Arzachena. Ciclista travolto da un'auto perde la vita

E' accaduto questa mattina nel centro gallurese poco dopo le 12.30, in prossimità dell'incrocio di viale Aldo Moro. La vittima è un ciclista sassarese, nato a Como ma da anni residente in città. In base ai primi rilievi dei Carabinieri di Arzachena, il tragico incidente sarebbe ascrivibile al mancato rispetto del semaforo rosso da parte del il ciclista. Una leggerezza costata cara in quanto proprio in quel momento spraggiungeva un'auto che non ha potuto far niente per evitarlo. Nonostante i primi soccorsi del conducente del mezzo e dei medici del 118, giunti sul posto subito dopo l'incidente, per il ciclista non c'è stato niente da fare. Il conducente dell'auto è risultato negativo all'alcoltest.

Arzachena. Ciclista travolto da un'auto perde la vita

Dopo la notizia, apparsa su tutti i giornali regionali, della nuova inchiesta per la morte del marito, Valentina Pitzalis, pur accogliendo con favore l'apertura di un fascicolo a suo carico, sperando che la verità trionfi, non ci sta. "Per l'ennesima volta mi trovo, come spesso capita a chi riesce a scampare a un femminicidio, a dover portare prove a mio favore. In questa vicenda le uniche verità sono le cicatrici del mio corpo martoriato dal fuoco appiccato da Manuel per uccidermi". La sua versione dei fatti ("è stato Manuel, voleva uccidermi, mi ha cosparso di benzina e mi ha dato fuoco"), ora viene messa in discussione anche se la sua iscrizione nel registro degli indagati rappresenta un atto dovuto connesso all'esposto presentato dalla famiglia dell'ex marito. Tra i reati ipotizzati quello dell'omicidio volontario e quello del consenziente (fattispecie prevista per chi uccide qualcuno che chiede di essere ucciso). A ciò si aggiungono istigazione al suicidio e incendio doloso. La palla passa ora alla Procura che potrebbe ordinare la riesumazione del corpo del marito per poi valutare eventuali segni di violenza presenti nei resti.

Capodanno in Sardegna. A Cagliari festa in piazza, Gualazzi a Sassari, Dolcenera ad Arzachena

Mentre Cagliari si appresta a festeggiare la notte di San Silvestro con concerti diffusi tra le principali piazze cittadine, grandi nomi dello spettacolo faranno la loro apparizione in Sardegna. A Castelsardo, per Capodanno è prevista la presenza di Max Gazzè, mentre Raphael Gualazzi sarà di scena a Sassari. Dolcenera sarà invece protagonista ad Arzachena, Ron a La Maddalena e Povia a Fonni. Insomma, grande spettacolo e grande musica con artisti di grido anche se un'attenzione particolare verrà dedicata alle misure di sicurezza, inevitabilmente rafforzate a seguito dei tragici fatti accaduti recentemente a Berlino.

Arzachena. Al via il lungometraggio con Pino Ammendola e Melissa Satta

Si chiama "Moda mia" il lungometraggio diretto da Marco Pollini con protagonisti Pino Ammendola e Melissa Satta. Prodotto da Ahora Film con il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission e il patrocinio del Comune di Arzachena, il lungometraggio vedrà Ammendola nei panni di un 'padre padrone' che si opporrà alla volontà del figlio Giovannino - interpretato dal giovanissimo Francesco Desogus - aspirante stilista in lotta perenne con il genitore che lo vuole tenere lontano dalla sua massima aspirazione: entrare nel mondo della moda. Melissa Satta interpreterà invece la fotomodella che appare nei sogni del protagonista. La fine delle riprese dovrebbe avvenire entro dicembre 2016. La storia è ispirata alla vita di Federico Careddu, giovane di Arzachena appassionato di moda, che ha scelto Sassari e la Scuola di moda Pellegrini per iniziare la sua carriera da creativo.

Arzachena. Incidente stradale: muoiono due motociclisti

E' successo ieri pomeriggio in località Abbiadori. Secondo le prime ricostruzioni, una coppia di turisti vicentini, a bordo di una BMW GS 1200, avrebbe avuto uno scontro frontale con un Minivan Opel che trasportava un gruppo di turisti tedeschi in direzione Porto Cervo. Alla base dell'incidente ci sarebbe un malore dell'autista che conduceva il minivan che avrebbe causato l'invasione della carreggiata percorsa dalla moto. Le vittime si trovavano in Sardegna per una breve vacanza in Costa Smeralda e sarebbero dovuti ripartire questa sera. Nessun danno fisico per i turisti trasportati nel minivan, mentre il conducente, un sardo di Sant'Antioco, è stato ricoverato all'ospedale di Olbia in condizioni non gravi.

Porto Cervo. Bloccato l'allestimento del villaggio Harrods

Come ogni anno, a partire dal 2013, anche per la stagione 2016 la banchina del molo vecchio di Porto Cervo si preparava ad accogliere il villaggio del lusso, Harrods. Proprio oggi sarebbero dovuti iniziare i lavori di allestimento dei box che però sono stati bloccati dall'Ufficio Tecnico del Comune di Arzachena. Il provvedimento giunge in seguito alle indagini effettuate in precedenza dalla Procura di Tempio Pausania per presunti abusi edilizi. La società proprietaria dell'approdo (Porto Cervo Marina), potrebbe ora ricorrere al Tar per cercare di aprire comunque il villaggio che giungerebbe così alla sua quarta edizione. Al tal proposito il sindaco di Arzachena, pur sottolineando l'apertura dell'Amministrazione Comunale verso iniziative che possano valorizzare il territorio, ha dichiarato che "Porto Cervo non è un principato a sé e anche lì bisogna rispettare le norme".

Arzachena. Licenziato per assenteismo il vice comandante dei vigili urbani

In cinque anni avrebbe totalizzato 2.785 le ore di assenza. E così l'Ufficio Disciplinare del Comune di Arzachena ha licenziato il vice comandante dei vigili urbani. Sul procedimento la procura della Repubblica di Tempio ha aperto un fascicolo. Il presunto colpevole si chiama Gianluigi Sias, 55 anni, da 34 impiegato presso il Comune di Arzachena. "Sono certo che il giudice del lavoro farà chiarezza su questa vicenda, che sicuramente mi dipinge per quello che non sono", ha dichiarato Sias. In questo senso il vice comandante ha già dato mandato ad un avvocato per impugnare il procedimento davanti al giudice del lavoro.

Cambridge. L'inglese più anziano con la patente è un sardo di Arzachena

Nato nel 1912 in Sardegna, Giovanni Rozzo di Arzachena è l'inglese più anziano che ancora guida e al quale è stata appena rinnovata la patente. Rozzo, che vive in una villetta nei sobborghi di Cambridge, racconta di essere partito dalla Sardegna con sua moglie Anna Maria (deceduta nel 2015) con pochissimi soldi e con tanti sacrifici sono riusciti ad acquistare la prima casa a Cambridge. Dopo aver fatto il militare in Sardegna, il domestico nella campagna inglese, il ferroviere per la Royal Rail e il lattaio, l'arzillo centenario ha concluso la sua ttività lavorativa come venditore di gelati, diventando famoso con i suoi furgoncini variopinti. Rozzo ha tre figli e cinque nipoti.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari