C’è inoltre un legame storico unico tra la Sardegna e l’Arma, come sottolineato dal Presidente Solinas e dal Generale Burgio: la presenza nell’Isola del corpo dei Dragoni di Sardegna, progenitore dell’Arma dei Carabinieri. L’antica amicizia e lo spirito di collaborazione istituzionale si esprime oggi, tra le sue varie articolazioni concrete, anche con il comune intendimento di predisporre un protocollo d’intesa tra la Regione e l’Arma per la valorizzazione e ristrutturazione delle Caserme dei Carabinieri in molti Comuni della Sardegna.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module