Settimana Santa. I riti di Sassari, Alghero e Castelsardo al vaglio dell'Unesco

I Rappresentanti dei Comuni di Sassari, Alghero e Castelsardo hanno firmato a Roma, presso i Musei delle Arti e delle Tradizioni Popolari, un protocollo d'intesa finalizzato a far inserire i rispettivi riti della Settimana all'interno del patrimonio culturale immateriale dell'umanità Unesco. I tre centri isolani si uniscono alle altre 22 città italiane, il cui portavoce è rappresentato dal sindaco di Caltanisetta. Per quanto riguarda Sassari, un eventuale riconoscimento da parte dell'Unesco si aggiungerebbe a quello già ricevuto per la Discesa dei Candelieri, rappresentando un ulteriore passo avanti nel processo di valorizzazione e promozione delle proprie specificità culturali. Prima volta per Castelsardo e Alghero.

Cagliari. Visita di Di Maio

Mentre giungono i primi risultati delle parlamentarie, arriva in città Luigi Di Maio. L'esponente pentastellato alle 9 visiterà il mercato di Sant'Elia. La due giorni del candidato 5 Stelle proseguirà a Carbonia (11.00), dove parteciperà all'evento "Impresa e lavoro" che si terrà al palazzetto dello sport. A seguire Di Maio si recherà a Nuoro per l'evento in programma all'Ex-Me, denominato "Agricoltura, allevamento e rilancio del lavoro" (17.30). Previsti per lunedì due incontri, uno a Sassari (12.00) e uno a Olbia (17.30).

Sassari. Tafferugli tra attivisti del M5S ed ex grillini

Mentre all'interno si svolgevano i lavori dell'assemblea cittadina, davanti all'aula consiliare scoppiava la rissa. A scatenare il tutto, la dichiarazione del consigliere comunale, Marco Boscani, sulla sua fuoriuscita dal gruppo consiliare del M5S per approdare nel gruppo misto di minoranza. Una descisione motivata con la delusione per le modalità di gestione delle candidature alle Parlamentarie da parte del Movimento. A quanto pare la decisione di Boscani non è andato giù ad alcuni attivisti del Movimento, fra cui Andrea Tirotto. Quest'ultimo si è infatti scontrato con l'ex M5S Marco Casu, da tempo fuori dal movimento per dissidi politici e personali. Dalle parole si è passati ai fatti con tanto di strattonamenti e pugni.

Sassari. Inaugurazione del day hospital oncologico

Inaugurati ieri mattina i nuovi locali del day hospital oncologico delle cliniche, operativi a Sassari al terzo piano della palazzina di Malattie infettive in viale San Pietro. Presenti all'evento il presidente del Consiglio Regionale, Gianfranco Ganau e il primo cittadino di Sassari, Sanna. Il Day Ospital Oncologico risponde all'esigenza primaria di garantire standard adeguati ai pazienti oncologici, da tempo costretti a sopportare condizioni piuttosto precarie. E proprio in questo senso è intervenuto il presidente del Consiglio Regionale che ha sottolineato: "esprimo la mia personale soddisfazione per questo risultato che pur essendo provvisorio è un risultato che dà risposte ottimali, superando una situazione che è stata per troppo tempo davvero indecorosa per i pazienti, ma anche per gli operatori. Oggi siamo in una struttura che è adeguata, funzionale e moderna che risponde a quelle che sono le esigenze di privacy per l'accoglienza dei pazienti. Un passo in avanti davvero importante – ha continuato Ganau – per il quale ringrazio il direttore generale Antonio D'Urso e lo staff di direzione, ma ringrazio soprattutto le associazioni che hanno contribuito ad ottenere questo risultato, le associazioni “Mariangela Pinna Onlus”, Fidapa e Lions Club Sassari Monte Oro. Grazie ad un'ottima intesa tra pubblico e privato si è riusciti a offrire ai pazienti un nuovo e più funzionale servizio. Questa è la strada che si è intrapresa con gli interventi di riforma che sono stati molto complessi e delicati con l'obiettivo vero di arrivare ad una sanità che sia adeguata ai tempi e che veda soprattutto al centro la persona».

