BANNER 300X250

Sulcis. Quattro comuni insieme per promuovere una Sardegna alternativa

Non si garantisce niente di tutto ciò che normalmente si pubblicizza della Sardegna nelle principali riviste e nei media dedicati al turismo di massa. Quello che invece viene messo in luce è il volto di un'altra Sardegna, caratterizzata da luoghi ancora poco conosciuti, dove è possibile fruire di una proposta turistica alternativa, una forma di turismo "lento", caratterizzato da paesaggi mozzafiato, dove l'ambiente, la cultura, la storia e l'identità locale si fondono per garantire - e in questo caso è certo - una vacanza all'insegna del vero relax e della tranquillità, anche per quanto riguarda i rischi connessi all'emergenza Covid-19. E' questo il messaggio veicolato dal video realizzato per volontà dei sindaci di Buggerru, Arbus, Guspini e Fluminimaggiore, con la regia di Giovanni Joe Piras. Un'insieme di immagini girate lungo i 100 chilometri di territorio che riuniscono la Costa delle Miniere e la Costa Verde, dove è possibile ammirare le miniere di Ingurtosu, l’entroterra tra Arbus e Guspini, la galleria Henry, le miniere di ‘Su Zurfuru’, il tempio di Antas, la frazione a mare di Portixeddu e tanto altro. Il video, il cui testo è stato partorito da Marco Corrias, giornalista e primo cittadino di Fluiminimaggiore, è stato divulgato da pochissimi giorni, ma ha già totalizzato moltissime visualizzazioni. Il messaggio è chiaro: esiste una Sardegna alternativa, pronta ad accogliere e coccolare chi ha voglia di evadere dai soliti schemi e desidera vivere un'esperienza unica e senza tempo, lasciando ad altri le code in strada, gli stabilimenti balneari affollati o i porti destinati all’attracco degli yacht.

Buggerru. Perché sono stati tagliati gli alberi di Via Roma?

A porre la domanda è l’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus (GriG), a seguito delle diverse segnalazioni di residenti. Per cercare di trovare una risposta al quesito, l'associazione, in data 4 luglio 2020, ha inoltrato una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti. Il fatto risale al mese di giugno 2020. Ad essere tagliati, parecchi Olmi e Pini. Il motivo non è stato reso noto, da qui l'intervento del GriG che ricorda come in tutti i centri urbani, il centro cittadino costituisce nel suo insieme - alberature comprese - “bene culturale”, ai sensi dell'art. 10 e ss. del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i. In questo senso nessun intervento di modifica può esser realizzato senza specifica autorizzazione degli organi del Ministero per i Beni e Attività Culturali e il Turismo. Non solo - evidenzia sempre l'associazione - nel periodo primaverile ed estivo sono vietati tutti gli interventi che possano disturbare la riproduzione dell’avifauna selvatica (art. 5 della direttiva n. 2009/147/CE sulla tutela dell’avifauna selvatica, esecutiva in Italia con la legge n. 157/1992 e s.m.i.,). In particolare, il disturbo, danneggiamento, uccisione delle specie avifaunistiche in periodo della nidificazione può integrare eventuali estremi di reato, in particolare ai sensi dell’art. 544 ter cod. pen. Per tutti questi motivi l’associazione ecologista Gruppo d’intervento Giuridico onlus ha inoltrato l’istanza, coinvolgendo il Ministero dell’Ambiente, la Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Cagliari, il Comune di Buggerru e informando la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari.

Buggerru. Sorpresa per l'arrivo del leader degli U2

Dopo il suo atterraggio all'aeroporto di Elmas nel cuore della notte, il leader degli U2, Bono Vox, ha sorpreso gli abitanti del piccolo centro sulcitano. Dopo aver pranzato con la moglie e alcuni amici in un ristorante del posto l'artista ha girato in paese suscitando lo stupore dei presenti. La tappa, inaspettata, a Buggerru si inserisce nel periodo di vacanza che Bono ha scelto di trascorrere in Sardegna per risposarsi dalle fatiche del tour europeo che vedrà gli U2 protagonisti anche in Italia durante il mese di ottobre. La sua visita nel Silcis é stata caratterizzat anche da una gita in barca a Masua. Oltre a Buggerru Bono è stato ospite al Forte Village di Santa Margherita di Pula.

Buggerru. Racconti di Sardegna e memoria delle cose con "Cosas Pretiosas"

Venerdì 11 agosto, dalle ore 19.00, Buggerru ospiterà la manifestazione denominata "Cosas Pretiosas", una serata dedicata alla cultura e alle tradizioni della nostra isola. Organizzato dalle coop.ve Piccola Parigi e Feminas, l'evento si caratterizza per un articolato programma con al centro l'enogastronomia, l'abbigliamento tradizionale e la musica popolare sarda. Dagli antichi riti del matrimonio, con "Sa Coja Antiga de su Campidau a s'Iglesienti", alla sfilata di moda, per proseguire con degustazioni e laboratori culinari. Il tutto arricchito dalle cortes lungo via Marina che ospiteranno artigiani provenienti da tutta la Sardegna e dove sarà possibile rivivere l'atmosfera degli antichi mestieri. La serata sarà presentata Marinella Foddis, giornalista, sceneggiatrice, presentatrice e esperta di comunicazione, con la partecipazione straordinaria dell'attore Emilio Puggioni.

Buggerru. Racconti di Sardegna e memoria delle cose con "Cosas Pretiosas"

Provenienti dall'Olanda e sbarcati ad Olbia, due giovani di 29 e 27 anni sono stati arrestati nei pressi di Sant'Anna Arresi dopo che a bordo delle loro vetture, con targa tedesca e olandese, sono stati trovati 11 chili di cocaina purissima per un valore di circa 2 milioni di euro. Fermati dai Carabinieri i due sono apparsi fin da subito sospetti a seguito delle dichiarazioni, piuttosto vaghe, sui motivi del loro soggiorno in terra sarda. La cocaina era nascosta in una intercapedine segreta di una macchina che si apriva con un telecomando in possesso del proprietario dell'altra vettura. Avviate le indagini per cercare di individuare il destinatario della droga.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module