Buona Scuola. Lettera di protesta dei docenti sardi per il ministro Fedeli

In evidenza Buona Scuola. Lettera di protesta dei docenti sardi per il ministro Fedeli
In occasione della sua visita a Cagliari per un convegno alla Facoltà di Economia, i docenti sardi scrivono una lettera al ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, per esprimere ancora una volta la loro contrarietà all'esilio lavorativo, lontano dalla propria casa e dalle loro famiglie. Una situazione molto negativa che sembrava essere stata mitigata dalle assegnazioni provvisorie, che l'anno scorso avevano evitato viaggi e spese, e che ora si ripropone. E così, il Comitato delle Valige non ci stà ed esprime il proprio pensiero attraverso una nota dai toni molto decisi: "veramente irragionevole il rifiuto da parte del Ministero di assegnare i posti a questi docenti, visto che comunque saranno dati a docenti precari privi anch'essi di specializzazione. Se il personale specializzato per l'insegnamento del sostegno è di molto inferiore al fabbisogno, bisognerebbe formare i docenti e permettere così di ricoprire le migliaia di posti vacanti e disponibili, soddisfare al contempo il bisogno delle persone in situazione di handicap ed avere personale adeguatamente preparato. La Buona scuola parla di formazione e di meritocrazia, quello che sta accadendo non tiene conto né dell'uno né dell'altra. Gentile ministra - prosegue la nota - il lavoro nobilita l'uomo, ma uno stipendio di 1300/1400 euro percepiti fuori dall'isola dove manca persino la continuità territoriale, nobilita ben poco se una grossa fetta deve essere usata per pagare l'affitto e tutte le altre spese necessarie". Da qui l'appello alla Fedeli: "gentile ministra, abbiamo bisogno di fatti concreti e di soluzioni veloci , prima che la 'Buona Scuola', distrugga quel poco di buono e porti via la fiducia e la speranza di chi può davvero fare la differenza per una scuola migliore".
Ultima modifica ilLunedì, 25 Settembre 2017 08:05

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cagliari