BANNER 300X250

"Sardi e Sicuri". Al via lo screening nella provincia di Nuoro

La campagna di screening anti-Covid denominata "Sardi e Sicuri", dopo l'Ogliastra prosegue anche nella provincia di Nuoro. Nella sua seconda tappa, il progetto voluto dalla Regione e realizzato con la collaborazione del professor Andrea Crisanti, coinvolgerà nell’attività di monitoraggio 52 comuni dell’area. Di questi, 6 con una popolazione compresa fra i 5mila e i 40mila abitanti, 16 tra i 2mila e i 5mila e 30 tra i 200 e i 4.900. Il target fissato punta a una partecipazione tra il 50 e il 65% degli abitanti complessivi a esclusione dei minori sotto i 10 anni (circa l’8% della popolazione) per un numero di test stimati tra i 71mila e i 98mila tamponi antigenici. Le prime due giornate, ipotizzate a seguito delle riunioni intercorse con le istituzioni del territorio, sono quelle del 6 e 7 febbraio. Attualmente in corso anche le interlocuzioni con il territorio nell’area del Medio Campidano, dove lo screening potrebbe partire poco più tardi. Nel nuorese saranno circa 500 gli operatori in campo, tra medici, infermieri e amministrativi e tecnici informatici. “Continueremo nella strada che abbiamo segnato, mettendo in campo un modello che si è dimostrato efficiente ed efficace”, dichiara il Presidente della Regione, Christian Solinas. “Sul piano logistico e organizzativo – prosegue il Presidente - il punto di partenza resta sempre il cittadino e le sue esigenze. I comuni non saranno accorpati, ma ci sarà almeno un’area per l’esecuzione dei test per ciascuno di essi, al fine di rendere più agevole a tutti la partecipazione. La città di Nuoro, che abbiamo diviso in quattro aree, sarà il primo banco di prova per l’esecuzione del monitoraggio all’interno di un comune di grandi dimensioni e in questo senso potremo ricavarne informazioni molto utili”.

Nuoro e provincia. Negli uffici postali l'attivazione di SPID si prenota con il cellulare

Anche a Nuoro e provincia è possibile prenotare, tramite l’App Ufficio Postale, WhatsApp o dal sito poste.it, un appuntamento per il rilascio dell’Identità Digitale SPID. I tre sistemi di prenotazione da remoto, utilizzabili anche per prenotare un appuntamento a sportello per tutte le operazioni sia finanziarie sia postali, sono disponibili in 13 Uffici Postali della provincia di Nuoro: Nuoro Crispi (piazza Crispi), Nuoro 1 (via Santa Barbara), Nuoro 2 (via Ballero), Nuoro 3 (via Ichnusa), Bosa, Budoni, Dorgali, Lanusei, Macomer, Orosei, San Teodoro, Siniscola e Tortolì. Per prenotare l’operazione tramite l’App Ufficio Postale è sufficiente scaricare gratuitamente l’applicazione sul proprio smartphone o tablet e selezionare il tipo di servizio richiesto tra SPID e le altre operazioni, il giorno e l’orario preferito per svolgere l’operazione. Per richiedere la prenotazione con WhatsApp basterà memorizzare sul proprio smartphone il numero 3715003715 e seguire le indicazioni utili a conseguire la prenotazione del ticket. Il cittadino dovrà avviare una chat e un operatore virtuale di Poste Italiane risponderà proponendo, tra le varie opzioni, la prenotazione del turno. Digitando poi il Comune, indirizzo e numero civico di riferimento, al cliente sarà proposto l’Ufficio Postale più vicino con l’indicazione del primo appuntamento disponibile per la prenotazione. In caso di accettazione verrà inviato un codice di prenotazione che verrà “chiamato” sul display dell’ufficio postale al momento dell’appuntamento. E’ anche possibile ottenere un “ticket elettronico” e prenotare il proprio turno allo sportello da remoto direttamente da pc sul sito poste.it, senza la necessità di registrarsi. Il sistema, prevede la scelta dell’orario sia per il giorno corrente sia per quello successivo. Poste Italiane fa sapere che, in questa particolare in questa fase di perdurante emergenza, la prenotazione di un appuntamento in ufficio postale ad un orario preciso, è una possibilità in più che l’azienda offre al fine di evitare eventuali assembramenti e di garantire alla clientela la fruizione dei servizi negli uffici postali in sicurezza. L’Azienda ricorda infine che attivare SPID tramite Poste Italiane è molto semplice: ciascun cittadino potrà recarsi presso uno degli Uffici Postali presenti in provincia di Nuoro ed effettuare gratuitamente l’operazione allo sportello. Alla fine del processo l’operatore rilascerà una scheda di sintesi con i dati del cliente e le istruzioni per il completamento dell’operazione on line entro 10 giorni dalla registrazione. Per rendere la pratica in Ufficio Postale ancora più veloce, è anche possibile effettuare una registrazione preliminare comodamente da casa sul sito posteid.poste.it e completare la procedura successivamente presso la sede di Poste Italiane più vicina. I cittadini in possesso di un passaporto o di una carta d’identità elettronica, inoltre, possono richiedere SPID comodamente da casa tramite l’app PosteID.

