Cagliari. Con l'arrivo del caldo sono attivi i sistemi di previsione e informazione

Il Comune di Cagliari ha aderito al Sistema Nazionale di previsione e prevenzione degli effetti del caldo sulla salute, coordinato dal Ministero della Salute in collaborazione con il Centro per la prevenzione ed il controllo delle malattie (CCM). Grazie a questo sistema è possibile gestire il coordinamento delle attività locali di prevenzione e l'attivazione del Sistema nazionale di previsione/allerta per ondate di calore, denominato Heat Health Watch Warning System (HHWWS), che consente di modulare gli interventi di prevenzione in base ai livelli di rischio climatico. Tale Sistema sarà operativo nel capoluogo sardo e in altri ventisei tra capoluoghi di Regione e Comuni con oltre duecentomila abitanti, dal 15 maggio al 15 settembre. L'Amministrazione Comunale cagliaritana, già sensibile al problema delle ondate di calore, invia giornalmente il bollettino, via e-mail, ai centri di intervento locali, alle strutture sanitarie, ai Servizi Comunali deputati all'assistenza sociale, alle Associazioni Socio-Assistenziali e alle Strutture Residenziali con persone a rischio. È, inoltre, attivo, il sistema “SMS Allerta Meteo” che, oltre agli Avvisi di Condizioni Meteo Avverse e alle Allerte Meteo, viene utilizzato anche in caso di ondate di calore come strumento di informazione alla popolazione.

Cagliari. L’ex Palaboxe diventa palestra multidisciplinare

Dopo quasi trent’anni riconsegnato ai cagliaritani l’impianto sportivo di Monte Mixi. Per il mondo sportivo cagliaritano si apre un nuovo capitolo: la riapertura nel quartiere Monte Mixi dell’ex Palaboxe, con un ring, un tatami, nuovi spogliatoi, bagni, locali deposito, uffici e segreteria, che rendono l’austero edificio fatto di cemento armato, una palestra multidisciplinare. E con circa 1000 metri quadrati di superficie, le possibilità sono sono straordinarie. L’hanno riconosciuto in tanti stamattina. Primo fra tutti il sindaco Massimo Zedda che ha anche evidenziato come la “fruttuosa sinergia fra Comune e federazioni sportive”, costituisca un ulteriore importante tassello per la realizzazione di quello che sarà il “Villaggio dello Sport”, nel triangolo via Rockfeller - viale Campioni D'Italia - via Pessagno. Al simbolico taglio del nastro cittadini, tantissimi ragazzi, amministratori e rappresentanti delle federazioni sportive nazionali di pugilato, arti marziali e del Coni, oltre ai campionissimi Tonino Puddu, Franco Udella e Paoletto Vacca. Una vera e propria festa con tanto di esibizione tai-chi e combattimento, con casco e guantoni. “Dal progetto a fine lavori in appena appena un anno e mezzo”. E con un investimento complessivo di circa 1,3 milioni di euro, “la nuova palestra multidisplinare è un esempio di concretezza e ambizione”, ha rimarcato l'assessore allo Sport Yuri Marcialis. “In progetto anche la costruzione del nuovo Palazzetto dello Sport”, ha annunciato il Primo cittadino, raccogliendo il favore generale. In particolare del presidente Coni – Sardegna, Gianfranco Fara, che ha anticipato la possibilità “accesso a costo zero di risorse da parte del Credito sportivo”. La mattinata si è conclusa con la donazione di un nuovo defibrillatore da parte della massoneria cagliaritana, nell’ambito del progetto “Un’Isola nel Cuore” per dotare undici società sportive di un importante strumento salvavita. “L’auspicio è che non venga mai usato”, ha detto Giancarlo Caddeo.

