Cagliari. Giornata nazionale della psicologia. Di Giulietta Grauso

La giornata nazionale della psicologia, che si celebra il 10 di ottobre, è alla sua terza edizione, ed è promossa dal Consiglio Nazionale dell'ordine degli psicologi e patrocinata dal Ministero della Salute. Per l'occasione abbiamo intervistato Stefania Cadeddu, psicologa e psicoterapeuta sistemico-relazionale, di Cagliari, per sapere qualcosa di più su questa iniziativa. In che cosa consiste la Giornata Nazionale della Psicologia? “L'Ordine Nazionale degli Psicologi è suddiviso in varie Regioni. Tutte hanno stabilito una giornata nazionale, il 10 ottobre, coincidente con la Giornata Mondiale della Salute Mentale, per la sensibilizzazione verso la salute psicologica. Sono previste iniziative su tutto il territorio nazionale in concomitanza con tale iniziativa. Ogni Regione, attraverso i suoi canali invita psicologi e psicoterapeuti a mettersi a disposizione per questo percorso. Io aderirò per l'intero mese di ottobre. Si tratta di offrire alla gente consulenze gratuite generali e specifiche che mirano al suo benessere. E' sufficiente chiamare gli specialisti e chiedere se hanno aderito all'iniziativa, ed un appuntamento, che sarà in caso di adesione, del tutto gratuita”. Che genere di interventi garantite? “Si parte dalla psicologia di base, con un'offerta al cittadino che può essere di semplice ascolto, su situazioni emotive anche semplici quali degli sbalzi d'umore, una crisi post partum, crisi lavorative, disagi con i colleghi, difficoltà alimentari, difficoltà nel sonno ed altre. Dunque parliamo di situazioni del tutto “normali” della vita quotidiana di ciascuno e che tutti si trovano a dover affrontare ma che, se creano disagi, possono essere risolte. Come si ricorda da anni, servirsi di uno psicoterapeuta, non vuol dire essere strani, ma bensì normali esseri umani, che vogliono migliorare il proprio stato di vita, risolvendo i disagi esperienzali, legati ad esperienze generalmente nuove, che hanno creato una sofferenza. Un ascolto rispetto a questo è un semplice aiuto, che può tuttavia essere risolutivo. Le consulenze sono rivolte anche a quei casi di sintomatologie diagnosticate, come l'ansia, la tristezza, la paura che influenzano la vita di tutti i giorni e che hanno bisogno di un sostegno psicologico maggiore. Chiunque può rivolgersi ad uno specialista il 10 ottobre, a titolo gratuito e chiedere un aiuto”. Ci sono limiti di età per partecipare a questa iniziativa? “Assolutamente no. La giornata è aperta a tutti, bambini e adulti, singoli, coppie e famiglie intere”. Che significato ha l'iniziativa? “Si tratta di liberi professionisti che rinunciano al loro guadagno per offrire consulenza ed aiuto alle persone. L'ordine nazionale degli psicologi può fornire una lista regionale degli psicoterapeuti isrcitti all'iniziativa e il cittadino, sceglie quelli più vicini a lui, o comunque preferiti. Basta consultare il sito www.psy.it e cercare la giornata nazionale della psicologia. Chiaramente si da disponibilità, in genere, per una sola consulenza, affatto vincolante, ma che può essere chiarificatrice ed informativa. Un incentivo all'amore per queste discipline. Questa giornata viene anche chiamata “Studi Aperti” che indica appunto la disponibilità all'ascolto della gente da parte dei professionisti. L'attitudine di tale professione è sociale, una trasmissione di benessere dal singolo, alla comunità intera, e questa giornata lo testimonia. Quest'anno inoltre la giornata è dedicata in particolar modo all'ascolto, aspetto fondamentale della disciplina “ascoltarsi ed ascoltare: la persona al centro della propria vita”; un percorso utile a ritrovare se stessi e la propria anima, mettendosi al centro della propria vita, dentro una società caotica piena di rumori e chiasso, e quindi un percorso che mira al benessere interiore”. Giulietta Grauso
Sottoscrivi questo feed RSS

21°C

Cagliari

Cloudy

Humidity: 90%

Wind: 11.27 km/h

  • 17 Oct 2018 21°C 18°C
  • 18 Oct 2018 22°C 19°C