Cagliari. Arrestato al porto un corriere ovulatore con 276 grammi di eroina nell'intestino

La Guardia di Finanza di Cagliari, 1a Compagnia, ha arrestato un passeggero che trasportava all’interno del proprio corpo 25 ovuli di eroina. L'intervento, che si inserisce nell'ambito delle attività svolte quotidianamente dalle Fiamme Gialle in servizio presso le principali porte di arrivo sull’isola, ha consentito l'individuazione di un soggetto nigeriano di 24 anni, residente nel beneventano, proveniente dal porto di Napoli, il quale, sottoposto a controllo, ha spontaneamente consegnato ai militari 0,4 grammi di marijuana. La manifestazione da parte del soggetto di evidenti segni di agitazione, ha immediatamente destato l'attenzione dei Finanzieri, che hanno deciso di approfondire l’attività avvalendosi dei mezzi radiogeni. In questo senso i militari hanno accompagnato il soggetto presso il Policlinico Universitario di Monserrato, avendo il fondato motivo di ritenere che lo stesso potesse occultare nell’intestino ovuli in precedenza ingeriti. Di fatto, gli esami radiodiagnostici hanno confermato i sospetti, evidenziando 25 ovuli all’interno dell’apparato digerente. Il successivo esame speditivo (narcotest) della sostanza stupefacente contenuta negli involucri, confermava che la droga trasportata era eroina purissima per un peso di 276,6 grammi, la quale veniva immediatamente sottoposta a sequestro unitamente a un telefono cellulare, una sim telefonica, una micro SD ed 1 biglietto di viaggio. La sostanza, se immessa nel mercato locale, avrebbe fruttato introiti all’incirca per oltre 50.000 euro. Il soggetto è stato tratto in arresto ed accompagnato presso il carcere di Uta con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti. L'operazione delle Fiamme Gialle segue ad una serie di interventi a contrasto del traffico e diffusione di sostanze stupefacenti, che hanno visto il territorio della provincia interessato dalla quotidiana azione di controllo da parte delle pattuglie dei Finanziari, portando complessivamente, nelle ultime settimane, all'arresto di 2 spacciatori, alla segnalazione alla Prefettura di 53 assuntori, alla denuncia, alla Autorità Giudiziaria, di 3 persone e al sequestro di 63,85 grammi di cocaina, 817,64 grammi di marijuana e 35,84 grammi di hashish.

Cagliari. Uno spazio in spiaggia dedicato alle persone con disabilità gravissime

Frutto di una proficua collaborazione tra il Comune di Cagliari e l'Esercito Italiano, le persone con disabilità gravissime residenti in città avranno la possibilità di usufruire di uno spazio attrezzato per i servizi di balneazione nella spiaggia del Poetto.

"Una sinergia importante - sottolinea il sindaco Paolo Truzzu - ringrazio davvero tutti per l'impegno. Questa è la città che mi piace: attenta ai bisogni e altamente efficiente"

Allestito all'interno dello stabilimento balneare dell'Esercito, il servizio offre l'assistenza di due operatori sanitari e di una bagnina specializzata, che assisteranno le persone con disabilità gravissime garantendo loro la possibilità di trascorrere una giornata al mare in totale sicurezza. I posti disponibili sono 4 e potranno essere ospitati anche disabili ventilati. Grande soddisfazione per l'iniziativa espresssa anche dal Generale di Divisione Francesco Olla. Il servizio, interamente gratuito, viene attivato in via sperimentale in questo ultimo scorcio di stagione ma sarà operativo per l'intera satagione balneare del prossimo anno. Si offre poi la possibilità di un servizio di accompagnamento in auto dal domicilio della persona con disabilità (e ritorno), anche questo su prenotazione, che potrà avvalersi, nei casi specifici, di un'ambulanza.

"Lo sforzo del Comune - afferma l'assessora alle Politiche sociali Viviana Lantini - è teso a migliorare la qualità della vita di persone con disabilità gravi, con un lavoro prezioso e altamente professionale".

L'iniziativa è stata resa possibile grazie alla sinergia tra l'amministrazione comunale, l'assessorato alle Politiche Sociali e la Protezione Civile, la Croce Rossa e soprattutto l'Esercito Italiano che ha messo a disposizione il proprio stabilimento. Le prenotazioni si possono effettuare dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 al numero telefonico 345.6865769. Il servizio in spiaggia è garantito nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì.

