Banner Athlon

Coronavirus. Aggiornamento del 29 giugno: 2.491 nuovi positivi, 1 decesso

Nelle ultime 24 ore si registrano in Sardegna 2.491 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7.343 tamponi. Si registra il decesso di un uomo di uomo di 61 anni e una donna di 64, entrambi residenti nella Città Metropolitana di Cagliari. Cala a 7 il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre aumenta a 124 quello delle persone ricoverate in area medica. Sempre in aumento i casi di isolamento domiciliare, ad oggi 23.738.

Coronavirus. Aggiornamento del 28 giugno: nuovo picco di contagi (3.566), 3 decessi

Nuovo picco di contagi in Sardegna. Di fatto nelle ultime 24 ore si registrano 3.566 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 10.856 tamponi. Si registrano anche 3 decessi: due uomini di 68 e 77 anni, e una donna di 82 anni, tutti residenti nella provincia di Oristano. Aumenta a 8, il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre cala a 122 quello delle persone ricoverate in area medica. Balzo in avanti anche per gli isolamenti domiciliari che raggiungono la soglia dei 22.768 casi.

Cagliari. Nuova protesta autotrasportatori per caro carburante

Gli autotrasportatori sardi fanno sentire nuovamente la loro voce, per protestare contro il caro carburanti. Lo fanno con un sit-in, cominciato questa mattina, davanti al porto del capoluogo, ingresso Dogane. L'iniziativa organizzata dagli Autotrasportatori sardi riuniti, é finalizzata a sensibilizzare le istituzioni per giungere alla definizione di un tetto massimo al prezzo del gasolio, da fissare al di sotto di 1,60 euro per litro e l'istituzione del "gasolio professionale". In base a quanto sostenuto dei manifestanti, tale provvedimento consentirebbe una più rapida soluzione per consentire alla categoria di sopravvivere, evitando i tempi della burocrazia per l'implementazione delle agevolazioni disposte per Legge. Di fatto - come sottolineato dai camionisti - sono state investite importanti risorse in mezzi meno inquinanti, a fronte delle quali non c'é stata ancora una effettiva fruizione del credito di imposta, pari a euro 0,28 al litro. In aggiunta, un'altra ragione alla base delle protesta degli autotrasportatori é quella connessa ai costi minimi di sicurezza che, per per legge, definiscono un limite inderogabile al di sotto del quale non è consentito al committente del trasporto di remunerare la prestazione. Tra le altre motivazioni della protesta, anche i significativi costi delle tratte marittime che le imprese sarde devono sopportare. E per quanto riguarda la durata della manifestazione, nelle prossime ore si saprà se di breve durata o ad oltranza.

Incendi. Pericolo con codice giallo nel cagliaritano

Le alte temperature che stanno caratterizzando le giornate dei cagliaritani certo non aiutano a mitigare il rischio di incendi. Di fatto la Protezione Civile Regionale ha diramato un nuovo bollettino di pericolo incendi per la giornata di lunedì 27 giugno. Ad essere interessate le zone del cagliaritano, ma anche il resto della Sardegna. Considerando la prevista entità del fenomeno, la Protezione Civile ha attribuito al pericolo il codice giallo. Ad essere escluse le fasce costiere settentrionale e quella orientale, caratterizzate da codice verde, ovvero, pericolo basso.

Coronavirus. Aggiornamento del 25 giugno: 1.853 nuovi positivi, 2 decessi

Nelle ultime 24 ore in Sardegna si registrano 1.853 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 6.023 tamponi. Si registrano anche due decessi: un uomo di 81 anni, residente nella provincia di Sassari, e un uomo di 92 anni, residente nella provincia di Nuoro. Cala a 7 il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, così come quello delle persone ricoverate in area medica, ad oggi 98. Sempre in aumento i casi di isolamento domiciliare che raggiungono quota 19.431.

Coronavirus. Aggiornamento del 24 giugno: 1.808 contagi, 1 decesso

In Sardegna si registrano oggi 1.808 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 5.903 tamponi. Si registra il decesso di una donna di 96 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 8, dato invariato rispetto all'aggiornamento precedente. Invariato, a 104, il numero delle persone ricoverate in area medica. Salgono a 18.382 i casi di isolamento domiciliare.

Coronavirus. Aggiornamento del 23 giugno: 1.999 contagi, 1 decesso

La morsa del famigerato Coronavirus pare non voglia proprio allentare la presa. Infatti, nelle ultime 24 ore, nell'isola si registrano 1.999 ulteriori casi confermati di positività. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 6.057 tamponi. Si registra anche il decesso di un uomo di 73 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari. Rimane stabile a 8 il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre cala a 104 quello delle persone ricoverate in area medica. Balzo in avanti per gli isolamenti domiciliari che raggiungono quota 17.595.

Cagliari. Souvenir dalle spiagge sarde: sequestrati 536 ciottoli, 2.073 conchiglie e 19,3 kg di sabbia

La Guardia di Finanza di Cagliari, unitamente a personale della locale Sezione Operativa Territoriale delle Dogane, nell'ambito dei diversi controlli dei bagagli trasportati dai passeggeri in transito presso lo scalo aereo di Elmas, hanno rinvenuto 218 ciottoli (per un peso complessivo di 8,6 kg), 159 conchiglie, prelevate da diverse spiagge del Golfo degli Angeli. Il materiale era nascosto all’interno dei bagagli di due signore tedesche, che stavano facendo rientro a casa, decise a portare con sé un ricordo fisico della propria permanenza in territorio sardo. In altre 4 occasioni, invece, un turista russo, uno lituano ed due tedeschi, in aeroporto pronti per tornare a casa, sono stati trovati in possesso, rispettivamente di 805, 538 e 480 e 180 conchiglie, anch’esse prelevate da più arenili della costa cagliaritana. Una turista italiana, in partenza dallo scalo cagliaritano, aveva invece riposto nel proprio bagaglio, 48 ciottoli e 8,276 kg di sabbia, contenuta in tre bottiglie. Più variegata la tipologia di souvenir, ma sempre illecita, per 3 turisti spagnoli, i quali avevano riempito 3 bottiglie con 2,420 kg di sabbia prelevata dai lidi di Costa Rei e Villasimius, occultando nel bagaglio 70 conchiglie e 270 ciottoli. Per i 10 soggetti è scattata una sanzione amministrativa, prevista da specifica disposizione di Legge Regionale 16/2017, pari, nel massimo a 3.000 per ciascuno.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module