Lavoro. Decreto salva-Ilva: misure anche per l'emergenza occupazionale nelle aree di crisi regionali

In evidenza Lavoro. Decreto salva-Ilva: misure anche per l'emergenza occupazionale nelle aree di crisi regionali
Saranno in totale novecento gli operai sardi che beneficieranno delle misure per l'emergenza occupazionale, inserite nel Decreto salva - Ilva, sottoscritto dal Presidente della Repubblica Mattarella. Nello specifico, si tratta degli operai impiegati nel polo industriale di Porto Torres (200) e Portovesme (700). Per tutti loro ci sarà una proroga, fino al 31 dicembre 2019, della mobilità scaduta a fine agosto. Il provvedimento firmato dal capo dello Stato crea i presupposti per un accordo su un prezzo dell'energia più basso che dovrebbe sbloccare il rilancio dell'ex Alcoa, passata alla svizzera Sider Alloys. Di fatto sono previste agevolazioni per le aziende che investono sull'energia verde, tema connesso ai cosiddetti "certificati bianchi e del Power Purchase Agreement per l'approvvigionamento di una quota di energia con contratti di energia green a lungo termine". Con il decreto sarà possibile attingere al Fondo per ridurre i prezzi dell'energia nelle aree dove è prevista la chiusura delle centrali a carbone.
Ultima modifica ilMercoledì, 04 Settembre 2019 18:30

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module