Berlino. Sardegna protagonista al Museo di Preistoria e Protostoria

"Sardegna Isola Megalitica-Dai menhir ai nuraghi: storie di pietra nel cuore del Mediterraneo". E' il titolo della mostra evento ospitata al Museo di Preistoria e Protostoria della città tedesca, che ha ottenuto il pieno dei visitatori. In soli tre mesi le presenze registrate sono state oltre 80mila. L'iniziativa, promossa dalla Regione con i fondi Por Fesr Sardegna 2014/20, in collaborazione con il Ministero della Cultura, Museo Archeologico Nazionale di Cagliari e la Direzione Regionale Musei della Sardegna e con il Patrocinio del MAECI e l'organizzazione e il coordinamento generale di Villaggio Globale International, prevede una prossima tappa nei musei di San Pietroburgo, Salonicco e Napoli. A presenziare Francesco Muscolino, direttore del Museo archeologico nazionale di Cagliari e del Polo Museale della Sardegna, e il presidente della Fondazione "Mont'e Prama" Anthony Muroni.

Coronavirus. Aggiornamento del 3 ottobre: 20 nuovi casi di positività, 1 decesso

In Sardegna si registrano oggi 20 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19, su 1.249 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 3867 test. Si registra anche un decesso di una donna di 78 anni residente nella Città metropolitana di Cagliari. Rimane invariato a 15 il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre cala di 4 unità, a 107, il numero di persone ricoverate in area medica. In diminuzione anche i casi di isolamento domiciliare, attualmente 1.864.

Coronavirus. Aggiornamento del 2 ottobre: 36 nuovi casi, 1 decesso

In Sardegna nelle ultime 24 ore si registrano 36 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Le persone testate sono 2.001, mentre in totale, fra molecolari e antigenici, sono stati effettuati 6.042 test. Si registra anche il decesso di un uomo di 74 anni residente nella Provincia di Oristano. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 15, quattro in più rispetto al precedente aggiornamento. Cala invece di ulteriori 10 unità, a 111, il numero di persone ricoverate in area medica. In calo anche i casi di isolamento domiciliare, ad oggi 1.879.

Nuoro. Celebrazioni deleddiane: i programmi della Provincia i 150 anni dalla nascita della scrittrice

“È il più importante progetto mai realizzato nella storia dell'autonomia sarda per promuovere, anche a livello internazionale, la figura di Grazia Deledda, che ancora oggi rimane l'unica scrittrice italiana ad aver ricevuto il premio Nobel per la Letteratura. Un programma imponente che non trascura nessun aspetto di un'autrice unica nel suo genere e che ha avuto l'indubbio pregio di aver acceso sulla Sardegna le luci della ribalta mondiale grazie a testi indimenticabili e dal forte impatto emotivo”.

Ad affermarlo é Costantino Tidu, Commissario Straordinario della Provincia di Nuoro che guida il comitato istituzionale che ha dato avvio a un anno di eventi per celebrare i 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda, la scrittrice premio Nobel per la letteratura nel 1926 che ha saputo raccontare con straordinaria potenza narrativa l'isola e la sua gente.

“L’iniziativa della Provincia, del Comune di Nuoro, della Regione, della Fondazione di Sardegna, del Man e del Consorzio Universitario del Nuorese – sottolinea Tidu - prende avvio dall'idea di una doverosa valorizzazione della scrittrice Sarda, al fine di creare e promuovere nella gente e in particolare nelle nuove generazioni i valori culturali, di appartenenza alla propria terra, della convivenza civile, della legalità e della pace. Il percorso che si intende intraprendere è particolarmente ambizioso. Per tale ragione abbiamo deciso di affidare la direzione artistica a Anthony Muroni, un giornalista di comprovate capacità professionali, una scelta autorevole sul piano culturale ed energica sotto il profilo organizzativo”.

