Cagliari. Non basta un call center per migliorare la vita dei cittadini

In evidenza Cagliari. Non basta un call center per migliorare la vita dei cittadini
Qualche giorno fa l'Amministrazione Comunale di Cagliari ha annunciato l'operatività di un nuovo sistema di call center, basato sulla tecnologia Voip, in aggiunta al numero 800 016 058, già gestito dall'Ufficio Relazioni con il Pubblico. Il nuovo sistema consentirà a cittadini e imprese di reperire più facilmente tutte le informazioni riguardanti i servizi e le attività del Comune di Cagliari. Una iniziativa lodevole che potrebbe contribuire al miglioramento dei servizi al cittadino, ma della quale non si sentiva il bisogno per segnalare ciò che chiunque può notare non appena mette piede in città. Prendiamo ad esempio il Largo Carlo Felice, una delle arterie centrali più importanti di Cagliari, vero e proprio biglietto da visita per i numerosi turisti che giungono nel capoluogo di regione, presenta il manto stradale che potremmo trovare in una anonima periferia di una città dell'Est Europa. Il pezzo più disastrato é quello in prossimità della statua dedicata a Carlo Felice, dove le vecchie rotaie del tram si ripropongono, in compagnia di evidenti buche e tombini che, di tanto in tanto, vengono sistemati alla bell’e meglio per evitare che fuoriescano dall'asfalto. Oltre ad una questione estetica, la disastrata condizione del manto stradale cittadino - e non solo quello del Largo Carlo Felice - rappresenta un pericolo per ciclisti, pedoni, sospensioni e pneumatici. Cosa ci vuole a capirlo? E' veramente necessario attendere la segnalazione attraverso un innovativo sistema di call center? Perché non concentrare l'attenzione - e le risorse - sull'ABC, sulle problematiche più urgenti, evidenti a tutti i cittadini e ai rappresentanti delle istituzioni? F.C.
Ultima modifica ilDomenica, 12 Settembre 2021 18:56
giweather joomla module