Cagliari. Al via i controlli con il termoscanner nel porto cittadino

Il porto di Cagliari ha implementato da oggi i controlli con il termoscanner. L'iniziativa segue quanto stabilito dall'ordinanza della Giunta Regionale dello scorso 23 febbraio. In particolare, l'area dedicata ai controlli, imposti ai soli passeggeri dei traghetti in arrivo nell'Isola, è stata sistemata all'interno della zona "sterile", in prossimità dell'area di sbarco. Zona dove si trova anche una tenda adibita alle attività di controllo con il termoscanner. Prevista a breve l'estensione dei controlli anche agli scali di Porto Torres, Santa Teresa Gallura (per le corse con la Corsica), Golfo Aranci, Olbia e Arbatax. A regime i in tutti i sette porti verranno impegnati ogni giorno 20 medici, 20 infermieri, 80 volontari di Protezione civile e 20 funzionari della direzione generale.

Tortolì. Incidente sul lavoro presso il cantiere nautico

E' accaduto questa mattina intorno alle 12. Sette operai, che lavoravano su una imbarcazione, sono stati investiti da un'esplosione che ha svilupato un incendio. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 e i Vigili del Fuoco che sono riusciti a domare le fiamme. In base alle prime rilevazioni i lavoratori coinvolti, trasportati all'ospedale di Lanusei, avrebbero subito delle ustioni ma le loro condizioni di salute non sarebbero gravi. Intanto le forze dell'ordine stanno studiando quanto successo per cercare di capire l'esatta dinamica dei fatti e le eventuali responsabilità.

Cagliari. Mobilità sostenibile e intelligente, cinquemila partecipanti all’indagine dei ricercatori dell'ateneo cagliaritano

Giovedì 27 febbraio, dalle 16 alle 18, nell’aula magna della facoltà di Ingegneria e architettura - via Marengo, n. 3 Cagliari - il rettore Maria Del Zompo apre i lavori “Cagliari, per una mobilità intelligente e sostenibile”. All’incontro prendono parte Italo Meloni (responsabile scientifico del progetto), Paolo Truzzu (sindaco di Cagliari), Alessio Mereu (assessore comunale Politiche mobilità). Il Programma Svolta-Cagliari è finanziato dal ministero dell’Ambiente (Programmi sperimentali spostamenti cittadini percorsi casa-studio-lavoro. Presentato nel 2017 dal Comune di Cagliari in collaborazione con il Cirem (Centro interuniversitario ricerche economiche e mobilità) il progetto è in partenariato con Università di Cagliari, Regione Sardegna, Arst, Ctm e Playcar. L'obiettivo è la riduzione di traffico, inquinamento, costi per i cittadini, economici e di stress. Per la sperimentazione è stato monitorato il centro storico e amministrativo della città - in particolare, i quartieri di Castello, Villanova, Marina, Stampace, La Vega, Sant'Alenixedda e San Benedetto - con la presenza di uffici di Comune, Regione e Università. In oltre cinquemila hanno partecipato alla prima fase dell’indagine “Svoltiamo” compilando il questionario on line redatto dal team di ricerca del Cirem. Gli specialisti diretti da Italo Meloni hanno per obiettivo lo studio delle abitudini di spostamento casa-lavoro e casa-università dei cittadini. Da qui, i suggerimenti di un’alternativa sostenibile e personalizzata per gli spostamenti quotidiani. In particolare, gli spostamenti pendolari che interessano giornalmente l'area metropolitana di Cagliari, da e verso i comuni limitrofi sono circa 211 mila. Più di 122 mila persone si spostano per lavoro/studio ogni giorno con destinazione Cagliari. Circa la metà sono spostamenti interni al capoluogo, il 38 e il 12 per cento sono movimenti provenienti da comuni appartenenti all'area vasta e esterni all'area vasta. In un giorno medio feriale si registrano nel capoluogo 170mila veicoli in ingresso. C'è un legame viscerale tra i cagliaritani e l'auto. “Il 78 per cento usa la macchina per i propri spostamenti, il valore più alto in Italia e ci sono 65 veicoli ogni 100 abitanti: solo Catania ne ha di più. Inoltre, sono 9.900 le ore sprecate nel traffico negli orari di punta” spiega Italo Meloni. Numeri da brividi. “Ogni giorno, in quest'area del capoluogo pari a cinque chilometri quadrati, entrano 110 mila auto, con picchi di 14 mila auto nell'ora di punta. L'obiettivo - aggiunge il docente di Pianificazione dei trasporti - è di scendere almeno a 11 mila”. Centomila euro di buoni premio. Il Cirem analizza gli spostamenti dei cittadini acquisiti con l’indagine Svoltiamo. E promuove alternative all’auto privata come il camminare, l’uso della bici e del trasporto pubblico, la mobilità condivisa. I cittadini che hanno compilato il questionario previsto dalla prima fase dell’indagine riceveranno un Piano personalizzato di viaggio (Ppv) che suggerisce soluzioni personalizzate, alternative e più sostenibili rispetto all’auto. Il tutto con informazioni utili a rafforzare la conoscenza sull'efficacia del cambio comportamentale, sul piano personale e collettivo. L’incentivo a comportamenti più virtuosi prevede Buoni di mobilità (voucher prepagati per l’acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico, abbonamenti al car sharing, di biciclette e di monopattini elettrici) per un valore di centomila euro.

“Erasmus Sport”: rinviata precauzionalmente la presentazione del bando

Rinviato a data da destinarsi l'evento di presentazione del bando Erasmus Sport inizialmente previsto per mercoledì 26 febbraio 2020 alle 15 presso i locali della MEM - Mediateca del Mediterraneo di via Mameli 164 a Cagliari. Il provvedimento è stato adottato inottemperanza alla nota dell'Assessore degli Affari Generali, Personale e Riforma della Regione Sardegna, con la quale sono state specificate alcune indicazioni precauzionali in merito al rischio di diffusione della malattia infettiva COVID - 19 (Coronavirus).

Sassari. Sit-in dei lavoratori Air Italy

Dopo l'iniziativa di ieri durante la partita dell'Olbia, i dipendenti della compagnia aerea in liquidazione di sono riuniti nuovamente a Sassari organizzando un sit-in all'emiciclo Garibaldi. L'occasione era quella connessa alla visita del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che però ha rinviato la sua trasferta in terra sarda a causa di un abbassamento della voce. Considerando l'assenza imprevista di Mattarella i lavoratori sono stati comunque ricevuti dalla prefetta Maria Luisa D'Alessandro, con l'obiettivo di rappresentare la difficile situazione che stanno vivendo i 1450 dipendenti e tutto l'indotto collegato alle attività di Air Italy.

Aspal. Nuove opportunità per i neo laureati con un progetto imprenditoriale

Si chiama "Best", ovvero "Business Exchange and Student Training". E' il programma bilaterale tra Stati Uniti e Italia, che per l'anno accademico 2020-2021 assegna minimo 3 borse di studio a livello nazionale e fino a 7 borse di studio finanziate dall'Aspal per i residenti in Sardegna. In particolare, si tratta di un programma intensivo in imprenditorialità e management applicati al settore scientifico e tecnologico che, nell'arco di sei mesi, prevede la frequenza a corsi e tirocini negli USA. L'iniziativa, che vede coinvolti in qualità di soggetti promotori Invitalia e il BEST Steering Committee, in collaborazione con la Commissione Fulbright, ha come obiettivo di fondo quello di formare i futuri Corporate Innovation Leader - responsabili dell'innovazione aziendale e migliorare l'ecosistema italiano dell'innovazione tecnologica. Una vera e propria opportunità di fare un'esperienza di studio e lavoro in California, finalizzata all'acquisizione di capacità e competenze nel campo del management. Prevista la frequenza di lezioni, workshop, seminari e boot-camp nella Startup School di Mind the Bridge a San Francisco e un tirocinio (internship) in aziende della Silicon Valley per conoscere, al suo interno, il mondo lavorativo e professionale statunitense. E sotto il profilo economico, ogni borsa comprende 3000 dollari mensili per 6 mesi (per vitto, alloggio, trasporti), 1500 euro di rimborso spese (per viaggio a/r Italia Usa e per l'ottenimento del visto), assicurazione medica, copertura tasse di iscrizione e frequenza e programma di orientamento all'arrivo. Il programma avrà inizio a settembre 2020 e terminerà a febbraio 2021 (24 settimane). Le candidature, da formalizzare attraverso la compilazione di apposita modulistica, vanno presentate entro il 31 marzo prossimo.

Oristano. Incidente stradale, un morto

E' accaduto in prossimità di una curva della Statale 292, all'altezza della pineta di Is Arenas. La Peugeot 105, guidata da un uomo di 87 anni e con a bordo la moglie, si è scontrata frontalmente con una Ford Fiesta sulla quale viaggiavano quattro giovani. Ad avere la peggio l'anziano di 87 anni che purtroppo é deceduto. La moglie è invece rimasta ferita gravemente ed é stata trasportata all'Ospedale San Francesco di Nuoro con un elicottero del 118. I quattro giovani che viaggiavano a bordo della Fiesta sono stati accompagnati all'Ospedale San Martino di Oristano per accertamenti. Avviate le indagini dei Carabinieri per i rilievi del caso. In loco anche i Vigili del Fuoco. A causa dell'incidente, causato probabilmente da una invasione di corsia, il traffico sulla Statale ha subito disagi per per alcune ore.

Cagliari. Rimozione delle canne depositate sulla spiaggia del Poetto

Al via la procedura per l'affidamento del servizio di rimozione delle canne depositate lungo la spiaggia del Poetto. Giovedì 27 febbraio 2020 l’Amministrazione Comunale procederà all’esame delle offerte. L’importo stimato dei lavori è pari a poco più di 123 mila euro. Saranno impegnate nelle attività 16 persone, coordinate dalla direzione lavori curata da un professionista interno all’Ente. La durata dell'intervento è stata quantificata in circa un mese. Un periodo di tempo che consentirebbe la piena fruibilità dell’arenile in concomitanza con l’avvio della stagione primaverile. In particolare, l’appalto prevede che gli interventi siano eseguiti garantendo i più elevati margini di salvaguardia dell’aspetto morfo-dinamico della spiaggia. In questo senso l’Amministrazione sta predisponendo un accordo di collaborazione con il Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche dell’Università di Cagliari, che curerà il monitoraggio ante e post operam della attività.
Sottoscrivi questo feed RSS

giweather joomla module