Cagliari. Contrasti tra organizzatori dei concerti di Vasco e Amministrazione Comunale

Passato qualche giorno dall'esibizione del Blasco in città, si accende lo scontro tra gli organizzatori dell'evento e l'Amministrazione Comunale. In particolare, in base a quanto riferito da Sardegna Concerti, referente della Live Nation (produttore del tour) per l'isola, la città di Cagliari non avrebbe dimostrato un'adeguata accoglienza, soprattutto a livello istituzionale. Una chiara accusa, rivolta al Comune quale istituzione e alla Fiera, ente proprietario dello spazio che ha ospitato il doppio concerto. Oltre alla carente accoglienza istituzionale, Sardegna Concerti lamenta anche le esagerate richieste, anche economiche, cui gli organizzatori hanno dovuto sottostare. Circa 17.500 euro, solamente per l'aspetto sicurezza, che ha richiesto l'impiego di 13 ambulanze medicalizzate. A ciò si aggiungono i disagi per i parcheggi dei Tir e le spese per la Polizia Locale. Per tutti questi motivi, Sardegna Concerti ha dichiarato che i due spettacoli effettuati da Vasco Rossi a Cagliari, saranno gli ultimi dell'artista nel capoluogo.

Cagliari. Attivato il servizio "E...state insieme a Cagliari 2019"

Il Servizio Politiche Sociali in collaborazione con l'Associazione Mondo X - Sardegna, ha attivato per tutto il periodo estivo una serie di servizi gratuiti in favore degli anziani over 65 e dei disabili adulti. Nello specifico, si tratta di momenti di socializzazione, attraverso la condivisione di iniziative culturali e di svago, quali attività ricreative, passeggiate ed eventi socio-culturali. Inoltre, sarà disponibile un centro di ascolto e di accompagnamento. Per le informazioni su "E...state insieme a Cagliari 2019" e le prenotazioni riguardo ai giorni e gli orari dei trasporti per il mare e per tutte le attività previste dal programma, è possibile contattare gli operatori telefonici tutti i giorni, compresi i festivi, nei seguenti orari: dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 18.30 al numero telefonico 070.592950

Cagliari. Il sindaco Truzzu apre i lavori del 5° Comitato di Sorveglianza PON Metro 2014-2020

Unisce quartieri e segna elegantemente passaggi storici epocali. Ma con lo sguardo rivolto verso il mare, la Passeggiata Coperta del Bastione Saint Remy connette sopratutto persone e culture diverse. Come i 14 componenti del Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane che stamattina, in presenza dei rappresentanti della Commissione Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Economia e Finanze, dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, delle diverse sigle sindacali e associazioni di categoria, si sono riuniti per esaminare l’attuazione dei progetti e i risultati conseguiti grazie alle risorse PON Metro 2014-2020, costruendo una “fotografia" di oggi e del prossimo futuro. A introdurre i lavori Paolo Truzzu. Portando i saluti dell’Amministrazione Comunale di Cagliari, il neo sindaco ha ribadito le considerazioni espresse lunedì 24 giugno, al Municipio in occasione della presentazione dell’evento, con l’auspicio verso una prosecuzione efficace dell’attuazione del programma che mette a disposizione di Cagliari 40 milioni di euro, suddivisi in 5 assi di intervento: Agenda Digitale, Sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana, Servizi per l’inclusione sociale, Infrastrutture per l’inclusione sociale, Assistenza tecnica. Tra le Informative presentate e approvate nel corso dei lavori condotti da Giorgio Martini (Autorità di Gestione del Programma), un posto di rilevanza è stato dedicato alla Relazione di attuazione annuale relativa all’anno 2018, che descrive l’andamento fisico, procedurale e finanziario del PON Metro e che nel mese di dicembre ha fatto registrare una percentuale del 105% sull’obiettivo prefissato e un incremento del livello di attuazione dei progetti di 321 milioni di euro di impegni a maggio 2019. I progetti in attuazione sono 463, con una progressione di oltre il 150% rispetto a marzo 2018. Nella prima parte della mattinata, i lavori del Comitato si sono concentrati sulla presentazione delle previsioni di spesa e le principali iniziative avviate e già in corso nel 2019, un’azione continua di accompagnamento dello staff dell’Autorità di Gestione a supporto del processo di attuazione delle città, per passare poi all’utilizzo del sistema informativo “Delfi” e quindi lo scambio elettronico dei dati. A seguire, la relazione sullo stato di avanzamento del Piano di valutazione e la presentazione di tre buone pratiche del Programma a cura delle città di Torino, Milano e Bari, rispettivamente sulle tematiche dell’Asse 1 (Digitale), Assi 3 e 4 (Servizi e Infrastrutture di inclusione Sociale), Asse 2 (Mobilità sostenibile). Il pomeriggio è stato invece dedicato alla chiusura dei lavori con il quinto Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane impegnato sulle tematiche legate alle attività di informazione e comunicazione, in coerenza con la strategia di comunicazione, le attività di audit, l’informativa sullo stato di avanzamento del PRA (Piano di Rafforzamento Amministrativo) e del POC (Programma Operativo Complementare). Infine il Sistema di Monitoraggio Ambientale.

