Tutto pronto per “Klimax Stream”, un progetto di teatro digitale volto a supportare gratuitamente la cultura e l'apprendimento delle lingue straniere nelle scuole pubbliche e paritarie di tutta Italia, cui anche il Comune di Cagliari ha aderito.

L’idea, nata grazie ad una intuizione della Klimax Theatre Company, compagnia teatrale riconosciuta dal MIC, ideata e diretta dall’attore, autore e regista teatrale Luca Varrone, ha come obiettivo quello di mettere in connessione i ragazzi, non solo con loro stessi, ma anche con i loro compagni e gli insegnati, attraverso l'arte teatrale, creando così relazioni che facciano emergere desideri, bisogni ed ambizioni.

“Ho accolto con entusiasmo - ha commentato l’Assessora all’Istruzione del Comune di Cagliari, Marina Adamo - la proposta di Klimax Theatre Company. Ritengo che mai come in questo momento storico, caratterizzato da un forte disagio giovanile, la scuola abbia un ruolo fondamentale. I ragazzi hanno un rinnovato bisogno di socialità, di sperimentare canali di comunicazione per troppo tempo inutilizzati e riscoprire leggerezza e momenti di svago e divertimento;  quale forma migliore per socializzare è rappresentata dal teatro, con tutte le sue implicazioni: teatro per esorcizzare paure, per affrontare sfide per superare crisi emotive. Guardo al progetto di teatro ideato da Klimax con molto favore, la professionalità degli attori saprà certamente coinvolgere attivamente gli studenti; confido nel fatto che le scuole utilizzino il teatro come strumento per ritrovare un rapporto più solido con i ragazzi, un momento di autentica socializzazione, ciò che per lungo tempo in questi ultimi anni è mancata”.

Il progetto, nato in piena pandemia nella primavera del 2020, con i teatri chiusi, ha visto la Klimax ha mettere a disposizione degli studenti, costretti a un digiuno culturale, una piattaforma in grado di proporre una didattica alternativa a quella tradizionale.

“Il mio intento nell’ideare questo progetto - il pensiero del Presidente e direttore artistico della Klimax Theatre Company, Luca Varone – consiste nel fare in modo che le nuove generazioni possano avvicinarsi al teatro anche con la transizione digitale, attraverso sperimentazioni ed innovazioni del linguaggio teatrale. L’obiettivo principale futuro sarà quello di far diventare Klimax Stream una libreria digitale teatrale sempre a disposizione delle scuole italiane, incrementando l’offerta teatrale con l’aggiunta di altre pièces oltre che in inglese e francese anche in spagnolo, tedesco e italiano, affinché la piattaforma possa diventare uno strumento di studio prima della visione dello spettacolo in presenza. Inoltre è nostra intenzione raggiungere tutti quei piccoli centri cittadini sparsi sul territorio nazionale, e sono tantissimi, dove sono ubicati gli istituti scolastici che risiedono lontani dai teatri e non hanno alternative per la fruizione teatrale”

Klimax Stream, distribuito per la Klimax dalla responsabile Annamaria Zuccaro, attraverso accordi di partenariato con gli enti pubblici culturali del Paese, si è rivelato vincente fin da subito. Ecco perché si è giunti alla conclusione di offrire a tutte le scuole d’Italia, l’accesso gratuito alla piattaforma streaming.

“Il progetto - ha spiegato Solange Corso, attrice e direttore amministrativo della compagnia - si rivolge a tutte le scuole di ordine e grado, in presenza e/o in DAD, attraverso qualsiasi dispositivo digitale, dalla LIM in classe al cellulare dello studente. Con un semplice account, i docenti e gli studenti potranno avere accesso ad una piattaforma digitale teatrale interattiva in lingua inglese e francese. Gli spettacoli a disposizione saranno 6, ognuno con un topic importante per gli studenti sul piano dell'informazione e della prevenzione oltre che dell'istruzione in senso stretto. Gli argomenti scelti e trattati: cyberbullismo, dipendenza digitale, argomenti di educazione civica e letteratura straniera”.

Quello ideato dalla Klimax Theatre Company non si limita alla semplice visione di spettacoli in lingua on line, ma di un vero e proprio laboratorio linguistico teatrale, poiché per ogni singolo spettacolo sono previsti in piattaforma contenuti di approfondimento, studio e ricerca. Si parte dal video integrale dello spettacolo in lingua originale e si prosegue con lo script integrale in lingua originale, il glossario lessicale, il materiale informativo con approfondimenti relativi al tema trattato, il video tutorial che spiega i “passaggi” delle opere teatrali ed infine il questionario sulla comprensione dell’opera con lo scopo di descrivere e approfondire le tematiche trattate, creando spunti di riflessione nonché momenti di confronto e dibattito
 

È nata in Sardegna “l'Accademia Sarda del Lievito Madre". L'iniziativa, concepita unitamente agli Enti Agricoli Regionali, Centri di Ricerca, Università, Organizzazioni di categoria, ecc., punta alla valorizzazione dei pani e di altri prodotti tradizionali ottenuti con l’impiego del lievito madre e dei territori ad essi collegati.

Cittadina sul mare, situata al centro del Sulcis, Portoscuso ha da sempre un rapporto molto particolare con il mare.