Cagliari. Imparare l'autonomia: nasce Casa Futuro dell’Associazione Codice Segreto

Stimolare e preparare giovani e meno giovani con disabilità intellettiva ad un futuro di vita indipendente. Con questo obiettivo, proprio come racconta il suo nome, é nata a Cagliari Casa Futuro. L’Associazione Codice Segreto, “costola” di Fondazione Domus de Luna, da undici anni propone attività artistiche, sportive, ricreative e di stimolo all’autonomia individuale dedicate alle differenti abilità. Un'esperienza che, nel corso degli anni, ha consentito di intercettare le necessità delle famiglie, il desiderio di autodeterminazione e di sviluppo delle autonomie dei giovani adulti che ne fanno parte e la necessità di sperimentare un contesto diverso dalle mura domestiche per migliorare le proprie competenze ed acquisirne di nuove. I partecipanti, seguiti da educatori e psicologi che guidano e supervisionano le attività, a Casa Futuro imparano a cucinare, pulire, organizzare la casa, le dinamiche della condivisione e del fare insieme, ma anche a sviluppare i propri talenti. Il 23 settembre 2021, dopo aver aspettato un anno a causa dell'emergenza Covid, Casa Futuro aprirà ufficialmente le sue porte per la tanto attesa inaugurazione. Un'occasione scoprire come é organizzata la vita all'interno della casa e per ammirare le creazioni artistiche realizzate dai giovani che seguono i laboratori diurni proposti dall’Associazione. A causa della pandemia, infatti, tutte le attività laboratoriali artistiche che prima venivano svolte all’interno del Centro Sociale Exmè, di Domus de Luna, si sono trasferite all’interno di Casa Futuro, che è diventato un centro di aggregazione sociale a supporto dei ragazzi, con laboratori diurni finalizzati a sviluppare le proprie capacità ed attitudini artistiche, sociali e di autonomia personale. Casa Futuro e la mostra degli artisti di Codice Segreto saranno visitabili dal 23 settembre al 2 ottobre 2021, previa prenotazione e nel rispetto della normativa vigente e con l’obbligo del Green Pass.

Vaccini. A Cagliari in piazza Garibaldi: it’s open Night&Day

“It’s open Night&Day, i vaccini scendono in piazza”. Arriva sabato 18 settembre in piazza Garibaldi, dalle ore 18 alle ore 23, il camper mobile di ATS Sardegna che, con il supporto del Comune di Cagliari, effettuerà le vaccinazioni anti covid-19, senza bisogno di prenotazione, a quanti ancora non si sono sottoposti all’immunizzazione. L'iniziativa è rivolta a tutti, anche ai non residenti e a stranieri, e punta a consolidare, assieme all’attività degli hub e dei punti di vaccinazione territoriale, l’accelerazione della campagna vaccinale. L’organizzazione prevede una postazione mobile per la preparazione dei vaccini, 3 postazioni di accettazione, 5 di anamnesi e valutazione clinica, 4 sedi di somministrazione e due di registrazione delle vaccinazioni. Alla fine del percorso, sarà creata un’area di osservazione con una postazione di emergenza - urgenza. Saranno oltre 50 le persone, compresi i volontari messi a disposizione dal Comune di Cagliari, coinvolte sabato nella giornata di vaccinazione.

“Scendiamo in piazza con un camper per essere ancora più vicini ai cittadini – spiega Massimo Temussi, Commissario straordinario di ARES ATS Sardegna -. Vogliamo fare un ulteriore passo verso l’immunità di gregge, attraverso una manifestazione che vuole essere, ancora una volta, sempre nel rispetto delle distanze di sicurezza ed evitando assembramenti, un inno al ritorno alla vita normale, al rientro a scuola e a lavoro, alle uscite la sera, agli aperitivi con gli amici, alle cene fuori casa con la famiglia, alla partecipazione agli eventi culturali in assoluta sicurezza. Per questa ragione abbiamo deciso, stavolta, di uscire dall’hub per entrare nel cuore della città, offrendo anche uno spettacolo teatrale aperto a tutti, non solo a chi effettuerà il vaccino”.

“Un’ulteriore occasione per chi ancora non fosse vaccinato- spiega il sindaco Paolo Truzzu –. Faccio un appello: venite in piazza Garibaldi nella serata di sabato. Il vaccino è l’unico strumento che abbiamo al momento per proteggerci dal virus”.

L’hub vaccinale della Fiera di Cagliari si sposta quindi nel cuore della città metropolitana, precisamente in piazza Garibaldi, per inoculare le dosi di vaccino anti Covid a chiunque si presenti spontaneamente, senza prenotazione, dalle ore 18 alle 23. L’evento è dedicato a quanti ancora, per qualsiasi motivo, o per difficoltà ad utilizzare la piattaforma di prenotazione, o perché impossibilitati ad effettuare il vaccino, o semplicemente perché indecisi, vorranno sottoporsi alla vaccinazione anti covid-19. Arte e vaccini diventano così un binomio inscindibile, un invito a godere dell’arte e della cultura attraverso un suggestivo percorso in piazza con alcuni performer che irrompono nella città con uno happening teatrale inedito e scritto appositamente per l’occasione dal titolo “Inveniam viam”. L’accesso è libero e aperto a tutti, senza prenotazione e senza limiti di fasce d’età (dai 12 anni in su, i minori dovranno accompagnati dai genitori). Per potere esser vaccinati, è necessario avere con sé i documenti personali, la tessera sanitaria o il codice STP.

