I ristori per le aziende agricole e zootecniche che hanno subito danni a causa degli incendi di luglio 2021, arriveranno entro un mese.
A confermarlo é il presidente della Regione Christian Solinas, che è anche il Commissario delegato per le attività relative all’emergenza derivante dagli incendi boschivi verificatisi nel Montiferru e ad Ales-Villaurbana.

“Non era ammissibile un ulteriore ritardo nel sostegno alle aziende ubicate nel territorio colpito da quella grave emergenza - ha sottolineato Solinas - intervento ancor più necessario in questo periodo di forte crisi, legato al rincaro dei costi dell’energia, che sta mettendo a dura prova il nostro tessuto produttivo. Questi contributi saranno fondamentali per evitare la chiusura o la riduzione delle attività. Nell’Ordinanza presidenziale, tempestivamente emanata, erano indicati i danni da ristorare: spese per l’acquisto di foraggi, per la riparazione di recinzioni e impianti, per l’approvvigionamento idrico degli animali e per il riacquisto degli alveari”.

Operativamente, “entro cinque giorni – ha spiegato il segretario generale, Francesco Scano - l’agenzia Laore, incaricata per le attività relative all’erogazione dei contributi, emetterà un avviso per la presentazione delle domande da parte delle aziende ubicate nel territorio colpito dall’emergenza, mentre entro 20 giorni dalla presentazione della domanda verrà concluso il procedimento con un provvedimento di concessione o di rigetto. Infine, nei successivi cinque giorni, il servizio della Protezione civile eseguirà il pagamento al beneficiario”.