Sardegna Pride. Illegittima la richiesta di 7.500 euro del Comune

A decretarlo è il Tribunale amministrativo regionale (Tar), accogliendo l'impugnazione riguardante la nota del comando della Polizia Municipale che impone la tassa di 7.500 euro, quale copertura per le spese di vigilanza e sicurezza connesse allo svolgimento del corteo pianificato per il prossimo 6 luglio. Nello specifico, i giudici del Tar hanno ritenuto che non essendoci alcun fine di lucro ed essendo una manifestazione di interesse pubblico, gli oneri richiesti, previsti dal nuovo regolamento comunale, non sono dovuti. Una tesi sostenuta anche dal neoeletto sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, che da subito si era schierato contro la tassa. Ora si attende l'udienza di merito, fissata per il 30 luglio, anche se il provvedimento del Tar appare definitivo, considerando appunto che il Sardegna Pride si celebra in data antecedente.

Cagliari. Parte dal Municipio la tappa cagliaritana del Comitato di Sorveglianza PON Metro 2014-2020

Mobilità sostenibile, innovazione e politiche sociali nell’ambito delle iniziative promosse dal PON Metro e previsioni di spesa per quest’anno e il prossimo 2020. Sono questi i principali temi su cui si confronteranno, martedì 25 giugno 2019, i delegati delle 14 Città metropolitane d’Italia (Bari, Bologna, Cagliari, Catania Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia) che si riuniranno riuniti alla Passeggiata Coperta del Bastione Saint Remy sin dalla mattina. “Evento importante”, ha rimarcato il sindaco Paolo Truzzu al primo appuntamento pubblico dopo le elezioni di domenica scorsa. “Vogliamo proseguire il percorso che già è stato avviato e continuare a lavorare insieme all’autorità di gestione e alle altre città metropolitane, per regalare una città sempre più sostenibile, intelligente, più bella ai nostri concittadini”, ha aggiunto il primo cittadino alla presentazione del programma dei lavori del Comitato di sorveglianza del Programma Operativa Città Metropolitana 2014-2020 (link sotto) ospitata stamattina al Municipio di via Roma. Fatta una breve visita guidata delle sale di rappresentanza, la delegazione in sella alle nuove bici elettriche del bike sharing, a bordo degli efficienti bus Ctm e anche autonomamente a passeggio per le vie del centro, ha raggiunto il Centro di Solidarietà di viale Sant’Ignazio, passando per diversi luoghi simbolo del Capoluogo di Sardegna. “Gli interventi che il Comune sta portando avanti nell’ambito del PON Metro – ha spiegato Alessandro Cossa, dirigente comunale, all’affollata Sala del Consiglio in cui erano presenti anche i suoi colleghi Mario Delogu, Luisella Mereu, Daniele Olla, Pierpaolo Piastra ed Ersilia Tuveri – è frutto del lavoro di squadra e che coinvolge tutti i servizi comunali”. Questo pomeriggio il gruppo visiterà la Mediateca del Mediterraneo di via Mameli e a fine serata, attorno alle 19, sarà ai Giardini Pubblici, alla Galleria Comunale d’Arte per ammirare le collezioni presenti. E oltre che per la mobilità, l’innovazione tecnologica, sono 40 i milioni di euro a disposizione anche per l’agenzia sociale per la casa. A ricordarlo Giorgio Martini dell’Autorità di gestione del programma PON.