“Il programma prevede il coinvolgimento di tutte le istituzioni territoriali, culturali, nonché di tutte le Scuole di ogni ordine e grado, in una articolazione in più fasi. Esso avrà una proiezione locale, regionale, nazionale. Le celebrazioni – continua il Commissario Straordinario della Provincia di Nuoro- rappresentano il materializzarsi di un percorso di promozione dei beni e dei valori della cultura e del sapere, avviato da questo territorio con analoghe iniziative progettuali nell’ambito del cosiddetto Piano di rilancio del nuorese: il sistema museale, le iniziative a supporto della scuola e dell'istruzione e il progetto RESTART che vede come Capofila il Consorzio Universitario”.

Il nome del progetto, del valore complessivo di circa 1 milione e 300 mila euro, è “150 anni di Grazia. Una donna dei nostri tempi” e si caratterizza per un significativo numero di eventi e appuntamenti itineranti sia in Italia che all'estero, senza trascurare ovviamente la Sardegna che rimane il cuore pulsante delle celebrazioni. E' prevista infatti, oltre a San Pietroburgo in Russia, una tappa anche negli Emirati Arabi Uniti, in concomitanza dell'Esposizione Universale che rappresenta il più importante evento globale del prossimo anno. Spicca, tra le tantissime attività messe in campo, l’esposizione interattiva multimediale, dal titolo “Deledda donna e scrittrice”, dedicata all’estro artistico e alla personalità della scrittrice Premio Nobel, realizzata – tra il mese di marzo e il mese di maggio del 2022) in cinque località regionali, nazionali e internazionali: Roma, Nuoro, Cagliari, Dubai e Milano. L'esposizione sarà realizzata attraverso l’ausilio di nuove tecnologie come strumento narrativo. Attraverso il progetto denominato “150 anni di Grazia. Una donna dei nostri tempi” si intende promuovere a livello internazionale l’opera artistica di Deledda. L’esposizione all’EXPO di Dubai sarà affiancata da stand dedicati all’esposizione dei libri della scrittrice, in lingua italiana e nelle relative traduzioni disponibili, insieme ad articoli di giornali d’epoca e foto. In parallelo, lo stand sarà animato attraverso l’organizzazione di reading dedicati ai libri della Deledda. Saranno organizzati eventi internazionali e culturali in collaborazione con docenti e studenti universitari:

1) Edizione nazionale Grazie Deledda: ciclo di conferenze europee (Stoccolma, Nuoro). Il progetto coinvolge il Ministero degli Esteri, attraverso il Dipartimento per la promozione della lingua e della cultura e della creatività italiana nel mondo e gli ottanta Istituti Italiani di Cultura;

2) Guinness dei primati su: “reading letterario più lungo del mondo”. I Giovani degli istituti provinciali della provincia di Nuoro parteciperanno a una no stop di lettura dei testi della Deledda h24 per una settimana in un clima di festa e allegria continua;

3) Scuola Lettura e Scrittura “Nuoro Reading School” (cinque incontri dedicati di volta in volta a un romanzo di Grazia Deledda, che verrà narrato integralmente, riassunto, interpretato, commentato e approfondito. Cinque storie incentrate ognuna su un tema particolare e raccontate sotto forma di monologo teatrale, con l’analisi del tema trattato attraverso la narrazione della vicenda e l’approfondimento della psicologia dei personaggi, che si fanno portavoce di sentimenti universali e fortemente attuali).

