BANNER 300X250

Coronavirus. Aggiornamento del 16 luglio: picco di nuovi casi, nessun decesso

La tendenza al rialzo della curva dei contagi sembra non abbia subito alcun arresto. Di fatto i nuovi casi rilevati nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale sono 140. Un dato che fa lievitare a 58.053 il numero di positivi al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. In particolare, sono stati eseguiti 4.160 test, per un totale complessivo - ad oggi - di 1.432.213 tamponi. Non si registrano nuovi decessi e pertanto il bilancio complessivo rimane stabile a 1.494 vittime in tutto il territorio regionale. La pressione sui presidi ospedalieri rimane contenuta con 43 ricoveri in area medica e 3 in terapia intensiva. Attualmente in Sardegna sono 1.353 le persone in isolamento domiciliare e 55.160 i guariti (+5). Sul territorio, dei 58.053 casi positivi complessivamente accertati, 15.431 (+83) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.842 (+22) nel Sud Sardegna, 5.213 (+6) a Oristano, 10.980 (+4) a Nuoro, 17.573 (+25) a Sassari.

Coronavirus. Aggiornamento del 15 luglio: 112 nuovi casi, 1 decesso

Lievemente inferiore al dato registrato il 14 luglio ma sempre sostenuto. E' il dato sui nuovi contagi registrato nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale. Sono infatti 112 i nuovi positivi, mentre si registra un decesso. Sale quindi a 57.913 il numero dei positivi al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. In totale sono stati eseguiti 1.428.053 tamponi, per un incremento complessivo di 5.620 test rispetto al dato precedente. Per quanto riguarda i ricoveri ospedalieri: 42 sono i pazienti in area medica e 3 in terapia intensiva. Nel monitoraggio odierno è presente il risultato di un riallineamento fra il database dell’ISS e il dato presente nel flusso informativo del Ministero della Salute e Protezione civile, che va a modificare il totale dei guariti e delle persone in isolamento domiciliare. Attualmente in Sardegna sono 1.219 le persone in isolamento domiciliare e 55.155 i guariti (+1.528 in seguito al riallineamento del dato). Sul territorio, dei 57.913 casi positivi complessivamente accertati, 15.348 (+61) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.820 (+27) nel Sud Sardegna, 5.207 (+3) a Oristano, 10.976 (+1) a Nuoro, 17.548 (+20) a Sassari.

Sinnai. Pesante taglio boschivo sui Sette Fratelli, chi lo ha autorizzato?

E' quanto si domanda l’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG) alla luce del vistoso numero di alberi ad alto fusto tagliati in località Monte Cresia, sul massiccio dei Sette Fratelli. In particolare l'associazione si chiede in base a quali autorizzazioni e per quali ragioni sia stato effettuato l'intervento, visto che non vi sarebbe nessun cartello ad indicare le motivazioni e gli estremi degli atti autorizzativi. In questo senso, gli ecologisti del GriG hanno inviato una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti, che vede coinvolti i Ministeri della Transizione Ecologica e della Cultura, la Regione autonoma della Sardegna, i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale e il Comune di Sinnai. Informata anche la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari. L’area - come sottolinea l'associazione ecologista - è tutelata con vincolo paesaggistico e rientra nel sito di importanza comunitaria (S.I.C.) “Monte dei Sette Frateli e Sarrabus”, così come nella zona di protezione speciale (Z.P.S.) “Monte dei Sette Fratelli”.

"Un pesante taglio boschivo nel bel mezzo dell’area boschiva dei Sette Fratelli, una delle più ampie foreste del Mediterraneo - evidenzia il GriG - é assolutamente il caso di vederci chiaro, nella massima trasparenza".

Sanità. In arrivo 30 milioni per le borse di specializzazione

Approvato oggi in Consiglio Regionale il provvedimento che stabilisce lo stanziamento di 30 milioni di euro per le annualità 2021-2023 a favore dei contratti regionali per la frequenza delle scuole di specializzazione medica, consentendo così il finanziamento di 200 nuove borse di studio ogni anno alle quali si aggiungono le 53 già approvate dalla Giunta.

“Un forte segnale d’attenzione per i giovani medici, molti dei quali – sottolinea il Presidente della Giunta Regionale Christian Solinas – già nel corso dell’emergenza pandemica hanno dato un contributo fondamentale prestando servizio in prima linea nelle corsie dei nostri ospedali o in rinforzo dei servizi di Igiene Pubblica”.

