Cagliari. Test rapido salivare per il virus responsabile dell'epatite C.

Lila Cagliari segna un nuovo record: domani per la prima volta in Sardegna sarà offerto gratuitamente il test rapido salivare per l'Hcv, il virus responsabile dell'epatite C. L'equipe del servizio testing di Lila Cagliari, composta esclusivamente da volontari, sarà a disposizione domani, giovedì 11 ottobre, dalle 19 alle 21, nella sede di via Dante 16 a Cagliari. "Vogliamo contribuire all'eradicazione del virus, le nuove terapie contro l'epatite C oggi lo permettono. Il nostro sforzo come volontari è quello di allargare l'offerta di test in un contesto extraospedaliero" ha spiegato Brunella Mocci, presidente Lila Cagliari e coordinatrice nazionale Lila. In Sardegna i dati di incidenza sono piuttosto importanti, in alcune zone dell'isola si sfiora il 5%. In Italia si stimano complessivamente migliaia casi non ancora diagnosticati. Il virus dell'Hcv si replica con grande facilità, importante quindi fare fronte comune sulla prevenzione e sulla diagnosi precoce. Tutte le persone che si rivolgeranno ai volontari Lila potranno avere materiale informativo e ricevere consigli su come evitare i comportamenti a rischio di trasmissione dell'Hcv e dell'Hiv. Le persone che avranno bisogno di un trattamento per l'epatite C saranno inviate, con un percorso dedicato, al Policlinico Universitario di Cagliari, centro di eccellenza nel trattamento dell'epatite C in Sardegna. Da novembre 2016 sono centinaia le persone che si sono rivolte alla Lila per fare un test rapido salivare per Hiv, il 70% non ne aveva mai fatto uno nella propria vita passata, pur avendo corso il rischio di contagiarsi con rapporti sessuali non protetti. L'équipe testing Lila è composta da medici, counselor, operatori dell'accoglienza, tutti volontari e adeguatamente formati e supervisionati.

Cagliari. Test rapido salivare per Hiv

Anche giovedì 14 giugno a Cagliari sarà disponibile il test rapido salivare per Hiv offerto dalla sede locale della Lila. "Per la prima volta si apre questo servizio a tarda sera" - ha detto Brunella Mocci, coordinatrice nazionale Lila e presidente della sede cagliaritana. "La nostra proposta di testing - sottolinea Mocci - si rivolge a tutte le persone che non possono fare un test in ospedale o che non vogliono fare in solitudine un test acquistato in farmacia con tutta la preoccupazione del caso". Secondo gli ultimi dati disponibili presentati alla conferenza ICAR 2018 del mese scorso a Roma, in Italia ci sono 15 mila persone che non sanno di avere l'Hiv perché non conoscono le vie di trasmissione e non hanno mai fatto un test. Il servizio di testing offerto dalla Lila in giornate particolari a partire da novembre 2016 ha permesso a centinaia di persone di fare un test gratuito, anonimo, fuori da un setting ospedaliero e con operatori preparati. "Più della metà degli utenti del nostro servizio non aveva mai fatto un test per Hiv nel corso della vita - ha spiegato Mocci - questo significa che il nostro servizio riesce, con non poche fatiche, a essere complementare all'offerta di test degli ospedali della Sardegna che fanno prelievi esclusivamente al mattino e che consegnano un esito dopo alcuni giorni di attesa". Il test salivare per Hiv offerto da Lila Cagliari richiede un periodo finestra di tre mesi e restituisce un esito dopo una ventina di minuti. L'associazione Lila si avvale uno staff multidisciplinare con tre medici, quattro counselor, due operatori dell'accoglienza e due supervisori. Giovedì la sede di via Dante 16 accoglierà le persone che vogliono fare un test dalle 21 alle 23, senza bisogno di prenotazione.
Sottoscrivi questo feed RSS

22°C

Cagliari

Scattered Thunderstorms

Humidity: 67%

Wind: 22.53 km/h

  • 18 Oct 2018 22°C 17°C
  • 19 Oct 2018 23°C 19°C