Cagliari. Test salivare della Lila in notturna

Lila Cagliari rilancia i servizi di testing rapido salivare in orario notturno, con una serata di test: lunedì 24 giugno dalle 20:30 alle 22:30. Nella sede in via Dante n°16 sarà possibile sottoporsi a un test salivare per la ricerca degli anticorpi all’Hiv e/o all'Hcv senza passare da un ospedale e senza prelievi di sangue. Nell'isola sono decine i nuovi casi di Hiv all'anno e nonostante siano conosciute tutte le modalità per prevenire il contagio siamo ancora lontani dall'azzeramento. Sul fronte Hcv, in Sardegna i dati di incidenza sono piuttosto importanti, in alcune zone dell'isola si sfiora il 5%. In Italia si stimano complessivamente migliaia casi non ancora diagnosticati. Il virus dell'Hcv si replica con grande facilità, importante quindi fare fronte comune sulla prevenzione e sulla diagnosi precoce. “Il ricorso al test nella popolazione generale è molto scarso e per questo - rivendicano dalla Lila - vanno rimosse tutte le barriere, normative e strutturali, che ne ostacolano l’accesso, soprattutto alle popolazioni più vulnerabili”. Si tratta di un’opportunità unica in Sardegna per incoraggiare al test quanti, inconsapevoli del proprio stato sierologico, non si siano mai rivolti, e non si rivolgerebbero, alle strutture tradizionali per vari motivi: orari di apertura, costo dei servizi, richiesta di documenti d’identità. Anche l'UnAids, l'organizzazione Onu che combatte Aids e Hiv ha lanciato una campagna globale con lo slogan "Know Your Status" (Conosci il tuo stato) per invitare le persone a fare un test Hiv. L'équipe di volontari Lila composta da medici, psicologi e operatori sociali sarà disponibile per tutte le persone che vorranno accedere al servizio con colloqui di supporto e orientamento su tutti i temi concernenti l’Hiv: prevenzione, salute, diritti, nonché un eventuale accesso “facilitato” ai centri clinici qualora necessario.

Cagliari. Confermato per il 25 agosto il varo di Luna Rossa

A farlo sapere è Patrizio Bertelli, patron del team Luna Rossa Prada Pirelli, presentato ufficialmente presso il Circolo della Vela Sicilia a Palermo. E mentre a Cagliari fervono i preparativi per il varo, lo stesso Bertelli ha espresso la sua soddisfazione per il lavoro svolto, in vista della partecipazione alla prossima Coppa America. "La mia Coppa America - ha infatti dichiarato Bertelli - l'ho già vinta in questi venti anni in cui abbiamo costruito il team all'interno del quale abbiamo condiviso gioie e dolori, ho visto nascere figli da ragazzi e ragazze che si sono innamorati e sposati".