Spettacolo. Al via in streaming "Humus: Festival Animanera Blues & Soul", dal 29 al 31 dicembre

Al via il 29 e fino al 31 dicembre "Humus: Festival Animanera Blues & Soul". Tora così l’appuntamento più festoso dell’anno con le voci gospel di Nate Brown & One Voice. Una tre giorni che si svolgerà in streaming, presentata dall’associazione culturale l’Intermezzo di Nuoro.

"In questo travagliato 2020, ritrovare quella familiare sensazione di raccoglimento e gioia si scontra con le restrizioni doverosamente imposte dall’alto, sebbene la necessità di condividere un momento di spensieratezza, quotidianità e allegria incalzi durante le festività natalizie - sottolinea il patron del festival, Giuseppe Giordano - gli spettacoli e i concerti che tanto amiamo e ci uniscono, creando occasioni di incontro, confronto e intrattenimento, si sono adeguati a nuove forme di fruizione grazie allo streaming e le dirette online, un mezzo di tutto rispetto e con enormi potenzialità poiché in grado di arrivare ovunque e creare una rete in cui tutti possano interagire, assistere e comunicare con i propri affetti o con altri utenti".

Si parte, dunque, martedì 29 dicembre. Sulla pagina Facebook del Cala Gonone Jazz Festival (https://www.facebook.com/CalaGononeJazzFestival), sul sito di EjaTv (www.ejatv.com) e prossimamente sulla piattaforma video di YouTube, saranno disponibili il concerto dei bluesmen sardi William “Willy Boy Taxi” Rossi e Vittorio Pitzalis in duo il 29 dicembre dalle ore 20,00. Il 30 dicembre alle 21,00 sarà il momento di alzare le mani e cominciare a cantare in compagnia del travolgente gruppo gospel Nate Brown & One Voice, nuovamente online anche il 31 dicembre dalle 23,00 per aspettare insieme l’arrivo del nuovo anno. Tutte le informazioni sono disponibili sulla pagina ufficiale del Cala Gonone Jazz Festival.

Tra i protagonisti, Vittorio Pitzalis, uno dei bluesman più rappresentativi della Sardegna. La sua attività concertistica lo porta a esibirsi su alcuni tra i palcoscenici più importanti della scena nazionale. Nel 1994 ottiene il primo posto al concorso indetto dal Narcao Blues Festival e nel 1996 vince il contest organizzato dal festival “Ai Confini tra Sardegna e Jazz” di Sant’Anna Arresi. Gli importanti risultati ottenuti gli permettono di esibirsi, lo stesso anno, al festival ogliastrino Rocce Rosse Blues (aprendo la data di John Mayall) e sullo storico palcoscenico toscano del Pistoia Blues Festival. Nel 2003 al Narcao Blues Festival conquista il gradino più alto del podio al concorso “Blues from Sardinia”. Nel 2018 si aggiudica il premio “Mario Cervo” come disco più bello del 2017. Un anno dopo esce “Jimi James” ovvero il suo primo disco pubblicato dall’etichetta MGJR Records. Nel luglio 2018 vince la finale delle selezioni per la finale dell’International Blues Challenge, ospitata al Delta Blues Festival di Rovigo. A Gennaio 2019 è stato alle finali di Memphis.

