Cagliari. Ritorna Sinnova, il salone dell'innovazione

Dal 5 al 7 ottobre ritorna a Cagliari Sinnova, salone dell'innovazione della Sardegna promosso da Sardegna Ricerche in collaborazione con la Regione. L'evento, che si svolgerà presso l'ex Manifattura Tabacchi, vedrà coinvolte oltre 100 imprese. A fare la parte del leone, quelle impegnate nel settore dell'Ict (63 imprese), senza trascurare le aziende del comparto turistico, culturale, ambientale, medico e dell'agrifood. Giunta ormai alla sua quinta edizione, Sinnova sarà caratterizzata quest'anno da una novità: l'apertura totale alla scuola. In questo senso sono previste attività dimostrative e laboratori, strettamente connessi al progetto regionale denominato Iscol@. Nel corso delle prime due giornate si parlerà molto di progetti di innovazione tutti sardi tra workshop e conferenze anche su aerospazio e turismo sostenibile. Tra gli ospiti anche Stefano Venturi, amministratore delegato Hewlett Packard Italia, e Plinio Innocenzi, addetto scientifico dell'ambasciata italiana a Pechino.

Sassari. Incontro tra imprese ICT per parlare di Export

Si è svolto ieri presso la Camera di Commercio di Sassari, un incontro tra gli imprenditori sardi impegnati nel settore dell'ICT. L'iniziativa, denominata “Obiettivo Export. La Sardegna e i mercati internazionali”, è stata promossa dall'Assessorato dell’Industria nell’ambito del più vasto programma triennale regionale per l’internazionalizzazione rivolto alle piccole e medie imprese isolane. Durante l'incontro, al quale hanno preso parte preso parte l’assessore dell’Industria, Maria Grazia Piras e l’assessore degli Affari Generali, Personale e Riforma della Regione, Gianmario Demuro,si è discusso delle opportunità che il settore è in grado di offrire. Si tratta infatti di un settore con significative prospettive di crescita e la Sardegna, dove esistono importanti realtà produttive, rappresenta un luogo ideale grazie alla presenza di professionalità, università e competenze. Nell'isola trovano impiego 6.669 addetti, distribuiti in 1.904 imprese. Tra queste, alcune di grandi dimensioni, ma soprattutto tante piccole realtà che per poter affrontare i mercati esteri dovrebbero iniziare a pensare in termini di rete. E' infatti questo il tema principale che è emerso dall'incontro di ieri: l'ICT ha bisogno di aggregazione per poter puntare all'export e per usufruire delle opportunità che la Regione ha messo in campo per supportare il comparto. Due in particolare: da un lato l’intervento sui finanziamenti, attraverso un fondo di 10 milioni di euro per l’acquisizione di partecipazioni dirette in imprese innovative, dall’altro le iniziative per l’export. In questo senso la commissione attività produttive del Consiglio regionale ha dato il via libera alle direttive per la promozione nei mercati esteri delle PMI in forma aggregata. Altro tema che ha caratterizzato l'incontro di ieri, quello della digitalizzazione dell’amministrazione regionale.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari