Olbia. Scoperta area di stoccaggio rifiuti ferrosi senza autorizzazioni

Oltre 870 metri quadri utilizzati per lo stoccaggio di rifiuti ferrosi. Due enormi aree, localizzate nella periferia della città, individuate dalla Guardia di Finanza. A seguito delle verifiche effettuate i proprietari e gli utilizzatori dei siti, sarebbero entrambi di etnia rom. In tutto oltre 35 tonnellate di rifiuti ferrosi, non pericolosi, accatastati sul terreno e in vecchi cassoni senza le autorizzazioni previste per legge. I rifiuti erano destinati alla successiva rivendita "in nero" ad alcune aziende del settore operanti prevalentemente nella parte meridionale dell'isola. Le Fiamme Gialle dopo aver sequestrato i terreni hanno denunciato i proprietari alla Procura di Tempio Pausania. L'accusa è quella di deposito incontrollato di rifiuti, reato previsto dal Testo unico dell'Ambiente.

Cagliari. Percorsi culturali al Cimitero di Bonaria curati da Mauro Dadea

Domenica 18 novembre alle 10 al Cimitero Monumentale di Bonaria, proseguono con “A capo della città. I sindaci della città di Cagliari in due secoli” i Percorsi Culturali curati da Mauro Dadea. L'iniziativa rientra nel progetto “Coltivare il ricordo e imparare dalla storia”, promosso dall'assessorato ai Servizi demografici e finalizzato alla valorizzazione dello storico cimitero cagliaritano. Mauro Dadea, archeologo e profondo conoscitore del cimitero monumentale, accompagnerà i partecipanti negli affascinanti percorsi in quello che viene definito “il più grande museo a cielo aperto della Sardegna”.

Cagliari. All’ExMa “C’era una volta Ettore Petrolini”

Prosegue venerdì 19 ottobre alle 21 con lo spettacolo “C’era una volta Ettore Petrolini”, la seconda edizione di TeatrExma, la stagione teatrale organizzata dal Teatro dallarmadio, con la direzione artistica di Fabio Marceddu, anima, con Antonello Murgia, della compagnia cagliaritana. La stagione, iniziata a ottobre per concludersi nel mese di aprile 2019, organizzata in coproduzione con il Consorzio Camù, sarà ospitata tutta all’EXMA di via San Lucifero 71, nello spazio riallestito per poter accogliere produzioni teatrali con una particolare attenzione alle varie tipologie di accessibilità. “Nello specifico – dice Francesca Spissu, presidente del Consorzio Camù - si è avviato un processo di ripensamento degli spazi interni, anche con un adeguamento tecnologico-strumentale della sala conferenze e un’implementazione dell’offerta culturale con attività che sviluppino le possibilità di coinvolgimento dell’utenza e un maggior accesso e all’aumento dei pubblici, grazie al progetto EXsMArt che stiamo realizzando con un finanziamento sul bando Culture Lab della Regione Sardegna e in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Cagliari”. Opera di Emanuele Bosu, “C’era una volta Ettore Petrolini” si è aggiudicato il 1° Premio come Miglior Spettacolo al Concorso Giardini Aperti Città di Cagliari Arte e Natura 2018, per la sua vivacità interpretativa e al recupero della tradizione teatrale. In scena con Emanuele Bosu, la giovane attrice Giulia Maxia accompagnati dal pianista Giovanni Pilia. Informazioni e prenotazioni ai numeri 339.7102534 e 340.5332685. In alternativa inviare una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Tempi della giustizia. Assoluzione con formula piena dopo oltre 26 anni e risarcimento

E' quanto accaduto a quattro residenti nel Comune di Alghero, finiti nelle maglie delle giustizia nel 1991 a seguito di un'inchiesta su un presunto traffico di stupefacenti che li ha visti destinatari di accuse pesanti come l'associazione a delinquere. La sentenza di assoluzione con formula piena arriva, da parte del tribunale di Sassari, nel novembre del 2017. Per questo motivo la sezione staccata di Sassari della Corte d'appello di Cagliari ha ora stabilito che lo Stato dovrà risarcire a ciascuno dei coinvolti 600 euro per ogni anno intercorso, fino alla sentenza di assoluzione. L'importo totale dovuto ai quattro protagonisti della vicenda ammonta a circa 63 mila euro.

Cagliari. Chiudono al traffico viale Regina Elena e viale Regina Margherita

Proseguono con la posa del nuovo asfalto i lavori nella rotatoria di piazza Costituzione, sotto il Bastione di Saint Remy. Per permettere lo svolgimento in sicurezza dell'intervento, nelle giornate di mercoledì 14 novembre e giovedì 15 novembre sarà necessaria la chiusura al traffico della zona dalle 7 alle 20. Il divieto di transito non riguarderà i mezzi del CTM. In viale Regina Elena il cartello di divieto di transito sarà posizionato in prossimità della rotatoria di Largo Dessì, vicino ai Giardini Pubblici: sarà consentito esclusivamente il traffico locale diretto al parcheggio APCOA e quello diretto al quartiere Villanova con ingresso in via San Giovanni da Piazza Marghinotti. In viale Regina Margherita il divieto di transito sarà attivo dall'incrocio con le vie Eleonora D'Arborea e Lanusei: sarà consentito esclusivamente il traffico locale diretto verso il quartiere Marina con ingresso da via San Salvatore da Horta. Il transito verso la piazza Costituzione per chi proviene dalla via Sulis, regolato da movieri, sarà indirizzato obbligatoriamente verso il viale ReginaElena o verso il viale Regina Margherita in funzione dello svolgimento delle attività di cantiere. Il cantiere si concluderà nel giro di qualche settimana con le ultime lavorazioni necessarie.