Cagliari. Cala il sipario sulla 17a edizione del Marina Cafè Noir

Ultima giornata di incontri, reading, omaggi e musica per il Marina Cafè Noir che - sabato 22 giugno – manda in archivio la sua diciassettesima edizione tra la grande letteratura italiana e internazionale e alcuni tra i più importanti attori e musicisti del panorama nazionale. Si comincia come sempre con un appuntamento dedicato ai bambini e alla bambine. Protagonisti a partire dalle 18 in piazza Garibaldi saranno Ado Sanna e Lorenzo Gessa con “Paidia”, uno spettacolo nonsense dal retrogusto noir, con sperimentazioni circensi tra la giocoleria e la bicicletta acrobatica. Alle 18,45 è il momento dell’introduzione musicale al primo incontro letterario della serata. Sul palco di piazza San Domenico un pezzo di storia del blues cagliaritano, sardo e italiano: Vittorio Pitzalis, che lo scorso aprile ha rappresentato il nostro Paese all’International Blues Challenge di Memphis. Il suo sarà un viaggio sonoro dai ritmi blues che strizzeranno l’occhio a Bob Dylan e dunque a uno dei protagonisti dei romanzi di Alessandro Robecchi. Quest'ultimo incontrerà il pubblico, a partire dalle 19, per parlare del suo “I tempi nuovi” (Sellerio, 2019), l’ultimo lavoro dell’autore milanese che sancisce il ritorno degli amatissimi Ghezzi e Carella, Monterossi e Falcone. Già editorialista de Il Manifesto e firma storica di Cuore, Robecchi scrive per Il Fatto Quotidiano, Pagina99 e Micromega ed è tra gli autori degli spettacoli di Maurizio Crozza. Ne “I tempi nuovi” affronta con ironia una riflessione articolata sul confine tra bene e male, che sembra ormai sempre più facile da varcare in un mondo contemporaneo in cui tutto è mischiato, tra brave persone che diventano delinquenti e occasioni che diventano tentazioni irresistibili. A dialogare con lui sarà il giornalista cagliaritano Nicola Muscas. Alle 20, sempre in piazza San Domenico, sarà protagonista Gary Younge, giornalista e scrittore inglese originario delle Barbados, editorialista del “Guardian” per il quale è stato inviato in Europa, Africa e Stati Uniti. Insieme a Marco Cassini, co-fondatore di Minimum Fax ed editore di Sur, si parlerà di un libro destinato a rimanere a lungo in memoria dei lettori: “Un altro giorno di morte in America”, che ha rivelato ai lettori italiani il talento da saggista e da reporter di Gary Younge. Un’opera capace, a partire dal drammatico tema dei minorenni morti per arma da fuoco negli States, di arrivare alle emozioni dei lettori costringendoli ad una stringente e lancinante riflessione sulla società americana e sul mondo occidentale. “Un libro che colpisce al cuore mentre sta parlando al cervello”, ha scritto l’Observer per l’uscita sul mercato anglosassone. Dalle 21 il Marina Cafè Noir si sposta in piazza Garibaldi, il palco sul quale le storie prendono vita, uscendo dai libri per arrivare al pubblico del Festival attraverso reading, concerti, omaggi e performance. Aprirà le danze un artista poliedrico, uno dei volti più amati del cinema, della televisione e del teatro italiano: Neri Marcorè. Accompagnato alla chitarra da Domenico Mariorenzi, l’attore e musicista marchigiano porterà in scena “Ostinati e contrari - Omaggio a Fabrizio De Andrè”. Nel ventennale della scomparsa del cantautore genovese, un viaggio tra musica e parole, un ritratto delicato e intenso dell’animo nobile e inquieto del grande Faber. Ancora un omaggio alle 22, che ha però il sapore speciale di una festa: “Buon compleanno, Ferlinghetti!” celebra il grande poeta beat americano che quest’anno compie la bellezza di cento anni. E lo fa con le parole di Marco Cassini, editore di Sur che ha da poco pubblicato in Italia “Scoppi Urla Risate”, e che ha recentemente incontrato a New York l’icona della controcultura americana. Ad accompagnare il suo racconto sarà la lettura di alcune poesie di Ferlinghetti, affidate alla voce di Giuseppe Boy, poeta e attore cagliaritano dal cuore beat. Un incontro in collaborazione con Sur e il festival “La grande Invasione”. Alle 22,15 la festa prosegue con la musica di Roy Paci, che torna al Marina Cafè Noir dopo il memorabile live del 2010, stavolta accompagnato dal suo Corleone Ensemble (Roberto De Nittis al pianoforte; Riccardo Di Vinci al contrabbasso; Paolo Vicari alla batteria). Un’ora di energia pura e suoni mediterranei grazie al trombettista e cantante siciliano, che porterà il Festival verso una chiusura col botto. A seguire, infatti, cala il sipario sulla diciassettesima edizione del Marina Cafè Noir con la tradizionale Fiesta Final: ancora musica e una nuova suggestiva performance di teatro-cucina a cura del collettivo Kenzedomu Entertainment. Sul palco il concerto de La Nuit Tzigane, nuova formazione dal sound balcanico e festoso, impreziosito dalla voce della cantautrice cagliaritana Chiara Effe; sotto il palco la grande brigata di cucina del Chourmo, al lavoro su una ricetta dedicata a un protagonista indiscusso dell’enologia italiana come Giacomo Tachis, e alla nuova collaborazione tra il MCN e la Cantina Santadi di cui Tachis è stato a lungo consulente. Il Carignano di Santadi sarà infatti l’ingrediente che arricchirà la cucinata finale di questa edizione. Un momento conviviale e una festa di strada, con un assaggio che come sempre verrà offerto al pubblico del Festival.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module