E ancora due convegni, un primo di lancio a Nuoro, alla presenza del Presidente della Regione, dell’Assessore alla Cultura e dei Rettori delle Università isolane e un secondo di studio a Roma, realizzato presso il Senato della Repubblica, alla presenza del Presidente della Repubblica, della Presidentessa del Senato, del Presidente della Regione e dei Rettori di tre Università. Saranno inoltre presenti scrittori e giornalisti. Inoltre, é prevista la realizzazione di un docufilm sulla figura della scrittrice sarda che sarà trasmesso sulla piattaforma ItsART, la nuova piattaforma italiana digitale dedicata all’arte, i cui contenuti possono essere fruiti live e on-demand, in Italia e all’estero. Per celebrare l’evento, sarà individuata una compagnia teatrale sarda per la realizzazione di uno spettacolo teatrale da mettere in scena nelle città di Cagliari, Nuoro e Milano (Piccolo Teatro o Teatro Arcimboldi). Lo spettacolo avrà come tema “La donna Deledda in una società maschile” e potrà essere trasmesso live e on-demand anche sulla piattaforma ITsART. E ancora, l’iniziativa “Letture teatrali nei luoghi di Canne al Vento” prevede la realizzazione di momenti di lettura dedicati a ripercorrere i luoghi narrati dalla scrittrice nella sua opera più celebre. Il romanzo Canne al Vento, infatti, immortala tra le sue pagine numerosi luoghi presenti all’interno dell’abitato di Galtellì. L’attività verrà realizzata con la collaborazione del Parco Letterario Grazia Deledda. Inoltre saranno curati la pubblicazione di un volume commemorativo dedicato alla figura di Grazia Deledda, la pubblicazione di un testo in lingua sarda e l'organizzazione di un club di lettura deleddiano su Goodreads. Le attività saranno supportate da un'attività di comunicazione in campo regionale, nazionale e internazionale. Il progetto “150 anni di Grazia. Una donna dei nostri tempi” è promosso dal comitato istituzionale composto da Provincia di Nuoro, Comune di Nuoro, Museo MAN, Consorzio Universitario del Nuorese e Fondazione di Sardegna.

Sassari. Scoperta una piantagione di Marijuana, arrestato il presunto responsabile

La Guardia di Finanza di Sassari ha scoperto una piantagione di marijuana e tratto in arresto in flagranza di reato un soggetto con l’accusa di detenzione e coltivazione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’intervento giunge al termine di una mirata attività info-investigativa condotta dai finanzieri, che ha consentito la raccolta di elementi indiziari sufficienti ad ottenere dalla locale Autorità Giudiziaria un decreto di perquisizione, nell’agro di Sassari, presso un’abitazione e la circostante area di oltre 3 ettari. Le operazioni di ricerca, condotte con l’ausilio del cane antidroga “GINKO”, in forza alla Tenenza di Porto Torres, hanno consentito di rinvenire alcune decine di piante di canapa indiana mimetizzate tra la fitta vegetazione mediterranea presente nell’area, di proprietà di un cinquantenne disoccupato. In particolare, la piantagione era dotata di un efficiente impianto di irrigazione a goccia, mentre nell’intercapedine dell’abitazione perquisita è stato rinvenuto un essiccatoio attrezzato con apposito impianto di ventilazione ed illuminazione. Al suo interno erano stati appesi numerosi steli con infiorescenze di marijuana. Nella stessa abitazione sono stati rinvenuti anche oggetti e strumenti idonei alla coltivazione ed al confezionamento dello stupefacente, nonché un quantitativo di marijuana già essiccata, hashish e denaro contante. Complessivamente, le Fiamme Gialle hanno sequestrato oltre 80 piante di marijuana, circa 2 kg di marijuana già essiccata, 50 grammi di hashish e circa 3000 euro in contanti. Lo stupefacente sequestrato avrebbe fruttato, qualora immesso sul mercato illegale del minuto spaccio, ben 200 mila euro. L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, a disposizione di quest’ultima.

Coronavirus. Aggiornamento del 29 settembre: 66 nuovi casi di contagio, 5 decessi

In Sardegna, nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale, si registrano 66 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19, sulla base di 2.593 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7.872 test. Purtroppo si registrano anche 5 decessi. Nello specifico, 1 uomo di 83 anni residente nella Città Metropolitana di Cagliari, un uomo e una donna, rispettivamente di 83 e 81 anni, residenti nella Provincia di Sassari, nonché due pazienti residenti nella Provincia di Nuoro. In ulteriore calo il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, attualmente 13. In diminuzione anche le persone in area medica, ad oggi 135, così come il numero dei casi di isolamento domiciliare, a quota 2.058.

