Cagliari. I numeri della Corte dei Conti per l'anno 2017

L'attività della Corte dei Conti per l'anno 2017 ha visto l'apertura di 1.255 istruttorie per la maggior parte riguardanti i comuni (834). Per il resto, 369 riguardavano lo Stato e 57 le Asl. Per quanto ruiguarda le inchieste, 83 i giudizi discussi in udienza e 48 gli inviti a dedurre. Nel corso del 2017 la magistratura contabile ha lavorato su diverse notizie di presunti danni erariali, riguardanti per il 67% gli Enti locali, con il 55% delle vertenze aperte. Rispetto al 2016 sono cresciuti gli importi degli atti di citazione, che hanno superato 9 milioni e 800 mila euro.

Trapianti Sardegna. I dati del Centro Regionale Trapianti per il 2017

In base ai dati diffusi dal Centro Regionale trapianti per l'anno 2017, l'attività di prelievo e trapianti di organi e tessuti in Sardegna ha raggiunto livelli molto elevati. Il numero maggiore di donatori è stato registrato dall'Aou di Sassari, presso il Santissima Annunziata. Nel capoluogo di provincia i donatori effettivi sono 13. Sette di questi sono donatori multiorgano. E sempre al Santissima Annunziata, sono 33 gli organi prelevati, tra reni, fegato, cuore e polmoni. Sono 30, invece, quelli effettivamente trapiantati. Si tratta di un numero importante, in particolare per i polmoni, 4 quelli trapiantati. Un risultato raggiunto anche grazie a nuove metodiche di protezione polmonare, utilizzate durante il periodo di osservazione e assistenza al donatore.In totale nell'isola sono stati prelevati 121 organi tra reni, fegato, pancreas, cuore, polmoni e cornee. Di questi 100 sono stati effettivamente trapiantati. Per quanto riguarda il numero di donatori, 67 quelli segnalati mentre 39 sono stati quelli effettivi. Dal rapporto del Centro Regionale Trapianti, emerge inoltre una significativa attività effettuata dalle tredici Rianimazioni degli ospedali regionali. Oltre a Sassari, anche Cagliari, con l'Azienda ospedaliera Brotzu, ha fatto registrare un'attività abbastanza intensa. Risultati significativi anche a Nuoro con il San Francesco (Ats-Assl Nuoro).

Cagliari. Gli eventi di Capodanno 2017

Dal primo dicembre è ufficialmente Natale a Cagliari. Accese le luminarie nelle vie del centro, aperte le quasi 100 casette dei tradizionali mercatini di piazza Yenne, corso Vittorio e piazza Del Carmine, addobbate le vetrine, stasera, dalle 16,30, la maestria dei suonatori di launeddas inaugura un mese fitto di appuntamenti che l’Amministrazione comunale rivolge a grandi e piccoli, per condividere la magia delle festività di fine e principio d’anno. Evento di punta la serata, o per meglio dire le serate secondo la collaudata formula del Capodanno diffuso, del 31 dicembre. Quattro palchi per quattro appuntamenti, generi musicali e spettacoli per tutti i gusti e tutte le età: Malika Ayane in piazza Yenne, Smash Hits al Bastione Santa Croce, The Longuettes in piazza Savoia, Zamu e i Janas a Pirri, al Parco dell’Ex Vetreria. Musica, canti, sfilate e laboratori animeranno quindi la città sino alle prime ore del 2018, andando da Castello a Sant'Elia, dal Parco della Musica a Pirri, passando per la Marina e il Centro commerciale naturale cittadino. In calendario c’è anche il concorso per la vetrina più bella, organizzato dalle associazioni di categoria e riservato ai commercianti che hanno contribuito alla realizzazione di luminarie e animazione. Nel mese di dicembre sono inoltre previste aperture straordinarie dei Mercati Civici: l’8 dalle 7 alle 13, il 23 dalle 7 alle 19, la vigilia di Natale, il 24, dalle 7 alle 16, il 30 dalle 7 alle 19 e il 31 dalle 7 alle 16. Importante anche il contributo di Ctm che propone un itinerario che favorisce l’utilizzo del trasporto pubblico nel periodo natalizio. Il percorso collega la zona di piazza Yenne e il corso Vittorio Emanuele con le vie dello shopping, ha spiegato il presidente Roberto Murru, sino ad arrivare alla zona di San Benedetto, passando per via Dante e via Alghero. Come di consueto i bus saranno riconoscibili per una particolare livrea natalizia. Lìinvito è di lasciare l'auto a casa.

Oristano. Aumentano i casi di violenza sulle donne

I dati raccolti dalle Forze di Polizia, dal Centro antiviolenza Donna Eleonora, dai consultori e dalle strutture ospedaliere della Assl, in base a un protocollo d'intesa interistituzionale sottoscritto nel 2013, rivelano un aumento dei casi di violenza sulle donne. Sarebbero infatti 138 gli episodi totali registrati durante il primo semestre del 2017. Tra i centri maggiormente coinvolti nella ricezione di denunce e segnalazioni, il Centro antiviolenze di Oristano e le strutture sanitarie della Assl (tot. 86 casi). I casi rilevati dalle forze dell'ordine sono stati 52, 33 dei quali a seguito di una denuncia e sette di propria iniziativa. In base ai dati rilevati dalle forze dell'ordine emerge un calo degli episodi di violenza nel 2016, rispetto al 2015 (15 casi in meno) e rispetto al 2014 (22 casi in meno). Tra le violenze più ricorrenti quelle fisiche e psicologiche e quelle sessuali (il 3,57% di quelle rilevate dalle forze dell'ordine e il 6,36% di quelle rilevate dal centro antiviolenza e dalle strutture sanitarie). Di nazionalità italiana la maggior parte delle vittime. A commettere le violenze sono nella maggior parte dei casi i mariti e gli ex mariti, i conviventi e gli ex conviventi delle vittime.

Turismo. Arrivi in aumento nei primi sei mesi del 2017

Durante i primi sei mesi del 2017 gli arrivi di turisti nella nostra isola hanno fatto registrare un incremento del 10,2%. A fare la parte del leone gli italiani (52,4% del turismo totale) che aumentano di quasi il 6,6%. Gli stranieri (47,6% del turismo totale rispetto al 45,8% del 2016), evidenziano tassi di crescita maggiori con un +14,5%. I dati, diffusi dall'Assessorato Regionale del Turismo, confermano il forte incremento degli arrivi stranieri, rispetto al 2016, grazie alla Pasqua alta (+36,7% a fronte di un decremento del 32,3% a marzo). Più italiani a maggio, con un +12%, contro il +5,5% degli stranieri, più presenti in giugno (+19,6%). Per quanto riguarda il sistema di accoglienza, l'extralberghiero si conferma al primo posto con un 45,1% in più rispetto al 2016. Più modesto l'incremento per le strutture alberghiere (22,9%), mentre le strutture complementari raggiungono un +14,2%.

Turismo. Arrivi in aumento nei primi sei mesi del 2017

Un 45 enne di Ittiri è stato arrestato e trasferito nel carcere sassarese di Bancali per la coltivazione di una piantagione di cannabis. La scoperta è stata fatta dai Carabinieri della Compagnia di Alghero che, nascosti tra la vegetazione, hanno sorpreso l'uomo che si apprestava a verificare il sistema di irrigazione delle piante. Nell'appezzamento di terreno i militari delle stazioni di Ittiri e Putifigari hanno rinvenuto 123 piante di altezza variabile da mezzo metro a due metri. La marijuana prodotta era destinata al mercato sassarese.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari