Cagliari. Pedofilia e adescamento in rete, venerdì un laboratorio per i genitori

Gli abusi su minori e l'adescamento on line sono temi sempre molto spinosi e preoccupanti per le famiglie, che vorrebbero tutelare i propri figli e le proprie figlie da esperienze perturbanti e pericolose. Per farlo è importante costruire insieme ai genitori un kit di sicurezza, una piccola valigetta contenente conoscenze, atteggiamenti e comportamenti che permettono di affrontare situazioni potenzialmente rischiose e imparare a proteggere il proprio spazio personale. Se ne parla venerdì 20 aprile alle 17.30 presso la sede ARC onlus in via Falzarego 35 (primo piano) a Cagliari. Il laboratorio è tenuto dalla dott.ssa Francesca Fadda, psicologa, psicoterapeuta, consulente sessuale. Per poter partecipare è necessaria la prenotazione anticipata entro il 17 aprile, via email scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o tramite whatsapp/telegram al 3472114917. Quota di partecipazione 12 euro

Selargius. Convegno e festa per la 24a giornata Mondiale dell'Alzheimer

Venerdì 22 settembre, in occasione della 24a Giornata Mondiale dell'Alzheimer, si terrà un interessante convegno al Centro Diurno Demenze "Don Orione" di Selargius. La giornata prevede, per la mattina (dalle 9.15 alle 13.45), un dibattito sulle terapie non farmacologiche. In serata si svolgerà invece una festa con ospiti, familiari e artisti. Tra questi, Rossella Faa, Renzo Cugis, Fabio Marceddu, Antonello Murgia e la TLC Band. L'obiettivo del convegno è quello di alleggerire un tema che molto spesso rappresenta un vero e proprio dramma per tutte le famiglie che hanno a che fare con questa patologia. Nel corso degli ultimi dieci anni si sono fatti tanti passi avanti, attraverso l'osservazione quotidiana dei disturbi del comportamento dei pazienti e quindi degli interventi che a poco a poco il personale socio-sanitario è riuscito a individuare come utili, rasserenanti, stimolanti. In questo senso sono stati selezionati dei trattamenti di tipo comportamentale e cognitivo. Alcuni hanno ormai raggiunto anche una validazione scientifica. L'iniziativa, concepita sulla base di quanto già fatto in altre parti d'Italia, mira inoltre a sensibilizzare ulteriormente i familiari delle persone colpite da questa patologia, affinché si dimostrino più aperti al confronto con il personale medico e quindi più disponibili a chiedere aiuto.

Cagliari. Convegno sulla crisi del sistema sanitario pubblico in Sardegna

“Il Diritto all’Assistenza Sanitaria Pubblica Non si tocca”. E' questo il titolo del convegno che si svolgerà l'11 Marzo presso la Sala Convegni Lazzaretto dalle ore nove alle ore tredici. All'evento, aperto a tutti i cittadini, prenderanno parte esperti del settore, medici ospedalieri e dei territori, con i comitati della Rete Sarda Sanità Pubblica. Obiettivo di fondo: porre al centro del dibattito delle Istituzioni di competenza il Diritto inalienabile dei sardi alle cure mediche gratuite e di qualità per tutti. Sul tema si sono espressi anche Sardigna Libera, Sardigna Natzione, Fronte, Progres e Gentes che, attraverso un comunicato sottolineano: "è un dovere collettivo difendere il diritto alla Sanità Pubblica nei centri urbani e nei territori, ribadire il NO alla Riforma sul “Riordino della rete ospedaliera sarda”, l’alibi con cui in nome dei buchi di bilancio della Sanità, dei quali i sardi non sono responsabili, intende ridimensionare e chiudere gli ospedali dei territori disagiati in tutta l’Isola, compresi importanti presidi ospedalieri di Cagliari al servizio di tutta la Sardegna. Si ribadisce la contrarietà al taglio del personale medico e paramedico, alla soppressione dei servizi sanitari per i nostri ammalati cronici, ai tagli esercitati da Roma a colpi di Decreti Ministeriali, vedi il Decreto Lorenzin sull’assistenza primaria con elevati costi per gli assistiti e la mortificazione professionale dei medici. Difendiamo dalla minaccia di chiusura le Comunità terapeutiche e le Comunità per i percorsi alternativi alla carcerazione.Contro la privatizzazione del Sistema Sanitario Pubblico e per la difesa del diritto inalienabile alla salute, a partire dai più fragili, i sardi devono essere uniti ed in primalinea".
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari