Cagliari. La padrona in ospedale e il cane chiuso in casa per alcuni giorni

E' accaduto a in un'abitazione di Pirri. Il piccolo Yorkshire di tre anni e di nome Rocco finalmente é stato tratto in salvo da poliziotti e Vigili del Fuoco che lo hanno trovato affamato e disidratato. La sua padrona era stata ricoverata in ospedale e nessuno si é reso conto della sua presenza in casa. Ad accorgersi dei sui lamenti, probabilmente dovuti alla fame, i vicini di casa che hanno allertato il 113. Finalmente libero, Rocco verrà accudito dal personale del Dog hotel fino a quando la sua padrona sarà tornata a casa.

Portovesme. Addio all'insegna Alcoa

Mentre si attende la data definitiva per la ripartenza degli impianti, sparisce l'insegna dell'Alcoa, sostituita da quella della multinazionale svizzera che ha rilevato il sito. Stiamo parlando della Sider Alloys Italia Spa che ha installato un cartello bianco con la scritta della società in nero e sotto, in rosso, "stabilimento di Portovesme-alluminio primario". La sostituzione delle insegne aziendali segue l'accordo siglato il 7 settembre scorso nella sede di Confindustria a Cagliari tra azienda e sindacati. In particolare l'accordo di programma prevede due criteri generali che regoleranno l'ingresso in azienda dei dipendenti: il bacino di riferimento dal quale attingere i nominativi da assumere, quello dell'ex Alcoa e le modalità di inquadramento, con il contratto dei metalmeccanici. Voci di corridoio fanno presagire un avvio della nuova gestione entro fine settembre.

Tratalias. Giornata diocesana per la custodia del Creato

Sabato 22 settembre a Tratalias si svolgerà la Giornata diocesana per la custodia del Creato. Promosso dalla diocesi di Iglesias e inserito nell'ambito delle iniziative della la Chiesa Italiana e di quella universale per la IV Giornata Mondiale di preghiera per la cura del Creato, l’appuntamento è a Tratalias, luogo simbolico per la molteplice valenza dell’acqua, nel cuore del Sulcis: il lago artificiale di Monte Pranu è fonte di sostegno per la terra, per le attività dell’uomo, per la sostenibilità del Creato, per “coltivare l’alleanza con la terra”, ma ha anche fatto sperimentare la forza distruttiva di questo elemento naturale, come accadde al borgo intorno alla chiesa antica di Santa Maria di Monserrato per causa dell’incuria umana nella costruzione della diga, senza dimenticare la potenza devastante per i cicli anomali della natura, come è accaduto per le nostre colture messe in ginocchio dalle piogge inconsuete dell’ultima estate. L’acqua è il futuro della vita. È con questo spirito che nasce la riunione di Tratalias, che vedrà riuniti uomini e donne di fedi e culture diverse, ospiti del Comune di Tratalias e della parrocchia di Santa Maria di Monserrato, degli Uffici diocesani della Pastorale sociale, delle Comunicazioni sociali e di Pastorale giovanile, con il Progetto Policoro. Insieme a loro, i lavoratori della Coldiretti, le cooperative dei pescatori, i diversi soggetti produttori del comparto agricolo sulcitano, la Pro Loco e le associazioni del territorio. La Giornata sarà articolata in due fasi. Al mattino, nell’antica chiesa di Santa Maria di Monserrato, già cattedrale prima del trasferimento della sede vescovile da Tratalias a Iglesias, si terrà la Preghiera ecumenica seguita dalle relazioni proposte da lavoratori e tecnici e dalle riflessioni offerte dalla pastora battista Elizabeth Green e da mons. Arrigo Miglio, arcivescovo di Cagliari. Nel pomeriggio, dopo un momento conviviale nel borgo medievale, ci si recherà al vicino lago di Monte Pranu per la preghiera finale sulle sponde dell’invaso costruito sul rio Palmas nei primi anni del secondo dopoguerra.

