Separazioni. Proposta di legge in favore del coniuge costretto a lasciare la casa coniugale

In evidenza Separazioni. Proposta di legge in favore del coniuge costretto a lasciare la casa coniugale
I nuovi poveri, rappresentati dai sempre più numerosi genitori che nella fase di separazione sono costretti ad abbandonare l'abitazione coniugale, potranno ricevere un sostegno economico. Almeno questo è l'obiettivo della proposta di legge avanzata dal consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Paolo Truzzu, e dal presidente dell'associazione "Mamme e Papà separati in Sardegna" (Amps), Giampaolo Pisanu. La proposta prevede l'istituzione di un fondo di 2 milioni di euro per la promozione di consultori pubblici e privati dedicati alla mediazione familiare e il sostegno abitativo per chi è costretto ad abbandonare la casa. A ciò si aggiunge la proposta di aiuto economico per i genitori separati o divorziati con figli portatori di handicap grave e l'accesso al credito finalizzato ai bisogni primari dei separati e divorziati. In base a quanto dichiarato dal consigliere regionale di Fratelli d'Italia, la proposta sarà portata all'attenzione del Consiglio Regionale già in fase di approvazione della Finanziaria 2018.
Ultima modifica ilGiovedì, 02 Novembre 2017 20:14

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cagliari