Banner Athlon

Cagliari. Nuova protesta autotrasportatori per caro carburante

In evidenza Cagliari. Nuova protesta autotrasportatori per caro carburante
Gli autotrasportatori sardi fanno sentire nuovamente la loro voce, per protestare contro il caro carburanti. Lo fanno con un sit-in, cominciato questa mattina, davanti al porto del capoluogo, ingresso Dogane. L'iniziativa organizzata dagli Autotrasportatori sardi riuniti, é finalizzata a sensibilizzare le istituzioni per giungere alla definizione di un tetto massimo al prezzo del gasolio, da fissare al di sotto di 1,60 euro per litro e l'istituzione del "gasolio professionale". In base a quanto sostenuto dei manifestanti, tale provvedimento consentirebbe una più rapida soluzione per consentire alla categoria di sopravvivere, evitando i tempi della burocrazia per l'implementazione delle agevolazioni disposte per Legge. Di fatto - come sottolineato dai camionisti - sono state investite importanti risorse in mezzi meno inquinanti, a fronte delle quali non c'é stata ancora una effettiva fruizione del credito di imposta, pari a euro 0,28 al litro. In aggiunta, un'altra ragione alla base delle protesta degli autotrasportatori é quella connessa ai costi minimi di sicurezza che, per per legge, definiscono un limite inderogabile al di sotto del quale non è consentito al committente del trasporto di remunerare la prestazione. Tra le altre motivazioni della protesta, anche i significativi costi delle tratte marittime che le imprese sarde devono sopportare. E per quanto riguarda la durata della manifestazione, nelle prossime ore si saprà se di breve durata o ad oltranza.
Ultima modifica ilLunedì, 27 Giugno 2022 16:07
giweather joomla module