Presente anche Willy Boy Taxi, nome d’arte di William Rossi, classe 1980 è un armonicista e cantante quartese. Frontman del gruppo blues Dirtyhands si distingue per la sua voce graffiante che ben si addice al genere da lui interpretato, oltre che per la presenza decisamente rock sul palco. Con due dischi all’attivo e molti altri progetti in cantiere, Rossi, diviso tra il lavoro di tassista (dal quale ci regala moltissime improvvisazioni con l’armonica) e musicista è stato recentemente coinvolto del progetto IdentityLAB_2 per conto dell’associazione Intermezzo Nuoro, esibendosi anche in Myanmar.

“Nate Brown & One Voice” è invece uno dei cori gospel più apprezzati e seguiti in America. Vincitori di molti premi come primo posto nel 2008 Pathmark gospel choir Competition. Primo posto sempre nel 2008 al Kings Dominion GospelCompetition. Primo posto anche nel 2010 e nel 2013 nel Verizon How Sweet The Sound, Gospel Music Competition e, infine, primo posto al Kellogg's Gospel. Nel 2008 viene scelto da C-Jam Music Usa per un tour europeo, esibendosi in Italia, Spagna, Repubblica Ceca, Parigi, Londra. Nel 2009 esce il CD Live registrato nel teatro di Fano con la corale di 12 elementi. Nate Brown ha frequentato il Duke Ellington College of Music di Washington, e ha contribuito al successo della Duke Ellington Jazz Band, con la quale si è esibito in Inghilterra, Francia, Belgio e Canada. Brown ha frequentato il Berklee College of Music, partecipando a festival prestigiosi come il Festival Jazz di Marciac in Francia, ha vinto premi e riconoscimenti e si è diplomato come primo sassofono nel 1998. Inoltre ha avuto l’onore di prendere parte a formazioni importanti con musicisti di livello internazionale come Wynton Marsalis (Award winner) Roy Hargroove, Tony Terry, Tyron Powell, Ketter Betts e altri. È fondatore del gruppo gospel “Nate Brown & Wilderness”, con cui registra nel 2003 il primo cd “Tell the World”, grazie al quale il gruppo ottiene ottime recensioni su riviste e siti specializzati, riconoscimenti e l’opportunità di aprire importanti concerti, come Seven Sons of Soul. Si è occupato del Music Ministry nella chiesa Battista per cinque anni, periodo in cui ha dimostrato di essere anche un ottimo insegnate, portando il gruppo gospel di bambini alla vittoria del primo premio della Kellog’s Gospel Competition. Attualmente Nate ha la direzione musicale della First Baptist Missionary Church e fonda il Gentle Giant Music Minestries. Nel 2012 registra il Cd live a Rovigo “Open Haevens” con l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta da Diego Basso.

Nuoro. Il Vescovo, Monsignor Antonello Mura, riceve l'Infermiera anti - Covid

È stata consegnata questa mattina al Vescovo della diocesi di Nuoro, Monsignor Antonello Mura, l'infermiera anti- Covid, personaggio 2020 del presepe.  Un omaggio fatto a tutti vescovi dell'isola da parte delle associazioni di categoria Confartigianato e Coldiretti. Simbolo di chi è impegnato a salvare la vita delle persone colpite dal Covid -19, il personaggio nasce dalla collaborazione tra Confartigianato e Coldiretti, con il coinvolgimento di un laboratorio artigiano di arte presepiale, sotto l’egida di Fondazione Symbola e del Manifesto di Assisi. Il particolare omaggio è stato consegnato in contemporanea ai Vescovi di Ales-Terralba, Alghero-Bosa, Cagliari, Iglesias, Lanusei, Nuoro, Oristano, Ozieri, Sassari e Tempio Ampurias. Un segno di riconoscenza verso tutti gli eroi del nostro tempo che lottano per sconfiggere la pandemia, ma anche una testimonianza del coraggio e dell’impegno concreto di oltre 4 milioni di artigiani, coltivatori e piccoli imprenditori, per costruire la rinascita del tessuto produttivo della regione e dell’intero Paese.