Sassari. Arriva la banda ultralarga

Una rete interamente in fibra ottica in grado di garantire una connessione internet ultraveloce, fino a 1 Gigabite al secondo, per oltre 44 mila unità immobiliari, tra famiglie e imprese. E' quanto prevede l'arrivo della banda ultralarga, grazie alla convezione siglata dal Comune per i lavori di cablaggio della città ad opera di Open Fiber. L'inizio dei lavori è previsto per lunedì 8 gennaio. In totale saranno posati circa 26mila chilometri di fibra, con un investimento complessivo a partire da 15 milioni di euro. Le prime vie ad essere interessate dai lavori sono viale Adua, via Gramsci, via Coradduzza, via Garzia Raffa, via Baracca e via Carbonazzi. Non si prevedono disagi per la viabilità in quanto verranno utilizzate le tecniche della "minitrincea" e "trincea tradizionale". In coincidenza con i lavori Open Fiber, che si occuperà del ripristino del manto stradale, anche i cantieri comunali già avviati per il rifacimento di strade e marciapiedi.

Sassari. Feste natalizie all'insegna dell'influenza

1.785 accessi, 449 dei quali diventati ricovero. Una media di ricovero giornaliera pari a 30,8 (29,3 quella per l'intero 2017 e 28,7 quella relativa al 2016). Sono i numeri del Pronto Soccorso del Santissima Annunziata, durante le festività natalizie. Principale responsabile per questa situazione di emergenza, il virus influenzale. Un virus che ha colpito, nella maggior parte die casi, gli anziani. Il picco si è registrato nell'ultima settimana del 2017, portando il livello di incidenza dei casi influenzali a 11,66 casi per mille assistiti. Una situazione che inevitabilmente ha congestionato l'attività del Pronto Soccorso, luogo che dovrebbe essere deputato al trattamento delle emergenze. Proprio per questo i medici della struttura invitano i pazienti affetti da influenza a rivolgersi in prima battuta al proprio medico di famiglia, che conosce bene il proprio assistito e, se necessario valuta la necessità di rivolgersi o meno alle strutture ospedaliere. Un ulteriore decongestionamento del Pronto Soccorso potrebbe essere ottenuto - come sottolineato dalla direzione dell'azienda sanitaria, attraverso l'attivazione sul territorio di ambulatori di primo intervento che, dove operativi, svolgono un'importante funzione di filtro. A ciò si dovrebbero aggiungere percorsi di dimissione più celeri per i pazienti fragili e non autosufficienti.

Vittime della strada. Aumento costante a Sassari e provincia

Distrazione al volante con utilizzo del telefonino mentre si è alla guida. Sono queste le cause più frequenti che mietono un numero sempre crescente di vittime della strada, soprattutto a Sassari e provincia dove si registra un costante aumento. A conferma di ciò, i dati rilevati dalla Polizia locale di Sassari e dall'Aci che evidenziano un aumento degli incidenti mortali sulle strade del nord ovest Sardegna dell'83% tra il 2015 e 2016. Nel corso del 2017 il dato ha raggiunto il 45%. In particolare, l'indice di mortalità per la provincia sassarese risulta essere di 2,53, maggiore del 35% rispetto alla media nazionale dell'1,87. Superiore alla media italiana anche l'indice di lesività, ossia i feriti rispetto al totale degli incidenti: 146,31 a Sassari e provincia contro i 141,75 del dato in Italia. I dati sono stati illustrati nel corso del convegno "Analisi dell'incidentatalità nel territorio di Sassari", organizzato dal comando della Polizia locale. Tra i relatori, il direttore regionale della Motorizzazione Civile e il comandante della Municipale Gianni Serra, con la moderazione del giornalista Gianni Garrucciu e la presenza dell'assessore comunale Antonio Piu. Nel corso del 2017 a Sassari i morti per incidenti sono stati 8 (totale 5 incidenti), due in più rispetto allo scorso anno. Gli incidenti con feriti sono stati 399, mentre 409 quelli con solo danni ai mezzi coinvolti. Sul totale degli 812 incidenti rilevati (+8,85% rispetto al 2016), l'alta velocità è stata la causa più frequente (16,38% dei casi). A seguire (16,25%) la distrazione al volante e nel 6% dei casi la guida ubriachi o sotto l'effetto di droghe.

Sassari. Coniugi travolti da un'auto mentre aspettano il bus

E' accaduto questo primo pomeriggio in viale Porto Torres, di fronte al "Centro commerciale azzurro". Mentre attendevano il bus di fronte alla fermata dell'Atp, a bordo strada, una coppia è stata travolta da un'auto che procedeva in direzione di Porto Torres. Per i due, 75 anni lui e 62 lei, non c'è stato nulla da fare. L'auto li ha trascinati per alcuni metri prima di andare a sbattere contro un'altro mezzo che stava andando verso Sassari. Sulla dinamica dell'incidente indagano i Carabinieri, la Polizia Stradale e la Polizia Municipale. Alla base dell'incidente potrebbe esserci la perdita di controllo del mezzo che ha investito la coppia a causa di un possibile malore.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari