Sanità. Arriva il Registro Regionale dei Tumori

In evidenza Sanità. Arriva il Registro Regionale dei Tumori
Il Consiglio Regionale ha approvato oggi il regolamento per il Registro Regionale dei Tumori. Un passo importante che consentirà il monitoraggio epidemiologico delle neoplasie, consentendo scelte di programmazione sanitaria più mirate e puntuali. La Sardegna settentrionale (ex Province di Sassari e Olbia Tempio), la Sardegna centrale (ex Province di Nuoro, Ogliastra e Oristano) e la Sardegna meridionale (ex Province di Cagliari, Sanluri e Carbonia), costituiranno le tre macro aree del Registro. Per ogni macroarea si individuano come Asl capofila rispettivamente quelle attuali di Sassari, Nuoro e Cagliari. Il Registro nasce sulla base dei due registri tumori già esistenti su base locale, entrambi accreditati sia a livello nazionale (Airtum) che internazionale (Iarc): quello di Sassari e quello di Nuoro, operativi a livello di azienda sanitaria locale e sui territori di Sassari e Olbia-Tempio e di Nuoro e Ogliastra, con una copertura pari al 43 per cento dell'intera popolazione sarda. L'ufficio di "Coordinamento regionale del registro tumori" sarà individuato a Sassari. Con l'approvazione del provvedimento la Sardegna é la prima Regione italiana che si dota di tale strumento conforme alla legge sulla privacy.
Ultima modifica ilMartedì, 08 Novembre 2016 21:02

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cagliari