Cagliari. Primo giorno di scuola con il Sindaco

Il primo cittadino, Paolo Truzzu, rispondendo all'invito della nuova Dirigente Scolastica Federica Iecle, ha scelto la sede della Scuola Primaria di via Meilogu, dell'Istituto Comprensivo Giusy Devinu, per portare i suoi saluti e augurare agli alunni un buon inizio di anno scolastico. Accompagnato dall'Assessora alla Pubblica Istruzione, Rita Dedola, il sindaco ha voluto visitare tutte e cinque le classi, dalla 1a alla 5a A, scambiando qualche parola con insegnanti e bambini.

“Cosa vorreste per Cagliari?” ha chiesto Truzzu, ricevendo le richieste più disparate come risposta. A qualche bambino piacerebbe avere un Castello per la città, a qualcun altro una giungla o un parco acquatico, mentre c'è stato anche chi ha puntato su una fontana di cioccolato accessibile a tutti. Simone, Alessandro, Nicolò e Stefania, tutti della 5a A, hanno invece posto l'accento su temi di più stretta attualità come la richiesta di un maggiore controllo per contenere l'inquinamento, la necessità di nuove e più lunghe passerelle per il transito dei disabili, un'attività di contrasto al bullismo contro i più piccoli e la possibilità che tutti ricevano il vaccino. Ma ci sono stati anche appelli perché venga data una casa a tutti i senzatetto o perché si contrasti l'abbandono dei cani. Il Sindaco ha confermato come il Comune di Cagliari presti molta attenzione a queste tematiche ma che, soprattutto per quanto riguarda la questione dell'inquinamento e della pulizia dell'ambiente, tutto parta da una corretta educazione e da un comportamento virtuoso dei cittadini. Il dialogo è stato serrato così come il botta e risposta, ma non sono mancati certo i sorrisi nel corso dell'incontro che ha dato l'opportunità ai bambini anche di raccontare qualche episodio accaduto in vacanza o spiegare quanta voglia avessero quasi tutti di riabbracciare i propri compagni di classe. Prima di salutare alunni e docenti, il primo cittadino ha voluto fare una promessa: “Voglio prendere un impegno con voi: rifaremo quanto prima tutti i giardini delle scuole di Cagliari”.

Cagliari. Settimana Europea della Mobilità

Escursioni a piedi e sulle due ruote alla scoperta della città e dei suoi parchi, webinar, incontri a tema, installazioni sonore e laboratori. Sono questi gli ingredienti principali della Settimana Europea della Mobilità. L'iniziativa, che si svolgerà a partire da giovedì 16 sino a mercoledì 22 settembre, coinvolge tutta la Città Metropolitana di Cagliari ed é finalizzata a favorire la diffusione di una mobilità pulita e a basso impatto per gli spostamenti quotidiani. Anche per questa edizione, l'Amministrazione Comunale di Cagliari ha scelto di aderire alle diverse iniziative previste, promosse dalla Città Metropolitana, in linea con la strategia di Palazzo Baccredda.

“La SEM quest'anno coincide con l'approvazione del Piano Strategico della CdM - ha infatti sottolineato il primo cittadino Paolo Truzzu - oltre a disegnare soluzioni particolarmente interessanti per ciò che concerne il settore mobilità, sarà da stimolo forte e proposta alla Regione Sardegna sullo sviluppo del sistema del trasporto pubblico. Uno degli assi strategici più importanti e forse quello che ha avuto più successo – ha ricordato il sindaco Truzzu – è quello legato al potenziamento della metropolitana leggera, con il collegamento dei 17 Comuni per garantire l'accessibilità e gli spostamenti dagli altri centri verso il Capoluogo di regione e viceversa. Per Cagliari significherebbe inoltre ridurre l'ingresso di circa 70mila auto al giorno in città. Il secondo indirizzo strategico riguarda invece la creazione di un “Anello verde” in tutti i 17 Comuni. Si coniuga perfettamente con i temi della mobilità, sostenibilità, salute e miglioramento della qualità della vita di tutti i cittadini".

Altro strumento di pianificazione fondamentale concernente il Comune di Cagliari é il PUMS - Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, già approvato dalla Giunta Comunale. È invece in fase di elaborazione - come precisato da Truzzu - quello della Città Metropolitana.

“In questi giorni – ha infine annunciato infine il primo cittadino con lo sguardo puntato al tema salute - abbiamo fatto degli incontri con l'Università. Come Città di Cagliari aderiremo al progetto “Città del diabete” per promuovere l'attività fisica quale strumento per prevenire le malattie”. L'accordo sarà formalizzato nei prossimi giorni, ma ormai è chiaro che Cagliari ha messo in campo tanti strumenti e investimenti per incentivare e diffondere una mobilità urbana più attiva e a basse emissioni. Com'è chiaro il messaggio di questa 20a edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile e riassunto nello slogan “Muoviti sostenibile… e in salute“. Cioè rendere omaggio alle difficoltà che chiunque ha dovuto affrontare durante la pandemia di Covid-19 e invito a salvaguardare la propria salute attraverso “l'attività fisica e l'utilizzo della mobilità leggera per gli spostamenti in città”.

A ricordarlo anche Antonello Floris, consigliere metropolitano delegato alla Mobilità, che questa mattina ha presentato gli appuntamenti in programma da giovedì 16 a mercoledì 22 settembre. Insieme a lui, Stefano Mameli, direttore generale della Città Metropolitana di Cagliari, che ha rimarcato il coinvolgimento attivo di diversi centri, scuole e associazioni per la buona riuscita dell'evento. Quest'anno la SEM ospiterà al suo interno l'edizione numero 1 della Fancy Women Bike Ride, pedalata al femminile per sensibilizzare tra donne l'uso della bicicletta. Un evento nell'evento previsto per il prossimo 19 settembre in contemporanea in 150 città e capitali del mondo: la partenza per il Poetto è fissata alle 4 del pomeriggio da piazza Giovanni XXIII.

Cagliari. Non basta un call center per migliorare la vita dei cittadini

Qualche giorno fa l'Amministrazione Comunale di Cagliari ha annunciato l'operatività di un nuovo sistema di call center, basato sulla tecnologia Voip, in aggiunta al numero 800 016 058, già gestito dall'Ufficio Relazioni con il Pubblico. Il nuovo sistema consentirà a cittadini e imprese di reperire più facilmente tutte le informazioni riguardanti i servizi e le attività del Comune di Cagliari. Una iniziativa lodevole che potrebbe contribuire al miglioramento dei servizi al cittadino, ma della quale non si sentiva il bisogno per segnalare ciò che chiunque può notare non appena mette piede in città. Prendiamo ad esempio il Largo Carlo Felice, una delle arterie centrali più importanti di Cagliari, vero e proprio biglietto da visita per i numerosi turisti che giungono nel capoluogo di regione, presenta il manto stradale che potremmo trovare in una anonima periferia di una città dell'Est Europa. Il pezzo più disastrato é quello in prossimità della statua dedicata a Carlo Felice, dove le vecchie rotaie del tram si ripropongono, in compagnia di evidenti buche e tombini che, di tanto in tanto, vengono sistemati alla bell’e meglio per evitare che fuoriescano dall'asfalto. Oltre ad una questione estetica, la disastrata condizione del manto stradale cittadino - e non solo quello del Largo Carlo Felice - rappresenta un pericolo per ciclisti, pedoni, sospensioni e pneumatici. Cosa ci vuole a capirlo? E' veramente necessario attendere la segnalazione attraverso un innovativo sistema di call center? Perché non concentrare l'attenzione - e le risorse - sull'ABC, sulle problematiche più urgenti, evidenti a tutti i cittadini e ai rappresentanti delle istituzioni? F.C.

Calcio. Serie A: Cagliari battuto in casa dal Genoa (2-3)

Sembrava una partita senza grandi colpi di scena, abbastanza equilibrata con un Cagliari leggermente più aggressivo nella prima mezz'ora di gioco. E invece, si é trasformata in una partita ricca di emozioni e e di grande sofferenza per i tifosi rossoblù. Dopo il primo goal su rigore, firmato al 16° dal solito Joao Pedro, al 56° arriva la rete di Ceppitelli, sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Marin. Sul 2 a 0 ci si aspettava un'altra partita, senza sofferenze e invece...... Al 59°, a soli tre minuti dal 2 a 0 il Genoa segna con Destro su cross calibrato perfettamente da Cambiaso. I ragazzi di Ballardini a questo punto rientrano in partita e tentano di recuperare lo svantaggio. E infatti, al 69° arriva la rete di Fares con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner calciato da Rovella. Parità. Il Cagliari inizia a difendersi, mentre il Genoa ci crede e spinge. Al 78° arriva la rete del vantaggio dei liguri con Fares. Finisce quindi con una sconfitta per i ragazzi di Semplici. Una sconfitta bruciante, visto il vantaggio iniziale e le occasioni sprecate sul finale del match.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module