Istruzione. Manifestazione delle insegnanti sarde a Roma

In evidenza Istruzione. Manifestazione delle insegnanti sarde a Roma
Sono state assunte con un contratto a tempo indeterminato ma ora corrono il rischio di doversi ritrovare precarie con sostituzioni e supplenze. Si tratta delle insegnanti sarde diplomate e laureate, minacciate da una recente sentenza del Consiglio di Stato che mette in discussione la loro abilitazione. Tutto questo nonostante per anni abbiano firmato documenti e fatto scrutini. In Sardegna il problema riguarda mille docenti mentre su scala nazionale sono 43 mila. Una situazione che ha portato una delegazione di insegnanti, arrivati da diverse parti dell'isola, a manifestare davanti alla direzione scolastica regionale. Tutte loro indossavano una maglietta nera con il provvedimento della Gazzetta Ufficiale stampato sulla schiena che recita: "i titoli conseguiti nell'esame di stato a conclusione dei corsi di studio entro il 1997-1998 conservano in via permanente l'attuale valore legale". L'iniziativa precede l'incontro che si terrà domani nella capitale, dove una delegazione avrà l'occasione di confrontarsi con sindacati e Miur e la grande manifestazione nazionale prevista per l'8 gennaio, sempre a Roma.
Ultima modifica ilMercoledì, 03 Gennaio 2018 21:59

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

23°C

Cagliari

Breezy

Humidity: 72%

Wind: 38.62 km/h

  • 21 Oct 2018 24°C 16°C
  • 22 Oct 2018 20°C 15°C