Cagliari. L'attività del Consiglio Comunale in cifre

Centotredici gli atti approvati all’unanimità. Un Consiglio comunale laborioso e partecipato quello del Comune di Cagliari. Almeno è quanto emerge dal bilancio del 2017. Sono infatti 60 le sedute svolte, che hanno visto approvate 102 deliberazioni su 146, mentre delle 85 mozioni presentate hanno avuto via libera 36, insieme a 29 ordini del giorno su 36. Hanno inoltre trovato risposta da parte del sindaco e degli assessori anche 227 interrogazioni, su un totale di 274, con una giacenza media di 23 giorni, due in meno del 2015 e 68 del 2010. I dati presentati questa mattina dal presidente del Consiglio Comunale, mettono in evidenza il lavoro compatto e solidale tra consiglieri, oltre al lavoro portato avanti dalle 12 commissioni consiliari (Lavori pubblici, Statuto e regolamenti, Patrimonio Politiche per la casa e Mobilità, Attività produttive Turismo e Politiche delle pari opportunità, Bilancio, Cultura e Verde pubblico, Innovazione tecnologica Comunicazione e Politiche per il decoro urbano, Personale e Affari generali, Pianificazione strategica e Urbanistica, Politiche sociali e salute, Pubblica istruzione Sport e Politiche giovanili, Valutazione delle politiche comunali e qualità dei servizi). “Fra i numerosi atti che sono stati tradotti in atti concreti da parte dell’Amministrazione comunale nel corso del 2017, la mozione contro le ludopatie, il cyberbullismo e la doppia preferenza di genere, che hanno portato a importanti risultati a carattere normativo e legislativo. Fondamentali anche gli interventi sulle società partecipate e sul patrimonio comunale, che – ha ricordato il presidente Portoghese –insieme ai lavori di riqualificazione, si stanno riconsegnando ai cagliaritani spazi come la piazza Garibaldi e la piazza San Michele”. Sono stati poi dedicati dei momenti di ricordo e commemorazione di personalità che hanno contribuito allo sviluppo del Capoluogo e della Sardegna: Cesare Pintus (14 marzo), Giuseppe Peretti (25 marzo), Francesco Alziator (12 aprile) e Antonio Gramsci (23 maggio). Per meriti sportivi sono stati premiati Francisco Porcella e Niccolò Porcella (27 giugno) e Andrea Mura (10 ottobre). Per meriti artistici Anna Tifu (7 dicembre). Per il 2018 già non mancano gli impegni. “Oltre che nell’iter per l’approvazione del progetto della nuova casa per la squadra del Cagliari – ha infatti sottolineato Portoghese – ci sarà la nuova raccolta dei rifiuti con il sistema porta a porta e l’avvio dei lavori per la metropolitana di superficie”.

Comune Cagliari. Al via il progetto pilota sul lavoro agile

Conciliazione vita privata-lavoro attraverso modalità di lavoro a distanza. E' questo in estrema sintesi il cuore del progetto che vede l'Amministrazione Comunale tra le 15 amministrazioni d'Italia selezionate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per l'avvio di progetti pilota sul lavoro agile. Si inizia a Marzo 2018, dando al dipendente la possibilità di scegliere dove, quando e quali strumenti (pc portatile, tablet, smartphone) utilizzare per lavorare. Tutto questo, a fronte di una maggiore responsabilizzazione sui risultati ottenuti. A coordinare a livello centrale i progetti, che insieme a Cagliari vedranno coinvolte anche altre città importanti come Roma, Firenze e Napoli, il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio. In particolare, sarà proprio quest'ultimo che provvederà a formare il personale coinvolto, sovrintenderà la pianificazione e la realizzazione delle singole attività programmate, svolgerà l'attività di monitoraggio per osservare i cambiamenti in termini di miglioramento della performance amministrativa, nonché l'impatto sul personale, in particolare sul benessere organizzativo e sulla qualità della vita, con particolare riferimento alla conciliazione dei tempi vita-lavoro. Soddisfazione da parte del primo cittadino, Massimo Zedda che ha sottolineato come il progetto si inserisce nel percorso di modernizzazione della macchina amministrativa, finalizzato ad ottenere risultati e obiettivi migliori e ad avere un'amministrazione più efficace e più efficiente.