“Quest’anno si è deciso di rendere omaggio agli operatori sanitari con la raffigurazione di un’infermiera realizzata in esclusiva per l’occasione – sottolineano Antonio Matzutzi e Daniele Serra, Presidente e Segretario di Confartigianato Imprese Sardegna. Con questo gesto, Confartigianato vuole onorare tutti gli "eroi della quotidianità" che si impegnano per gli altri in un periodo così difficile, in sintonia con il messaggio di Papa Francesco che nei giorni scorsi ha ringraziato chi si adopera per gli altri nella pandemia, paragonandoli a San Giuseppe: l’uomo che passa inosservato”. Grande commozione da parte del rappresentante religioso della comunità nuorese, per una tradizione natalizia e cattolica sentita dalle famiglie sarde specialmente in un momento di grande difficoltà per tutta l'umanità.

Nuoro. Assistenza psicologica per familiari dei pazienti dei reparti Covid dell’ospedale San Francesco

Un apposito servizio telefonico di assistenza psicologica è stato attivato per i familiari dei pazienti dei reparti Covid dell’ospedale San Francesco. Il servizio è attivo anche per gli ex-pazienti del nosocomio nella fase post-ospedaliera. Il nuovo numero per l’assistenza psicologica dell’ospedale di Nuoro è il 334 301 5024, è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e il martedì e giovedì dalle 15 alle 19 e amplia un servizio già da tempo disponibile nell’Unità complessa di Anestesia e rianimazione. Al servizio in questione si aggiunge anche gli altri servizi di supporto psicologico attivati nel sistema sanitario regionale, tra cui il numero verde regionale 800 630 622, disponibile per tutti i cittadini che ne avessero bisogno.

Nuoro. Riprendono le attività dell'asilo "Filastrocca"

Rimasta chiusa dal 5 novembre per un sospetto caso di positività al Covid-19, la sezione Piccoli dell'asilo nido comunale "Filastrocca" riprende le sue attività didattiche. Il servizio, gestito dal Consorzio Network Etico, riaprirà i battenti mercoledì 18 novembre, con la soddisfazione delle famiglie dei piccoli utenti. La chiusura era stata disposta in via precauzionale con un'ordinanza del sindaco. L'interruzione delle attività ha riguardato la sola sezione interessata. La riapertura arriva dopo aver provveduto all'applicazione di tutte le procedure in materia di tracciamento dei contagi, isolamento dei contatti e sanificazione dei locali.

Nuoro. In arrivo il call center Covid

A partire da lunedì 16 novembre sarà operativo nel capoluogo barbaricino il call center Covid. Punto di riferimento per tutto il territorio della Assl barbaricina, l'annuncio della sua istituzione arriva direttamente da Gesuina Cherchi, commissaria incaricata per la gestione della pandemia nel Nuorese. L'accesso al servizio è garantito dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, tramite i numeri telefonici: 366 8195504; 366 8131288; 366 8116066.

Nuoro. Ospedale da campo terzo reparto Covid del presidio sanitario

E' quanto ha dichiarato oggi l’assessore regionale della Difesa dell’Ambiente, Gianni Lampis, con delega alla Protezione Civile, durante un sopralluogo a Nuoro. La struttura sanitaria, realizzata grazie alla collaborazione di Croce Rossa e Ats Sardegna, occupa una superficie di circa trecento metri quadri, è composta da tre tende più un atrio per l’accettazione ed è attrezzata con venti posti letto in due aree di degenza. Al suo interno quattro impianti di climatizzazione e di servizi igienici da campo.

“Il sistema regionale di protezione civile - ha sottolineato Lampis - è continuativamente al fianco di quello sanitario per affrontare nel migliore dei modi questa seconda fase dell’emergenza sanitaria, così da garantire e tutelare la salute e la sicurezza dei Sardi. Sono oltre 75, tra tensostrutture e container, le attrezzature messe a disposizione in tutti i presidi sanitari dell’Isola, a dimostrazione del grande impegno quotidiano, anche nell’ambito dell’emergenza Covid, del personale regionale della Protezione civile affiancato da circa 2.000 volontari”.

Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module