Situazione vaccini. Alunni non ammessi a Elmas

La dirigente scolastica della scuola dell'infanzia di via Temo non ha consentito l'ingresso in classe da parte di otto alunni in quanto avrebbe constatato delle anomalie sulle certificazioni dei vaccini. Naturalmente si é ancora in attesa delle verifiche da parte della ASL di competenza ma la decisione farà sicuramente discutere, anche alla luce delle non troppo chiare normative di riferimento e i contemporanei controlli effettuati dai Carabinieri del Nas sulla veridicità delle autocertificazioni. Intanto arriva l'approvazione dell'Ufficio scolastico regionale, sull'operato della dirigente scolastica, giudicato appropriato. In questo senso il direttore dell'ufficio, Francesco Feliziani, ha sottolineato che "la vaccinazione va fatta nell'interesse di tutti. Giocare e scherzare con le autocertificazione, e questo vale per qualsiasi campo, è una cosa molto pericolosa e in violazione della legge. L'invito è quello, ove non ci siano delle condizioni di esenzione, di vaccinare i bambini". Oltre a Elmas un caso analogo si sarebbe verificato anche nella scuola dell'infanzia a Orosei.

Cagliari. Stadio, protocollo d’intesa tra Università e Sportium

Siglato in rettorato l’accordo quinquennale tra gli specialisti dell’Ateneo e il consorzio che si è aggiudicato il concorso internazionale per progettare e realizzare l’impianto del Cagliari calcio. Il protocollo d'intesa è stato sottoscritto tra l’Università di Cagliari, e in particolare con gli specialisti del Dicaar (Dipartimento ingegneria civile, ambientale e architettura diretto da Giorgio Massacci) e il consorzio Sportium. Per l’ateneo ha firmato Maria Chiara di Guardo (pro rettore Innovazione e territorio). Per Sportium, sono intervenuti il presidente Giovanni Giacobone e il consigliere Fabio Bandirali. Ai lavori ha preso parte anche Ginevra Balletto (Dicaar) referente per il protocollo, seguito dall’allora direttore del Dicaar, Antonello Sanna. L’intesa tra il pool di ingegneri ed esperti dell’Ateneo cagliaritano coinvolti nelle fasi di progettazione dell’impianto sportivo che dovrà sorgere sulle ceneri del Sant’Elia, matura nell’ambito dell’aggiudicazione del concorso internazionale di idee a invito vinto da Sportium scarl. Il consorzio è impegnato nella redazione dell’aggiornamento dello studio di fattibilità ex legge 147/2013 (art. 1 commi 303-305) e legge 96/2017 art. 62. ed è in attesa di siglare l’accordo relativo alla progettazione definitiva, esecutiva, direzione lavori, certificazione Leed (Leadership in energy and environmental design, attestazione sui materiali impiegati nel progetto) e in modalità Bim (Building information modeling, metodo per la gestione delle costruzioni) del nuovo stadio per il Cagliari calcio. “Il protocollo - spiega la professoressa Di Guardo - nasce dalla volontà di rafforzare la terza missione del nostro ateneo, in riferimento allo sviluppo tecno-economico e socio-ambientale”. Università e Sportium hanno individuato al centro dell’intesa “singole attività di ricerca-consulenza in riferimento al nuovo stadio per il Cagliari Calcio”. In particolare, si tratta di “tipologie inerenti studi, ricerca e didattica, dai cluster materiali a sport in the city, trasferimento tecnologico, tirocini, visite didattiche e di comunicazione. Ma sono state previste - rimarca l’ingegner Balletto, che nell’elaborazione del cluster materiali si è mossa in accordo con Luisa Pani (Dicaar) - anche consulenze connesse a valorizzazione e diffusione della ricerca, innovazione e prototipi-brevetti”. Il protocollo prevede che l’Università e Sportium possano attuare “apposite convenzioni che disciplinano nel dettaglio l’espletamento delle attività in relazione ai specifici fabbisogni e saranno da riferirsi ai singoli docenti, unioni di dipartimenti e/o spin off di UniCa”. Con una durata di cinque anni, “l’intesa ci inorgoglisce e ratifica un percorso in materia di ricerca, innovazione e sviluppo della progettazione del nuovo stadio del capoluogo” ha aggiunto l’architetto Giacobone.