Cagliari. Cambiare idea si può! Conversazioni oltre il pregiudizio

Venerdì 16 Novembre alle ore 18 presso lo Spazio Eventi della MEM Mediateca del Mediterraneo, in Via Mameli 164, le Avvocate e Autrici Claudia Rabellino Becce e Roberta Patrizia Giannotte condurranno l’incontro dibattito “Cambiare idea si può! Conversazioni oltre il pregiudizio”. L’evento si inserisce nell'ambito del calendario condiviso di “Viva la libertà! Cagliari contro la violenza” e sarà un’occasione di confronto con il pubblico, chiamato ad interagire condividendo le proprie esperienze personali, sui temi del pregiudizio, della parità di genere e dell’integrazione. Interverrà la giornalista Francesca Madrigali, attualmente impegnata nell'organizzazione del Festival Letterario “Pazza Idea”, in questa edizione dedicato al tema “Femminile Plurale”.

Trexenta e Sarcidano. Ritorna "Saborius Antigus"

Gergei, Selegas, Siurgus Donigala, Suelli, Guasila e Nurri. Sonno i paesi della Trexenta e Sarcidano che dall'11 novembre al 23 dicembre si renderanno protagonisti di "Saborius Antigus". La manifestazione, che come obiettivo quello di valorizzare il patrimonio e la tradizione agroalimentare della Trexenta e del Sarcidano, giunge alla sua sesta edizione e si caratterizza per essere itinerante. Spettacoli, esibizioni di gruppo folk di Selegas, Siurgus Donigala, San Nicola Ortueri e Nuoro, le maschere tradizionali Sos Tumbarinos di Gavoi, musica con il gruppo etnorock degli Istentales e di Giuliano Marongiu. Sono solo alcuni degli ingredienti che rendono particolare l'evento. Accanto ad essi, mostre, danza, laboratori e giochi per bambini, attività ippiche con cavalli e asinelli, "Calici in piazza" con i vini delle cantine di Gergei e Nuragus. Spazio anche alla pasta fresca, olio, vino, formaggi e dolci tipici, grazie ai numerosi punti ristoro e stand di degustazione allestiti lungo il percorso del gusto.

Iglesias. Sit - in di protesta contro l'ampliamento della fabbrica di bombe RWM

Gli attivisti del Comitato di Riconversione della RWM non ci stanno e organizzano per giovedì 8 Novembre un sit - in sotto gli Uffici Comunali di Via Isonzo 7 ad Iglesias. Infatti, come si legge in un loro comunicato stampa, il Comune di Iglesias potrebbe aver già deciso di autorizzare la realizzazione di 2 nuove linee produttive di bombe per aereo nel territorio iglesiente, in Regione San Marco. Una situazione che porterebbe all'ampliamento della capacità produttiva della fabbrica di bombe, cui gli attivisti del Comitato di Riconversione avevano già espresso numerose perplessità rispetto alla compatibilità ambientale del progetto ed alla correttezza dell'operazione dal punto di vista giuridico. Perplessità che non sono state prese in considerazione dal Comune di Iglesias che, non essendo pervenuti altri pareri contrari, autorizzerà i nuovi reparti di produzione senza ulteriori indagini, "cioè - si legge nel comunicato stampa - senza neppure chiedere alla Regione la Valutazione dell'Impatto Ambientale, come invece aveva ritenuto di fare per il Campo Prove Esplosivi (R140)". Ed prorio l'aspetto della tutela ambientale che sembra preoccupare maggiormente il Comitato che sottolinea come "l'area oggetto dell'insediamento si trova vicina al centro abitato, in una zona boschiva a ridosso del Sito di Interesse Comunitario "Marganai - Monte Linas". Inoltre, secondo gli attivisti "triplicare la produzione significherà inevitabilmente moltiplicare anche i rischi per l'ambiente dovuti sia alle emissioni inquinanti della fabbrica che al continuo traffico di mezzi pesanti carichi di sostanze esplosive e tossiche che attraverseranno in quantità tripla le strade, i porti e gli aeroporti della Sardegna in entrata ed in uscita, dato che, oltre ad esportare fuori dall'isola tutta la produzione, lo stabilimento ha necessità di importare regolarmente le sostanze utilizzate per il confezionamento delle bombe". Non meno importante il tema dell'eticità, strettamente connesso all'operatività della RWM. In questo senso gli attivisti non hanno dubbi: "ci avvieremmo così a concedere ancora una volta il nostro territorio ad un'economia di morte, connotando il Sulcis Iglesiente come terra delle bombe e non dello sviluppo sostenibile e della pace, come potrebbe essere con una politica lungimirante. Regaliamo la nostra reputazione e il nostro futuro in cambio di un lavoro - si legge ancora nel comunicato stampa - i cui introiti sono infimi rispetto a quelli dell'azienda pesantemente coinvolta nella guerra in Yemen, che seguirà il mercato e quando lo riterrà opportuno, a prescindere dai nostri bisogni, lascerà qui l'ennesimo scheletro inutilizzabile".
Sottoscrivi questo feed RSS

15°C

Cagliari

Partly Cloudy

Humidity: 63%

Wind: 17.70 km/h

  • 18 Nov 2018 16°C 11°C
  • 19 Nov 2018 17°C 11°C