Cagliari. Una mano tesa verso gli anziani

La “Camminata sociale intergenerazionale” e il progetto “Tendi una mano alla terza età...soprattutto a chi è solo” sono state le due iniziative presentate questa mattina dall'Assessore alle Politiche Sociali e Salute del Comune di Cagliari, Ferdinando Secchi che, insieme al Presidente della Commissione Politiche Sociali, Rita Polo e ai rappresentanti delle associazioni organizzatrici, ha voluto confermare come l'amministrazione sia vicina a questi appuntamenti. “Abbiamo appena ricevuto i dati delle attività di “Estate insieme a Cagliari 2017 – ha commentato l'Assessore Secchi – e da questi, che sono stati più che soddisfacenti, dobbiamo ripartire per creare una rete tra Comune e associazioni per fare in modo che l'assistenza data agli anziani sia più capillare possibile. Ci sono delle attività per le quali l'intervento dei volontari è sussidiario rispetto a quello dell'amministrazione che, diversamente, non riuscirebbe a coprire tutte le esigenze e siamo ben lieti di poter dare il nostro patrocinio oltre che di partecipare, a tutte le iniziative che ci vengono proposte. Solo dal confronto, infatti, possono nascere idee valide”. Il primo progetto, cronologicamente, a prendere forma sarà quello dell'Associazione ONLUS “Fiocco Bianco Argento” che a partire da oggi e per ogni mercoledì fino al 20 dicembre (ad esclusione del 1 novembre e dell'appuntamento del 6 dicembre che verrà anticipato a lunedì 4) ha organizzato, in collaborazione con la FAP-ACLI, una serie di incontri in via Emilia, che coinvolgeranno le persone anziane in modo da favorire il loro ascolto e il loro contatto con le istituzioni. “Fra cinque o sei anni – ha spiegato Maria Grazia Olla, presidente dell'Associazione – la popolazione over 65 rappresenterà la gran parte di abitanti della nostra regione e per questo non possiamo restare insensibili al problema. Abbiamo puntato su questi incontri che si terranno in via Emilia numero 39, per far sì che gli anziani abbiano la possibilità di interagire con gli altri e di sentirsi una risorsa e non un peso”. Non meno importante, anche se con una connotazione più orientata verso l'attività all'aperto oltre che alla socializzazione, è l'iniziativa di Cittadinanzattiva che, in collaborazione con il Tribunale per i Diritti del Malato di Cagliari, ha organizzato per domenica 29 ottobre sul Lungomare Poetto la “Passeggiata Sociale Intergenerazionale”. A delineare i dettagli della giornata sono state il presidente Maria Laura Maxia e Vittoria Serra che si occupa del Tribunale per i Diritti del Malato. “Abbiamo voluto creare un'iniziativa – le parole della Maxia – che potesse coinvolgere anziani, figli e nipoti. Sarebbe bello vedere tutti insieme a passeggiare nel nostro Lungomare”. “L'appuntamento è per le 9 alla prima fermata e dopo la registrazione – ha aggiunto Vittoria Serra – si partirà per la passeggiata che si concluderà alla sesta fermata dopo circa due chilometri di cammino. Una volta lì, ci saranno animazione, giochi, musica e ginnastica per tutti. Chiederemo giusto un contributo di cinque euro agli adulti e tre per i bambini per far fronte alle spese perché la nostra associazione si autofinanzia”. Non è voluta mancare alla conferenza stampa Grazia Maria De Matteis che, nel direttivo di “Fiocchi Bianco Argento” e socia di Cittadinanzattiva, ha spiegato come “gli anziani devono essere considerati una ricchezza, una risorsa da valorizzare e non certo un peso. Ecco perché iniziative come queste possono essere un ottimo momento di aggregazione e confronto su tanti campi”.

Comune Cagliari. Arriva il premio dell'ANCI per il progetto di smart parking

L'ANCI, nel corso della 34a edizione dell'assemblea nazionale, in corso di svolgimento a Vicenza, ha premiato Il Comune di Cagliari nella categoria "Istruzione? di qualità" ai Cresco Award, per il progetto di smart parking rivolto ai disabili. Il premio evidenzia l'importanza del connubio tra sviluppo tecnologico e servizi per la mobilità dei disabili. Il futuro della PA si gioca anche sulla capacità di utilizzare le tecnologie più avanzate per consentire una più agevole esistenza ai cittadini, soprattutto a quelli più deboli. Un aspetto sul quale il Comune di Cagliari insiste da tempo.
Sottoscrivi questo feed RSS

29°C

Cagliari

Mostly Sunny

Humidity: 68%

Wind: 22.53 km/h

  • 21 Jul 2018 32°C 25°C
  • 22 Jul 2018 30°C 22°C