Orientamento, nuove iniziative all’Università di Cagliari

Tantissimi gli studenti delle scuole superiori che oggi hanno raggiunto i Campus di Piazza d’Armi per le attività dedicate all’orientamento universitario, "UMANAmente OpenDay" e "OpenDays 4 OpenMinds", delle facoltà di Studi Umanistici, Ingegneria e Architettura. In entrambi i poli dell’Ateneo cagliaritano, studenti e docenti hanno organizzato workshop, presentazioni e lezioni per coinvolgere i futuri studenti nelle abituali attività dei rispettivi corsi di laurea. Per quanto ritguarda Studi Umanistici, le attività sono state aperte dall’esibizione dei ragazzi del MUSE (Unica Musica Ensemble), il centro musicale dell’ateneo coordinato da Ignazio Macchiarella, docente di Etnomusicologia che, poco prima del concerto ha spiegato: “lo spirito del MUSE è la libertà. Qui, studenti, docenti e personale amministrativo collaborano in sinergia per fare musica”. La mattinata è proseguita con la lezione di Psicologia delle disabilità, con Donatella Rita Petretto, docente di psicologia clinica, e Silvia Vinci del SIA (Servizi per l’Inclusione e l’Apprendimento), durante la quale i ragazzi hanno analizzato i concetti, strettamente interconnessi, di benessere e salute. Particolarmente interessante è stato anche il seminario di Maria Chiara Fastame, ricercatrice del dipartimento di Pedagogia, Psicologia e Filosofia, durante il quale ha raccontato gli studi condotti dal suo team di ricerca che hanno catturato l’interesse della CNN. “Gli anziani e i centenari della Blue Zone dell’Ogliastra - ha sottolineato - devono la propria longevità e salute non solo all’alimentazione e allo stile di vita tipico di quelle zone, ma anche e soprattutto al ruolo attivo che ancora ricoprono nel loro contesto sociale”. Relativamente a Ingegneria e Architettura, in parallelo alle attività di Studi Umanistici, si è svolta invece l’iniziativa "OpenDays 4 OpenMinds". Qui, tra i seminari e i workshop organizzati da studenti e docenti, la partecipazione di un’ospite d’eccezione: Sara Cabitza, ingegnere del team Formula1 Renault: “Vale la pena iscriversi all’Università di Cagliari. Qui ho imparato a ragionare e a gestire le situazioni di stress, elementi fondamentali per lavorare in questo mondo”. Valeria Aresu

Trasporti aerei. Più posti nel periodo 20 aprile - 2 maggio

Ad annunciarlo Alitalia che, in conformità con quanto stabilito dal comitato di monitoraggio regionale, ha confermato l'incremento di posti a partire dal 20 aprile e fino al 2 maggio. Con l'iniziativa promossa da Alitalia, che riguarda le rotte in continuità territoriale, l'aumento complessivo dei posti, su tutti i collegamenti, da Cagliari per Fiumicino e Linate e da Alghero per lo scalo milanese, è del 49%. Di fatto, le poltrone al momento in vendita sono oltre 72 mila, 23.842 in più di quelle previste dagli obblighi di servizio. Sulla rotta Alghero-Linate-Alghero la capacità aggiuntiva media nel periodo indicato è del 137%, con 11.674 posti in vendita, sulla Cagliari-Fiumicino-Cagliari è del 15% con 33.176 poltrone disponibili, mentre sulla Cagliari-Linate-Cagliari l'aumento di offerta raggiunge l'88% con 27.442 posti.

Cagliari. Individuato un evasore totale che ha occultato oltre 135.000 al fisco

La Guardia di Finanza di Cagliari, nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, ha individuato una società del capoluogo, operante nel campo dell’edilizia, che ha occultato al fisco oltre 135 mila euro. L'attività ispettiva, finalizzata alla verifica del corretto assolvimento degli obblighi delle disposizioni tributarie vigenti ai fini delle imposte dirette e dell’iva, ha fatto emergere l'inosservanza della normativa civilistico – fiscale. Di fatto venivano disattesi agli obblighi contabili, dichiarativi e di versamento dei tributi. Un comportamento che faceva della società in questione e per il periodo sottoposto a controllo, un evasore totale per complessivi 135.048 euro. A oltre 4.000 euro ammonta invece l'iva evasa.

Ottana. Gli amministratori locali a sostegno del sindaco e della giunta

Si è svolto oggi a Ottana un incontro che ha visto protagonisti numerosi amministratori locali, riuniti per testimoniare il loro supporto al sindaco, Franco Saba e la sua Giunta, a seguito delle annunciate dimissioni, quale segnale di impotenza contro la crisi occupazionale che sta mettendo in ginocchio l'intero territorio. L'ufficio di Presidenza del Consiglio delle autonomie locali (Cal), che si è riunito per l'occasione presso la casa comunale di Ottana, ha raccolto l'appello del sindaco di Ottana per cercare di sconfiggere la disoccupazione e per implementare politiche di sviluppo in grado di far rinascere l'intera zona. In questo senso tutti i sindaci presenti sono d'accordo: occorre un segnale forte alla Regione con un'apposita legge. "Come lo scorso anno hanno aiutato Alghero con 15 milioni di euro per la ricapitalizzazione dell'aeroporto, così possono aiutare Nuoro e i comuni a rischio dissesto", ha sottolineato il sindaco di Nuoro, Andrea Soddu. A rincarare la dose anche il sindaco di Padru, Antonio Satta, che messo in evidenza, se ancora ce ne fosse bisogno, come gli amministratori locali siano impegnati quotidianamente con la disperazione della gente, senza alcun mezzo per poter intervenire. E per quanto riguarda le annunciate dimissioni, il sindaco di Ottana precisa: "ho annunciato le dimissioni perché sono stanco di vedere la gente soffrire e di non avere soluzioni per loro. Il problema di Ottana è il problema delle zone interne che soffrono perché la Regione è molto distante: la programmazione territoriale dura da 3 anni e ancora non si è distribuito un euro. Ottana paga lo scotto della disoccupazione e dell'abbandono dell'industria, che non vuole bonificare l'inquinamento che ha lasciato e così l'area è in abbandono totale".

Trenino verde. Riprendono le corse

Dopo le vicissitudini burocratiche che hanno pesato sull'operatività del caratteristico trenino, amato da numerosi turisti, ora è certo, le sue corse riprenderanno in occasione del ponte del Primo maggio. La conferma arriva da Chicco Porcu, amministratore unico di Arst, durante il tavolo convocato in assessorato ai Trasporti sulla metropolitana leggera di Cagliari. In particolare, una legge del 9 agosto 2017, che punta a salvaguardare le ferrovie come patrimonio storico, nello stesso tempo fissa requisiti di sicurezza molto elevati che riguardano tutta la rete del trasporto pubblico, soprattutto per le ferrovie turistiche. A sbloccare la situazione il fatto che questa legge - come sottolineato da Porcu - non è applicabile perché mancano i decreti attuativi. In questo senso l'Arst si baserà sulle norme precedenti e il Primo maggio - come confermato dall'Amministratore di Arst - il Tenino Verde ripartirà.

Vinitaly Verona. Sardegna protagonista: bel risultato per la Vernaccia di Oristano

La rivista "5 star Wine" assegna il massimo del punteggio (97) alla Vernaccia di Oristano Doc "Riserva 2004" di Silvio Carta. Il prestigioso riconoscimento è solo la punta di un iceberg che vede l'isola una protagonista indiscussa della manifestazione. Qualità delle produzioni, tradizione nelle lavorazioni e storia del territorio tra le caratteristiche principali delle circa quaranta etichette isolane che partecipano a questa 52a edizione della fiera. E per quanto riguarda i piazzamenti, a 93 punti, un'altra Vernaccia di Oristano Doc, "Antico Gregori" 2016 di Contini (Cabras), a seguire (92 punti) il Carignano del Sulcis "Arruga" 2014 della cantina Sardus Pater di Sant'Antioco, il "Cagnulari" 2016 di Poderi Parpinello (Sassari), il "Lugherra" 2013 di Chessa (Usini), il "Funtanaliras Oro" 2017 della Cantina di Monti, il Vermentino "Sciala" 2016 delle Vigne Surrau, di Arzachena e il "Canayli" 2017 della Agricola di Tempio. A quota novantuno troviamo il Nepente "Carros" 2013 della cantina Puddu di Oliena e il "Cupanera" 2016, un vino biologico di Giuliana Puligheddu, sempre di Oliena. Novantuno punti anche per il "Passito Bianco" 2016 di Su'Entu di Sanluri, per il Vermentino di Gallura Docg, il "Tenuta Matteu-Solianu" 2017 della cantina Ledda di Bonnanaro e per il Vertemntino "Indolente" 2017 della Tenuta Asinara di Cargeghe.

Cagliari. Denunciato hacker che clonava carte di credito

Un giovane di 36 anni è stato denunciato dai Carabinieri per aver clonato la carta di credito di una società per azioni, utilizzata per acquistare oggetti di lusso on line. L'hacker operava usulamente nelle pagine dell'internet sommerso (cosiddetto "Deep web")effettuando acquisti con criptovalute, attraverso intromissioni informatiche. In base alle stime dei militari, questo modo di agire avrebbe generato introiti per circa 50 mila euro. Questa volta però ha fatto l'errore di farsi recapitare a casa i prodotti acquistati grazie alla clonazione della carta di credito della società in questione. Tra gli oggetti acquistati, un orologio Rolex, del valore complessivo di quasi 5000 euro. I carabinieri della Stazione di Villanova sono riusciti a individuarlo e ad incastrarlo appostandosi vicino alla sua abitazione in attesa della consegna da parte del corriere.

Conguagli Abbanoa. Parte da Carloforte la marcia per l'acqua promossa dal movimento Unidos

La class action contro i conguagli di Abbanoa parte con una marcia dall'Isola di San Pietro per una mobilitazione che attraverserà tutta la Sardegna fino ad un'altra isola nell'isola: La Maddelena. Oltre 150 tappe che vedranno coinvolte numerose famiglie sarde impegnate - come sottolineato dal leader di Unidos, Mauro Pili - "nella più grande azione giudiziaria collettiva mai messa in campo in Sardegna e forse in Italia". In ballo ci sono gli importi delle bollette relative ai conguagli per il periodo 2005 - 2011, coinvolgendo potenzialmente 600 mila sardi. L'appuntamento è quindi a Carloforte per la manifestazione di partenza, fissata alle 18:30 nella sala conferenze parrocchiale di Carloforte. Presenti l'Amministrazione Comunale e i comitati a sostegno della mobilitazione. Presente anche Mauro Pili. Venerdì 13, la mobilitazione si sposta in Barbagia, sei le tappe previste.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari