Oristano. Al via la sesta edizione di "Binu"

Venerdì 8 dicembre sarà possibile conoscere i vincitori della sesta edizione del concorso nazionale enologico "Binu". Il concorso, promosso dalla Camere di Commercio di Oristano e Nuoro in collaborazione con Unioncamere Sardegna, vede protagonisti 172 vini, rossi, bianchi, rosati, spumanti e da dessert. Tra le 62 aziende rappresentate a fare la parte del leone quelle sarde. Il programma dell'evento, che si svolgerà presso il monastero del Carmine, sede del corso universitario in Enologia e viticoltura, prevede una tavola rotonda alle 16 e, a seguire, una serie di appuntamenti che si concluderanno domenica 10 dicembre. Tra questi, degustazioni guidate, riservate agli iscritti, degustazioni libere e show cooking. In particolare, domenica l'attenzione verrà catalizzata dalla Vernaccia di Oristano e un aperitivo finale a ingresso libero a base di castagne, zeppole e ancora Vernaccia.

Cagliari. Al via il "Cagliari International Wine & Food Festival"

Il 21 e 22 luglio (con anteprima giovedì 20), si svolgerà nel Corso Vittorio Emanuele il "Cagliari International Wine & Food Festival". Due serata che vedranno protagonisti i vini sardi, italiani ed esteri grazie alla presenza di 62 gazebo e 200 etichette, tra bianchi, rossi, rosati di qualità, ma anche distillati. A rendere più appetibile il programma della rassegna un ospite d'eccezzione: Charlie Arturaola. Il famoso Sommelier, protagonista del film "The duel of wine", diretto da Nicolas Carreras e con alcune scene girate in Sardegna, parteciperà a due workshop con operatori del settore il 20 a Terralba e il 21 al Caesar's Hotel a Cagliari. Oltre a Arturaola, sono previsti percorsi guidati a cura di Angelo Concas (Accademia Internazionale Epulae), ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino), Giuseppe Carrus (GamberoRosso, FIS (Fondazione Italiana Sommelier). Acquistando un ticket sarà possibile effettuare sei degustazioni, mentre i locali che si affacciano sul Corso Vittorio Emanuele proporranno menù in abbinamento con le etichette delle cantine partecipanti.

Serdiana. Muore a 93 anni il fondatore dell'azienda vinicola Pala

Si è spento questa mattina all'età di 93 anni, Salvatore Pala, il fondatore dell'Azienda Agricola Pala, famosa per la produzione di vini di qualità, anche a livello internazionale. L'azienda nasce nel 1950 con la prima vigna e con gli anni è cresciuta fino ad arrivare alla terza generazione di viticoltori. I figli Enrico e Mario, i nipoti Elisabetta, Massimiliano e Mariantonietta e Rita, moglie di Mario, hanno proseguito l'impegno del fondatore, impegnati nella cura dei vigneti dell'azienda e nei lavori di cantina. Al centro, continuità e rispetto della tradizione con un'attenzione particolare verso le nuove tecnologie e l'innovazione. "Mio padre mi ha insegnato ad amare e rispettare le vigne come fossero persone", racconta Mario Pala, oggi alla guida dell'azienda. I funerali si svolgeranno domani alle 15:30 a Serdiana, nella chiesa di San Salvatore.

Jerzu. Presentazione concorso enologico internazionale “Grenaches du monde 2017”

Si terrà a Jerzu, martedì 8 novembre (ore 11), presso la cantina Antichi Poderi di Jerzu, la conferenza stampa di presentazione del concorso enologico internazionale “Grenaches du monde 2017”. Un evento che si terrà in Sardegna a febbraio del prossimo anno. A Jerzu saranno presenti i rappresentanti di Associazioni e Consorzi di tutela vitivinicoli francesi, spagnoli e italiani, oltre all’assessore regionale dell’Agricoltura, Elisabetta Falchi, la direttrice dell’Agenzia LAORE Maria Ibba, i rappresentanti dei Comuni coinvolti nell’organizzazione (Alghero, Cagliari, Nuoro) e quelli di Unioncamere Sardegna e dei Consorzi di tutela dei vini sardi. L’edizione sarda di “Grenaches du monde” viene organizzata dall’agenzia regionale LAORE su mandato dell’Assessorato dell’Agricoltura insieme al CIVR, Conseil Interprofessionnel des Vins du Roussillon, con la collaborazione, tra gli altri, dei Comuni di Alghero, Cagliari e Nuoro e delle Camere di Commercio della Sardegna attraverso il sistema Unioncamere.