“La programmazione pluriennale - ha invece evidenziato l’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu - rispecchia un’impostazione lungimirante, in sintonia con una pianificazione a medio lungo termine a cui da tempo guardiamo con forza”. Sulle attuali carenze di personale medico l’assessore ha ribadito: “Abbiamo un problema emergenziale nel nostro sistema sanitario, acuito dalla pandemia. Le nostre ragioni sono all’attenzione del Governo. In Commissione Salute della Conferenza delle Regioni ho chiesto che venisse sollecitato un intervento normativo per promuovere misure straordinarie. Non è pensabile, infatti, che l’attuale situazione possa essere affrontata dalle Regioni con gli strumenti ordinari. Come avevamo chiesto, in applicazione del patto per la Salute, è avviato l’iter di revisione del DM70, che da sempre rappresenta una minaccia per la sopravvivenza di tanti servizi sul nostro territorio. Attendiamo inoltre risposta dal Ministro della Salute per la modifica della normativa che istituisce le Usca, che ci consentirebbe di utilizzare il personale, là dove necessario, per sopperire alla carenza dei medici di base”.

Coronavirus. Aggiornamento del 12 luglio: 51 nuovi casi, nessun decesso

Numero di positivi in linea con quanto registrato domenica 11 luglio. Sono infatti 51 i nuovi casi di positività rilevati dall'Unità di Crisi Regionale nel suo ultimo aggiornamento. Sale quindi a 57.580 il numero di positivi al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. In totale sono stati eseguiti 1.415.018 tamponi, per un incremento complessivo di 1.017 test rispetto al dato precedente. Nessuna nuova vittima da Covid-19, per un numero globale di decessi che rimane stabile a 1.492 in tutto il territorio regionale. Ricoveri ospedalieri in area medica in aumento di una unità, a 39, mentre sono 2 le persone ricoverate in terapia intensiva. Attualmente in Sardegna sono 2.445 le persone in isolamento domiciliare e 53.602 (+7) i guariti. Sul territorio, dei 57.580 casi positivi complessivamente accertati, 15.174 (+39) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.731 (+5) nel Sud Sardegna, 5.186 a Oristano, 10.968 (+1) a Nuoro, 17.507 (+6) a Sassari.

Coronavirus. Aggiornamento dell'11 luglio: contagi in aumento, nessun decesso

Sono 52 i nuovi casi di contagio rilevati dall'Unità di Crisi Regionale ne suo ultimo aggiornamento. Sale quindi a 57.529 il numero dei positivi al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio In totale sono stati eseguiti 1.414.001 tamponi, per un incremento complessivo di 1.775 test rispetto al dato precedente. Ancora nessun decesso, con numero di vittime totali stabile a 1.492 in tutto il territorio regionale. In ospedale si registrano 38 ricoveri in area medica, uno in terapia intensiva. Attualmente in Sardegna sono 2.403 le persone in isolamento domiciliare e 53.595 (+8) i guariti. Sul territorio, dei 57.529 casi positivi complessivamente accertati, 15.135 (+31) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.726 (+2) nel Sud Sardegna, 5.186 a Oristano, 10.967 a Nuoro, 17.501 (+19) a Sassari.

Cagliari. Sardegna Pride 2021

Erano circa in duemila le persone che questo pomeriggio si sono radunate in piazza del Carmine per l'edizione 2021 del Sardegna Pride. Tanti striscioni, bandiere e canzoni di Raffaella Carrà, all'insegna del motto "Fuori dal binario", con riferimento al Fuori, il Fronte unitario omosessuale rivoluzionario italiano, nato a Torino negli anni Settanta e un no al "binarismo" di genere. La manifestazione, organizzata per sensibilizzare la collettività alla parità di genere, ha avuto quale tema centrale il noto Ddl Zan. Al di là dei sui contenuti di fondo, l'evento si é caratterizzato anche per la musica, i trenini, l'allegria dei partecipanti e i cori in onore di Raffaella Carrà.

Coronavirus. Aggiornamento del 9 luglio: contagi in salita con 51 nuovi casi, nessun decesso

Contagi in aumento. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale i nuovi casi registrati sono 51, per un totale generale di 57.434 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. In totale sono stati eseguiti 1.408.854 tamponi, per un incremento complessivo di 3.039 test rispetto al dato precedente. Ancora nessun decesso, rimane quindi stabile a 1.492 il numero delle vittime totali rilevate in tutto il territorio regionale. Stabili i ricoveri ospedalieri: 33 pazienti in area medica e uno in terapia intensiva. Attualmente in Sardegna sono 2.333 le persone in isolamento domiciliare e 53.575 (+23) i guariti. Sul territorio, dei 57.434 casi positivi complessivamente accertati, 15.079 (+28) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.717 (+7) nel Sud Sardegna, 5.181 (+7) a Oristano, 10.966 a Nuoro, 17.477 (+9) a Sassari.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module