Cagliari. Prima Master Class di Interpretazione Vocale alla Scuola Civica di Musica di Cagliari

Il programma é definito in tutte le sue parti, compresa la data (19 settembre) e l’orario (19). Il concerto finale al Teatro Massimo, con accesso libero e gratuito, vedrà coinvolti 14 giovani cantanti sardi, pronti a ricevere i preziosi consigli, studiare le tecniche del belcanto e perfezionare l’interpretazione del repertorio lirico italiano, in particolare quello verdiano. Maestro d’eccezione: Renato Bruson, celebre cantante lirico, per la prima volta arriva a Cagliari dopo aver cantato nei maggiori teatri del mondo, dal Metropolitan di New York alla Scala di Milano, passando per il San Carlo di Napoli, il Gran Teatre del Liceu di Barcellona, la Royal Opera House di Londra. La presentazione dell'evento ieri, in Municipio. La prima Master Class di Interpretazione Vocale, organizzata dalla Scuola Civica di Musica di Cagliari, é stata illustrata dall'assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Sport e Politiche Giovanili, Yuri Marcialis, che ha sottolineato: “segna un nuovo traguardo del panorama culturale cittadino e per la valorizzazione artistica dell’istituto”. “Completamente gratuito”, come ha ricordato il direttore della Scuola, Maestro Angelo Guaragna, il corso prevede anche l’assegnazione di tre borse di studio da 950 euro ai migliori allievi, per la partecipazione a una esperienza analoga all’Accademia Bruson di Bussetto (Parma) dove potranno affinare il proprio talento.

Cagliari. Fine settimana cagliaritano per il canottaggio internazionale

Il 14, 15 e 16 settembre a Marina Piccola avrà luogo la decima “Ohanamana Cup”. Sole, mare, competizione e tanto sport. Ma non solo. Nella lista degli ingredienti della decima “Ohanamana Cup” c’è anche una doppia dose di spettacolo che contribuirà a dare a Cagliari un risalto internazionale. E con circa 80 atleti tra donne uomini provenienti da Italia, Australia, Stati Uniti e un’altra decina di nazionalità diverse, l'appuntamento rappresenta un importante traguardo per il canottaggio, visto che la gara è inserita nel calendario internazionale ICF (International Canoe Federation) e valida come campionato italiano e prova di selezione per la squadra nazionale per il campionato del mondo di Alicante (Spagna) previsto in ottobre. Ma anche per promuovere la città e la sua vocazione turistica e sportiva. Ad affermarlo l'assessore comunale Yuri Marcialis, che ha incontrato i giornalisti stamane nella sede dell’assessorato comunale alla Pubblica istruzione, Sport e Politiche giovanili di viale San Vincenzo. Con lui gli organizzatori della gara, Luca Calandrino, presidente in Sardegna della FICK (Federazione Italiana Canoa Kayak), e Guido Calì, presidente della ASD Kauna Team: “la gara si terrà nel Golfo degli Angeli in uno dei giorni tra il 14 e il 16 settembre in funzione delle migliori condizioni meteo”, hanno spiegato. Infatti la disciplina dell'oceanracing si pratica al meglio in presenza di vento e onde. Pertanto “la partenza e l'arrivo saranno quindi Marina Piccola e Geremeas (circa 21 chilometri); a seconda che soffi Maestrale o Libeccio, le località saranno invertite”. Attesi i migliori azzurri di specialità Gaia Piazza (Circolo Sestese) e il padrone di casa Mauro Manca (Canottieri Ichnusa), oltre agli specialisti pronti a giocarsi titolo e convocazione in azzurro. E per la “festa di sabato con danze e musiche di un gruppo proveniente da Tahiti”.

Bisceglie. Maratona digitale vinta da tre startupper sardi

Dario Puligheddu, Miriam Meazza e Giacomo Paderas, sono i nomi dei tre sardi che si sono aggiudicati la maratona digitale Digithon 2018. I tre, ideatori di Eablock, un gestionale che protegge i dati delle imprese con una possibilità di ricevere danni da attacchi informatici vicina allo 0%, si caratterizzano per la loro metodologia, basata sulla crittografia e la tecnologia blockchain.
Sottoscrivi questo feed RSS

23°C

Cagliari

Partly Cloudy

Humidity: 85%

Wind: 17.70 km/h

  • 19 Sep 2018 27°C 20°C
  • 20 Sep 2018 27°C 20°C