Vinitaly. Inaugurazione della 50a edizione con 80 cantine sarde

Oltre 4.100 espositori provenienti da tutto il mondo e, tra questi, 80 cantine provenienti dalla Sardegna. Con questi numeri è stata inaugurata ieri la 50a edizione della manifestazione vinicola più importante d'Italia. Ospite di eccezione il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che ha conferito un importante premio alla Cantina di Dorgali. Lo spazio dedicato alla Regione Sardegna si è messo subito in luce con il primo appuntamento della mattinata denominato "Le declinazioni del Vermentino, ma non solo", un percorso caratterizzato dalla degustazione guidata delle principali DO regionali (base vermentino, nuragus) in abbinamento con i prodotti della tradizione (formaggi, salumi, prodotti da forno). A seguire, nel pomeriggio, è stata presentata alla stampa "Wine and Sardinia - Concorso enologico e Salone dei Vini sardi". L'iniziativa, organizzata dalla Pro Loco di Sorgono con il patrocinio della Regione Sardegna e del Comune del Mandrolisai giunge ormai alla sua terza edizione. Tra i prossimi appuntamenti che animeranno lo spazio dedicato alla Sardegna fino al 13 aprile, varie degustazioni, conferenze stampa, premiazioni e incontri con i buyers.

Vini. Concorso internazionale "Grenaches du Monde 2017" in Sardegna

Il quinto Concorso internazionale “Grenaches du Monde 2017” si svolgerà in Sardegna. Le migliori eccellenze mondiali del vitigno Grenache, di cui fa parte anche il Cannonau, saranno oggetto di valutazione da parte di una giuria di esperti provenienti da tutto il mondo. La notizia arriva da Saragozza, dove domenica sera l’assessore regionale dell’Agricoltura, Elisabetta Falchi, ha ufficialmente ottenuto l'investitura da parte degli organizzatori. “Il conseguimento di questo importante obiettivo – ha sottolineato l’assessore – è stato possibile innanzitutto grazie ai nostri produttori con il grande lavoro che in questi anni hanno fatto per valorizzare e migliorare la qualità, ma anche grazie al servizio svolto dal settore vitivinicolo dell’Agenzia regionale Laore, che ha saputo tessere relazioni importanti dimostrando competenza e professionalità”. L'evento si articolerà in una serie di appuntamenti itineranti che offrirà significative opportunità per promuovere i territori della Sardegna e le sue peculiarità in ambito agricolo e ambientale.

Sardegna Expo. Alimentazione della salute per la terra dei centenari

Il secondo dei tre eventi, denominato “Cibi per la salute dalla terra dei centenari”, che la Regione dedica alle produzioni agricole di qualità, avrà come protagonista il vino. Tra i principali artefici della straordinaria longevità del popolo sardo, come dimostrato dai risultati di numerose ricerche condotte sulla nostra Isola a livello internazionale, il vino rappresenta uno dei veicoli che la Regione intende utilizzare per favorire il rilancio delle zone a trazione rurale, valorizzando le vocazioni proprie di ciascun territorio e puntando a diversificare l’offerta turistica nell’isola. In questo senso va interpretato l'appuntamento fissato per domani a Milano, nel padiglione CibusèItalia di Expo 2015. Il talk show dedicato alle eccellenze dell’enologia sarda inizierà alle 11. Moderatrice del dibattito sarà Eleonora Cozzella, giornalista, coordinatrice del sito L’Espresso Food&Wine e ispettrice della Guida ai ristoranti d’Italia (Gruppo L’Espresso). Previsti anche gli interventi dell'assessore regionale dell’Agricoltura, Elisabetta Falchi, di Gianluigi Bacchetta, professore associato di Botanica ambientale e applicata dell’Università di Cagliari e tanti altri illustri relatori.
Sottoscrivi questo feed RSS

Cagliari