Cagliari. Presentazione dell'opera "Luigi", in onore di Gigi Riva

Il 30 settembre 2021 alle ore 10, presso l’Auditorium del Conservatorio di Musica di Cagliari, verrà presentato ufficialmente l’evento artistico celebrativo ‘Luigi’ in onore di Gigi Riva. L’opera, del tutto inedita, patrocinata dalla Regione Autonoma della Sardegna, dal Comune di Cagliari e sostenuta dalla Fondazione di Sardegna, andrà in scena in anteprima, giovedì 11 novembre 2021, alle ore 21, presso l’Auditorium del Conservatorio “G.P. da Palestrina” ed è già considerato in programmazione per il 2022 anche al Teatro Lirico di Cagliari per ospitare un pubblico più ampio, quale grande avvenimento e sincero tributo da parte di tutta la Sardegna a “Luigi”. Il progetto, interamente ideato dal creativo Giorgio Pitzianti, coprodotto con il Conservatorio di Cagliari, istituzione accademica di Cagliari, e in stretta collaborazione con la Fondazione del Teatro Lirico di Cagliari con le sue maestranze, vedrà il coinvolgimento artistico dell’attore e doppiatore Luca Ward che con la sua voce e capacità interpretativa aiuterà lo spettatore ad intraprendere un viaggio introspettivo nel cuore di Luigi.

“Mi sento privilegiato – afferma l’autore Giorgio Pitzianti - nell’aver avuto la possibilità di sviluppare questo progetto artistico che spero possa realmente raggiungere tutti, non solo gli appassionati di calcio, con l’auspicio che possa essere in grado di avvicinarci a Luigi Riva oggi, attraverso una nuova luce.”

La presentazione sarà guidata dalla giornalista sarda di Sky Sport e de L’Unione Sarda, Valentina Caruso, e saranno presenti il Sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, l’Assessore alla Cultura Maria Dolores Picciau, il Responsabile della Comunicazione e Relazioni esterne della Fondazione di Sardegna Graziano Milia, il Direttore del Conservatorio di Musica di Cagliari Aurora Cogliandro, il Compositore Christian Cassinelli, il pianista Riccardo Leone, l’autore dell’opera Giorgio Pitzianti.

“Ho ritenuto importante accogliere e promuovere quest’opera - afferma il sindaco Paolo Truzzu - perché capace di suscitare un’immedesimazione profonda con la vita di Gigi Riva, sotto una luce completamente nuova e davvero suggestiva. La ritengo pertanto un’interpretazione artistica davvero originale, in grado di porre delle riflessioni profonde sull’uomo che sta dietro al campione, Luigi appunto. Direi un giusto tributo ad un uomo che ha sempre amato Cagliari e la Sardegna.”

“Il mito di Riva è troppo duraturo per ridursi ad una epopea calcistica esaltante e irripetibile - sostiene l'assessora alla Cultura Maria Dolores Picciau - questa fama trasversale indica che quelle gesta hanno interpretato un profondo bisogno collettivo, molto antico, di una Sardegna vincente contro ogni previsione e di un popolo finalmente unito sotto un’unica bandiera inclusiva. Per questo anche l’arte deve omaggiare questo fenomeno con un tributo capace di risvegliare emozioni collettive, con epicentro Cagliari per irradiarsi a tutti coloro che si riconoscono nei valori praticati da “Luigi”.

“Con la musica esprimiamo l’inesprimibile e sondiamo regioni dell’anima profonde e sconosciute. “Luigi” è un’occasione preziosa per sollecitare l’introspezione attraverso un’azione creativa e sinestesica fra le arti che riverbera attraverso una persona così amata” conclude Aurora Cogliandro Direttore del Conservatorio di Cagliari

Coronavirus. Aggiornamento del 27 settembre: 21 nuovi casi di contagio, 2 decessi

In Sardegna si registrano nelle ultime 24 ore 21 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19, sulla base di 913 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 1.142 test. Si registrano 2 decessi: 1 uomo di 63 anni residente della Provincia di Sassari e 1 uomo di 82, residente nella Città metropolitana di Cagliari. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 15, 2 in meno rispetto al precedente aggiornamento. I pazienti ricoverati in area medica sono invece 143. I casi di isolamento domiciliare sono 239.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module